iRobot Roomba e Braava: puliscono e lavano casa grazie all'intelligenza artificiale

iRobot Roomba e Braava: puliscono e lavano casa grazie all'intelligenza artificiale

L'abbinamento tra robot aspirapolvere, robot lavapavimenti e intelligenza artificiale permette di tenere pulita al meglio la propria casa con poca fatica: la ricetta di iRobot passa attraverso nuove funzioni rese accessibili anche con i prodotti gi in commercio

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Casa
iRobotRoombaBraava
 

Pulire casa in modo smart con i robot iRobot

Una delle peculiarità dei dispositivi connessi sempre più presenti nelle nostre abitazioni è quella di beneficiare dell'essere collegati al web non solo per venir monitorati e comandati, ma anche per ricevere aggiornamenti che me migliorano o espandono le funzionalità. Non è infatti infrequente che un aggiornamento del firmware venga fornito dal produttore, installato dietro autorizzazione dell'utente oppure in modo automatico, per correggere un malfunzionamento o per integrare nuove caratteristiche d'uso.

L'evoluzione tecnologica di questi dispositivi passa quindi sia attraverso la presentazione di nuovi modelli più sofisticati, sia l'arricchimento di quello che è già presente sul mercato e può venir ulteriormente migliorato.

E' questa la logica che ha guidato iRobot, azienda ben nota per la propria gamma di robot aspirapolvere e dedicati alla pulizia dei pavimenti che negli scorsi mesi ha presentato continue novità nella propria gamma di soluzioni dedicate alla pulizia degli ambienti domestici ma che grazie agli aggiornamenti software dei propri device punta anche ad espanderne le funzionalità.

La parola magica è in questo caso quella ben nota di "intelligenza artificiale", qui applicata per studiare comportamenti tipici dell'utente di casa che nella propria abitazione si muove in modo specifico e individuale. L'intelligenza artificiale di cui sono dotati i robot della famiglia Roomba si manifesta in una serie di funzionalità che permettono di gestire la pulizia di casa in modo più efficiente e preciso

Di fatto iRobot ha scelto di seguire una strategia commerciale che non ripaga nell'ottica di breve, quella di vendere più prodotti, ma premia nel lungo periodo fidelizzando i propri clienti. Grazie alle innovazioni introdotte con aggiornamenti software che fanno leva sull'intelligenza artificiale i prodotti della famiglia Roomba ricevono nuove funzionalità, si adattano al meglio alle esigenze domestiche e in ultima analisi forniscono un'esperienza d'uso migliore per l'utente che li ha acquistati.

Cuore di questo è la piattaforma iRobot Genius Home Intelligence, dalla quale i robot aspirapolvere Roomba oltre che i robot lavapavimenti Braava jet ricevono aggiornamenti che ne espandono le funzionalità. Tutto "over the air", sfruttando quella connettività WiFi domestica che è ormai considerata imprescindibile all'interno delle nostre abitazioni.

Roomba i7+: l'aspirapolvere che si svuota da solo

Per provare sul campo come la piattaforma iRobot operi ho utilizzato due prodotti della famiglia nella mia abitazione per alcune settimane: l'abbinamento è stato tra Roomba i7+ e Braava jet m6, aspirapolvere il primo e lavapavimenti il secondo. Si tratta di due modelli che si posizionano nel segmento di fascia più alta dell'azienda, caratterizzati da una notevole flessibilità nell'utilizzo tra le mura domestiche.

Roomba i7+ abbina il robot aspirapolvere Roomba i7 alla base di ricarica con serbatoio integrato, grazie alla quale il serbatoio di raccolta dello sporco del robot viene svuotato automaticamente al termine di ogni sessione di pulizia. Questo permette di eseguire più passaggi in sequenza senza doversi preoccupare di svuotare il serbatoio, in quanto lo sporco sarà raccolto nell'apposito sacchetto integrato nella base di ricarica così come se si trattasse del serbatoio ad elevata capienza di un aspirapolvere tradizionale. Questa caratteristica non fa venir meno la necessità di effettuare manutenzione sulle spazzole di pulizia e sulle parti in movimento del robot aspirapolvere, ma elimina del tutto la ben più frequente necessità di procedere allo svuotamento del serbatoio.

L'azione di pulizia è svolta da due spazzole in gomma posizionate nella parte centrale del prodotto, dotate di finiture differenziate e sostituibili con un sistema di aspirazione diretto il cui utilizzo è pensato nello specifico per quelle case dove vivono animali domestici che perdono molto pelo. La spazzola laterale aiuta a raccogliere lo sporco presente sui lati delle pareti e negli angoli, spostandolo al centro così che sia aspirato dal robot.

Per chi ricerca qualcosa che vada oltre iRobot propone i modelli della serie S, in versione standard o con base di ricarica dotata di serbatoio a svuotamento automatico. Roomba s9 si distingue da Roomba i7 per la tecnologia di navigazione, che è qui basata su un sistema laser che permette di operare anche in assenza di illuminazione dell'ambiente domestico. L'ultimo arrivato tra gli aspirapolvere iRobot della gamma Roomba integra anche un motore di aspirazione più potente, unitamente a un sistema anti-allergeni.

Braava jet m6: lava i pavimenti con o senza acqua

Braava jet m6 è il secondo dispositivo della famiglia che ho utilizzato in casa: si tratta di un robot lavapavimenti dotato di un sistema che può prevedere o meno l'utilizzo di acqua. Nel primo caso si utilizza il serbatoio integrato e panni appositi, posizionati nella parte inferiore del robot e che vengono da quest'ultimo sottoposti a micromovimenti in grado di meglio rimuovere le macchie di sporco presenti sul pavimento o sul parquet. Nel secondo la pulizia è a secco, servendosi invece di panni che sfruttano la forza elettrostatica per catturare la polvere, lo sporco, i capelli e i peli degli animali.

Al pari di qualsiasi altro robot domestico anche Braava jet m6 richiede un minimo di manutenzione: è ad esempio indispensabile provvedere, in caso di pulizia con acqua, a riempirne il serbatoio mentre i panni per la pulizia devono essere sostituiti o lavati a seconda della tipologia. Tutto questo però permette a Braava jet m6 di operare in modo pressoché autonomo nella pulizia dei pavimenti. La gestione delle batterie è infatti automatizzata: il robot, come il fratello aspirapolvere della gamma Roomba, si reca da solo sulla base di ricarica provvedendo a dare energia alle batterie qualora si siano scaricate prima di completare la sessione di pulizia, riprendendo automaticamente dove aveva lasciato in sospeso il lavoro.

E' la APP, con l'intelligenza artificiale, che guida alla pulizia di casa

La configurazione di Braava jet m6, al pari dei modelli Roomba, avviene tutta attraverso la App: è possibile selezionare il livello di pulizia privilegiando il risultato finale per lo sporco più ostinato oppure optando per una maggiore velocità dell'operazione. Pulire un appartamento da circa 120 metri quadrati di superficie richiede non poco tempo tra aspirazione e lavaggio: indicativamente circa 1 ora e mezza per la prima operazione e poco più di 2 ore per la seconda. Per questo motivo tutti i sistemi che automatizzano queste operazioni, tenendo conto dell'assenza di persone in casa, implementate nella App di controllo rendono ancora più pratico la gestione di queste periferiche smart anche a chi non sia avvezzo alla tecnologia.

Cuore del sistema iRobot è ovviamente la app iRobot Home, grazie alla quale è possibile configurare le operazioni di pulizia. Quella standard prevede la pulizia dell'interno ambiente domestico ma una volta che questo è stato mappato può, sempre da App, essere diviso nei suoi vari ambienti così da effettuare una pulizia specifica di solo uno o alcuni di essi. Se in uno degli ambienti è presente una porzione della superficie nella quale il robot è rimasto bloccato, magari perché sono presenti a terra oggetti che ne ostacolano il funzionamento. In questo caso sarà la stessa App, attraverso quell'intelligenza artificiale della quale parlavamo in introduzione, a bypassare quell'area così da evitare che il robot possa bloccarsi di nuovo impedendo di completare la procedura di pulizia.

Registrando i momenti in cui viene comandata un'azione di pulizia nel corso della giornata, l'App andrà a suggerire in automatico quando far partire il robot identificando gli orari in cui l'abitazione rimane generalmente vuota. L'intelligenza artificiale corre in aiuto quindi suggerendo azioni e comportamenti che possano permettere di completare la pulizia domestica in modo più efficace. L'App, nel formulare i suggerimenti, tiene anche conto della stagione nella quale ci si trova, adattando il proprio funzionamento a seconda di abitudini di casa e del contesto nel quale ci si trova.

L'abbinamento tra aspirapolvere e lavapavimenti si rivela ideale quando si voglia assicurare la completa pulizia domestica. Il funzionamento in sequenza prima di aspirapolvere e poi di lavapavimenti offre il miglior risultato complessivo e richiede solo un ridotto tempo di preparazione, consistente nella pulizia delle spazzole se necessaria e con la gestione di serbatoio dell'acqua e panno di pulizia. Il collegamento tra App e altri dispositivi smart domestici, come eventuali serrature intelligenti, permette di far partire le operazioni di pulizia in automatico non appena si esce di casa così da sfruttare al meglio i tempi in cui non sia presente nessuno tra le mura domestiche.

L'abbinamento di questi due prodotti permette di assicurare un livello di pulizia giornaliero dei pavimenti di casa che è elevato, e che soprattutto richiede un intervento molto ridotto da parte nostra. L'operato complessivo è per sua natura, visto il funzionamento dei robot, molto più lento di quello ottenibile con un tradizionale aspirapolvere e con straccio e bastone, ma avviene senza la nostra presenza e soprattutto senza sforzo da parte nostra. Anche le veloci operazione di aspirazione di alcuni ambienti di casa, come cucina e bagno che molto spesso catturano nel corso della giornata più sporco di altri locali, possono essere eseguite direttamente da App con ridotto impiego di tempo ogni volta che lo vogliamo, eliminando il disturbo di dovervi provvedere da soli.

La scelta di iRobot di aggiornare tutti i prodotti della propria gamma, attraverso nuove funzionalità introdotte con cadenza periodica, rappresenta un punto di forza di questa famiglia di soluzioni smart per la pulizia domestica. Non tutte saranno implementate da tutti i robot, in quanto alcune richiedono la presenza di componenti hardware di cui sono dotati solo alcuni modelli, ma è ben chiara la scelta: sfruttare la tecnologia implementata in questi prodotti per beneficiarne dal momento dell'acquisto, espandendone le potenzialità grazie all'evoluzione tecnologica del futuro e a un utilizzo sempre più sofisticato e attento dell'intelligenza artificiale.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen14 Dicembre 2020, 15:11 #1
Il robot lavapavimenti e' una manna dal cielo, riesco a lavare per terra quasi quotidianamente. Fra l'altro non avendo aspirazione e' molto silenzioso, lo attivo la sera prima di andare a dormire e mi fa tranquillamente tutta la zona giorno. Sinceramente il Roomba aspiratore lo uso molto meno una volta che lavo a terra quasi quotidinanamente, e quasi sempre quando usciamo dato che fa rumore praticamente come un aspirapolvere normale.
joe4th11 Gennaio 2021, 10:11 #2
Presto arrivera' anche in ambito IT e IoT il marketing del "senza"...come per il "senza glutine", "senza lattosio", "senza conservanti e coloranti", avremo "senza 5G", "senza AI"...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^