'Living Now': BTicino rinnova e rende nativamente connessa la sua più importante serie di interruttori, prese e placche

'Living Now': BTicino rinnova e rende nativamente connessa la sua più importante serie di interruttori, prese e placche

Un piccola rivoluzione in casa BTicino, che fa da pioniere e poi porterà le innovazioni anche sul catalogo internazionale del gruppo LeGrand: 'Living Now' la serie di interruttori, prese e placche 'nativamente connessa' per interagire con l'impianto in tre modi diversi, con i comandi tradizionali, con uno smartphone e anche con i comandi vocali

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Casa
BTicinoNetatmo
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
OttoVon15 Giugno 2018, 06:15 #11
Originariamente inviato da: omega726
Più che altro in fatto di truffe... pensavo che noi italiani fossimo avanti anni luce ma dopo lo scandalo Wolkwagen


Siemens, Treuhand, Interflug, Foron, Lufthansa... eehhh troppo ce ne sarebbe.
Per dirla in un linguaggio comprensibile: there's plenty of blame to go around.

Originariamente inviato da: CapoHorn
Anzi...tifo per il Made in Europe, così non scontento nessuno...


Sempre bene ricordare che il sistema Europe si basa sulla concorrenza interna.
Se proprio mi tocca "tifare" a questo punto tifo Italia giusto per non scontentare chi conosco.
emanuele8315 Giugno 2018, 07:35 #12
Originariamente inviato da: omega726
Più che altro in fatto di truffe... pensavo che noi italiani fossimo avanti anni luce ma dopo lo scandalo Wolkwagen


perchè in Italia le notizie ormai sono surclassate dalle puttanate della politica locale e non vi arrivano

https://www.focus.de/auto/news/abga...id_9088626.html

700k veicoli mercedes obbligati al richiamo, perchè? spengono l'adblue dopo pochi km. E la politica tedesca non fa NIENTE. Tutto il mondo è paese cazzo. Una politica seria imporrebbe il richiamo e modifiche hardware per rendere i diesel conformi alle norme (norme fuffa perchè basate su prove di "laboratorio" in andatura non reale) e imporrebbe per legge la fermata della produzione di veicoli non ibridi/solo a combustione interna dal 2030, come ritorsione alla disonestà difgfusa di manager e ingegneri.

Originariamente inviato da: CapoHorn
Io per il Made in Italy in generale...e anche per il made in Switzerland visto che ci lavoro e mi guadagno la pagnotta.
Anzi...tifo per il Made in Europe, così non scontento nessuno...
La B-Ticino resta comunque una azienda leader in quel settore.
Ho preso il loro termostato smarter, ed è un vero gioiellino.


Svizzera non è Europa, dal punto di vista economico è e sarebbe da trattare come un paradiso fiscale, che sia chiaro. Una economia svizzera forte va a enorme svantaggio di quella europea.

Originariamente inviato da: mattia.l
non penso che l'italia abbia nulla da insegnare alla germania sulla realizzazione dei prodotti, anzi....


Guarda che io parlo di progettazione non di qualità. qui si tirano cavi rigidi perchè le prese e gli interruttori nonsi sono mai evoluti. hanno attacchi rapidi che vanno bene solo con cavi rigidi o flessibili concapicorda. un interruttore occupa lo spazio di 3 bticino, le prese schucko sono la peggio merda che esista: sono grandi e scomode e non parliamo del design, vacca eva. hanno solo il vantaggio di potere essere usate tra francia e germnia e polonia con minimi accorgimenti meccanici.
nx-9915 Giugno 2018, 09:04 #13
Tra cinque anni se ne parlano ancora bene, ci farò un pensierino.
Haran Banjo15 Giugno 2018, 09:36 #14
Originariamente inviato da: Ork
invece Bticino te li tirano dietro..

Per questo motivo ho scritto "anche".
In generale la domotica per la casa non ha avuto finora successo per a) mancanza di uno standard b) prezzi folli degli apparati.
Un semplice reostato elettronico a 2 pulsanti per regolare la luce led dimmabile costa dai 60 agli 80 euro, figurati il resto...
emanuele8315 Giugno 2018, 09:46 #15
Originariamente inviato da: Haran Banjo
Per questo motivo ho scritto "anche".
In generale la domotica per la casa non ha avuto finora successo per a) mancanza di uno standard b) prezzi folli degli apparati.
Un semplice reostato elettronico a 2 pulsanti per regolare la luce led dimmabile costa dai 60 agli 80 euro, figurati il resto...


Per non parlare della sicurezza
nx-9915 Giugno 2018, 10:03 #16
E dei consumi, la famosa lucina rossa alla riscossa, il surriscaldamento globale ringrazia.
emanuele8315 Giugno 2018, 10:12 #17
Originariamente inviato da: nx-99
E dei consumi, la famosa lucina rossa alla riscossa, il surriscaldamento globale ringrazia.


in verità unsa soluzione zigbee per tutta la casa fa risparmiare moltissimo in fatto di produzione di gas serra. pensa a dover cablare un punto luce che debba essere acceso da 2 punti (al crescere dei punti la complessità aumenta) devi produrre i tubi, inserirli nel muro, richiudere la scanellature, produrre i fili e posarli, connetterli con morsetti etc etc. si ripsarmia rame e plastica al costo di produrre elettronica additiva e un minimo di energia per avere il tutto funzionante. ammettiamo che si vada in pari con la co2 prodotta almeno si ha molta più flessibilità e facilità di installazione.
gioloi15 Giugno 2018, 10:20 #18
Originariamente inviato da: emanuele83
interruttori grossi il quadruplo dei Bticino living che, cristiddio, manco tutti c'avessero le ditone di homer simpson quando era troppo grasso per schiacciare i tasti del telefono e aveva bisogno del riduttore

In Svizzera uguale. Interruttori quadrati con tastoni che puoi azionare tranquillamente con il pugno chiuso.
Quando abbiamo preso l'appartamento ancora in costruzione avevamo indicato un punto nel corridoio dove mettere 6 interruttori. Pensavo a due placchette stile B-Ticino con tre interruttori ciascuna. Ingenuo.
Dopo una settimana torno in cantiere e nel muro trovo un buco che poteva ospitare una cassaforte. Avevano fatto il conto di 6 placche con interruttori singoli, dimensione Homer Simpson.
Ora, quando accendo o spengo le luci dal corridoio mi sembra di suonare il Simon.
CapoHorn15 Giugno 2018, 10:40 #19
Originariamente inviato da: emanuele83

Guarda che io parlo di progettazione non di qualità. qui si tirano cavi rigidi perchè le prese e gli interruttori nonsi sono mai evoluti. hanno attacchi rapidi che vanno bene solo con cavi rigidi o flessibili concapicorda. un interruttore occupa lo spazio di 3 bticino, le prese schucko sono la peggio merda che esista: sono grandi e scomode e non parliamo del design, vacca eva. hanno solo il vantaggio di potere essere usate tra francia e germnia e polonia con minimi accorgimenti meccanici.


L'unico vantaggio nella posa di quei tubi, e che non si schiacciano quando li calpesti.
Una volta che hai pavimentato, se durante la posa dei cavi c'è qualche tubo schiacciato sei fritto.
Si, comunque anche io preferisco prese e punti luce Italiani. Ma in Svizzera vogliamo parlare della stupidissima presa a muro con il foro di massa decentrato?
Altra cagata pazzesca se hai una spina Italiana con la massa, ti tocca usare l'adattatore....
emanuele8315 Giugno 2018, 10:49 #20
Originariamente inviato da: CapoHorn
L'unico vantaggio nella posa di quei tubi, e che non si schiacciano quando li calpesti.
Una volta che hai pavimentato, se durante la posa dei cavi c'è qualche tubo schiacciato sei fritto.
Si, comunque anche io preferisco prese e punti luce Italiani. Ma in Svizzera vogliamo parlare della stupidissima presa a muro con il foro di massa decentrato?
Altra cagata pazzesca se hai una spina Italiana con la massa, ti tocca usare l'adattatore....


parlo di cavi rigidi, i tubi grazie a dio usano quelli flessibili come quelli italiani.

forse non hai capito che per la maggior parte i tubi manco ci sono. cavi a doppio isolamenteo direttamnte annegati nell'intonaco. dio che imbecilli.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^