Sony spreme al massimo i pannelli OLED per la sua gamma TV 2021. Le novità del CES 2021

Sony spreme al massimo i pannelli OLED per la sua gamma TV 2021. Le novità del CES 2021

Interessanti novità per Sony al CES 2021: i pannelli OLED vengono spremuti al massimo e guadagnano luminanza e volume colore, mentre l'intelligenza artificiale ottimizza le immagini utilizzando tecnologie come il Face Detection

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Audio Video
Sony8K4K
 

Nessuna rivoluzione in casa Sony per quanto riguarda la gamma TV 2021, ma diversi aggiornamenti che promettono di spremere al massimo le attuali tecnologie, con interessanti novità anche sul fronte OLED. Bravia XR è il nuovo brand che caratterizzerà i prodotti top di gamma e che prende il nome dal nuovo processore Sony XR, consistente evoluzione del precedente X1 e delle sue diverse declinazioni (Extreme e Ultimate).

Il passo evolutivo è l'utilizzo dell'Intelligenza Artificiale, in particolare declinata per aggiungere alle capacità del televisore una nuova Intelligenza Cognitiva che analizza immagini e suoni dalla prospettiva umana per migliorare l'esperienza di visione. Alla base della nuova intelligenza cognitiva troviamo tecnologie che Sony ha sviluppato anche per altri settori, in particolare quello della fotografia. I miglioramenti alle immagini si baseranno sui 'Focal Points', punti focali su cui si concentra l'attenzione umana: se sullo schermo appare una persona, il nostro occhio corre lì, e se appare un volto ancora di più.

Come le fotocamere riconoscono figure e soggetti, così i TV riusciranno a mettere in evidenza le persone sullo schermo, utilizzando anche il Face Detection per evidenziare ancora di più i volti e migliorare l'immagine laddove il nostro occhio va a guardare. Il nuovo processore XR utilizza algoritmi di intelligenza artificiale in modo più evoluto anche per le fasi di upscaling 4K e 8K dei contenuti a minore risoluzione, ora con un database dedicato al miglioramento della resa delle texture, oltre al precedente database Object Based.

Sony Bravia A90J OLED

I tecnici Sony hanno lavorato molto per spremere al massimo il pannello OLED del nuovo Sony Bravia A90J, che permette di raggiungere picchi di luminosità superiori alle generazioni precedenti. Sony non ha rilasciato dati di picco e di luminosità media ("Quelli li potete misurare voi" ha detto letteralmente il tecnico Sony a noi giornalisti della stampa specializzata durante la presentazione), ma ha svelato l'innovazione che sta dietro le quinte dei nuovi valori. Se fino a oggi erano i pixel bianchi del pannello W-OLED ad avere in carico l'emissione luminosa nei picchi di luminanza, ora vengono sfruttati anche i pixel colorati RGB per aumentare la luminanza. La rinnovata gestione del pannello promette anche un incremento del volume colore e picchi di luminanza più lunghi, grazie al pannello radiante in alluminio montato dietro il pannello principale. Si tratta di un'innovazione che siamo curiosi di vedere dal vivo, per avere un'idea di quanto 'succo' siano riusciti a estrarre dal pannello OLED i tecnici Sony.

Nuovi Attuatori pannello OLED Sony Acoustic Surface+

Sempre parlando dei pannelli OLED, Sony ha lavorato molto anche sul suono, rinnovando gli attuatori che fanno vibrare il pannello e fanno provenire il suono direttamente dalle immagini: la tecnologia Acoustic Surface+ ora può contare su attuatori più grandi e a due vie. Inoltre anche il subwoofer posteriore (maggiorato) gioca un nuovo ruolo: non solo emette verso il posteriore, ma grazie a una particolare griglia acusticamente trasparente trasmette le vibrazioni anche verso l'anteriore. L'OLED A90J si espande ora anche alla colossale dimensione di 83 pollici, oltre ai formati da 55" e 65".

Sul fronte LCD Sony applica gli stessi concetti e mette a frutto la potenza del nuovo processore con una regolazione più fine delle zone di retroilluminazione (anche qui nessun dato tecnico purtroppo), ma anche sul fronte audio dove Sony ha aggiunto diversi frame tweeter, attuatori che fanno vibrare direttamente la cornice del televisore. Ora i frame tweeter sono posti anche nella cornice superiore, per sfruttare la direzione up-firing e dare più spazialità al suono, sfruttando il rimbalzo sul soffitto. Inoltre Sony ha ampliato in modo netto la dimensione delle camere acustiche degli altoparlanti tradizionali, continuando sulla strada tracciata l'anno scorso.

Sony Bravia Z9J 85 pollici

Sony Bravia Z9J, nei tagli da 85 e 75 pollici, sarà la proposta top di gamma 8K che sfrutta tutte le novità.

I TV integreranno porte HDMI 1.20 con supporto 4K 120p VRR e ALLM (Auto Low Latency Mode) che se non sarà disponibile al debutto sarà portato sui TV con un successivo aggiornamento firmware. Tutti i nuovi TV porteranno in dote il nuovo sistema operativo Google TV, che prende il posto di Android TV e che offrirà maggiori possibilità di personalizzazione dell'interfaccia. Inoltre sui modelli di punta Z9J, A90J e X95J ci sarà la possibilità di utilizzare i comandi vocali hands-free, senza passare dal telecomando.

Grossa novità è Bravia Core, un servizio di streaming dedicato agli utenti Sony Bravia, che porterà in dote un numero variabile di film Sony Pictures in anteprima (da 5 a 10) con finestra di visione subito successiva all'uscita nelle sale e con un piano di streaming illimitato di contenuti anche 4K HDR e IMAX, con bitrate fino a 80Mbit. Il servizio sarà gratuito per un certo numero di mesi (12 o 20 mesi), a seconda del blasone del modello acquistato.

Il servizio sbarcherà anche in Europa, ma alla presentazione c'era un piccolo asterisco con il rimando "Italia esclusa". Ci sono alcune problematiche di tipo fiscale che potrebbero rallentare lo sbarco del servizio nel nostro Paese, ma Sony è al lavoro per riuscire a non escludere l'Italia dal servizio.

La line-up completa dei nuovi TV Sony sarà quindi così composta:

  • Z9J 8K Master Series Full Array LED nei formati 85" e 75"
  • A90J OLED Master Series nei formati 83", 65" e 55"
  • A80J OLED nei formati 77", 65" e 55"
  • X95J Full Array LED nei formati 85", 75" e 65"
  • X90J Full Array LED nei formati 75", 65", 55" e 50"
20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo07 Gennaio 2021, 19:27 #1
Ecco ho trovato la mia nuova TV
al13507 Gennaio 2021, 20:56 #2
Originariamente inviato da: acerbo
Ecco ho trovato la mia nuova TV


idem, mando in pensione il mio lg oled 2017.
ottimo ma ha fatto il suo peccando purtroppo anche in controllo qualità con un brutto burn in dopo il terzo anno -.-
e lg come assitenza non è granchè.
300007 Gennaio 2021, 23:44 #3
Sono gli oled a non essere ancora degni di essere comprati considerando quel che costano.
Atarix7108 Gennaio 2021, 08:03 #4
@3000 se a te riesce digerire i non neri e la conseguente gamma dinamica limitata dei tv non oled sei fortunato, io e' dall'arrivo dei plasma che neanche sotto tortura potrei comprare un tv led, in nessuna delle sue accezioni :-)
dontbeevil08 Gennaio 2021, 09:01 #5
Originariamente inviato da: Atarix71
@3000 se a te riesce digerire i non neri e la conseguente gamma dinamica limitata dei tv non oled sei fortunato, io e' dall'arrivo dei plasma che neanche sotto tortura potrei comprare un tv led, in nessuna delle sue accezioni :-)


idem, appena preso un lg oled65cx: spettacolo... unica pecca la rimozione del supporto DTS rispetto alle serie precedenti
acerbo08 Gennaio 2021, 09:14 #6
Originariamente inviato da: al135
idem, mando in pensione il mio lg oled 2017.
ottimo ma ha fatto il suo peccando purtroppo anche in controllo qualità con un brutto burn in dopo il terzo anno -.-
e lg come assitenza non è granchè.


Azz manco 3 anni e già si é rotto?
Questo é il motivo principale per cui non compro mai TV lg, per quanto mi riguarda prendo in considerazione solo Sony e Panasonic.

Originariamente inviato da: 3000
Sono gli oled a non essere ancora degni di essere comprati considerando quel che costano.


Considerando che mediamente una TV la si tiene attaccata al muro o sul mobile per almeno 10 anni, non mi sembra sta spesa enorme un oled da 1500/2000€.
C'é gente che ogni 2 anni cambia lo smartphone da 1000 ...
redeagle08 Gennaio 2021, 09:16 #7
Originariamente inviato da: Atarix71
@3000 se a te riesce digerire i non neri e la conseguente gamma dinamica limitata dei tv non oled sei fortunato, io e' dall'arrivo dei plasma che neanche sotto tortura potrei comprare un tv led, in nessuna delle sue accezioni :-)


Originariamente inviato da: dontbeevil
idem, appena preso un lg oled65cx: spettacolo... unica pecca la rimozione del supporto DTS rispetto alle serie precedenti


Io sto ancora con il Panasonic P50V20, fate voi.
300008 Gennaio 2021, 09:40 #8
Originariamente inviato da: Atarix71
@3000 se a te riesce digerire i non neri e la conseguente gamma dinamica limitata dei tv non oled sei fortunato, io e' dall'arrivo dei plasma che neanche sotto tortura potrei comprare un tv led, in nessuna delle sue accezioni :-)



Ah ok, dopo tale affermazione è tutto chiaro
300008 Gennaio 2021, 09:45 #9
Originariamente inviato da: acerbo
Azz manco 3 anni e già si é rotto?
Questo é il motivo principale per cui non compro mai TV lg, per quanto mi riguarda prendo in considerazione solo Sony e Panasonic.



Considerando che mediamente una TV la si tiene attaccata al muro o sul mobile per almeno 10 anni, non mi sembra sta spesa enorme un oled da 1500/2000€.
C'é gente che ogni 2 anni cambia lo smartphone da 1000 ...


Il mio telefono da 25€ dura da 6 anni e andrà avanti (ma ho anche un monitor Eizo da altrettanti anni, non farti ingannare).
Come non è sano cambiare un cell da 1000€ ogni 1-2 anni, così non è sano spendere anche fossero solo 2€ per comprare un qualsivoglia display che se per qualche motivo si ritrova un'immagina fissa a monitor per "troppo" tempo, brucia i pixel lasciando per sempre un'immagine fantasma!
A meno che i soldi non li cachiate.
redeagle08 Gennaio 2021, 09:59 #10
Originariamente inviato da: 3000

Ah ok, dopo tale affermazione è tutto chiaro


Cosa non è chiaro?

Il livello del nero è alla base della qualità dell'immagine perchè definisce il reale contrasto del pannello.
Soltanto il (ahimè defunto) plasma e gli OLED garantiscono un vero nero in quanto la cella (o il pixel che dir si voglia) è realmente SPENTA; tutte le altre tecnologie retroilluminate si limitano ad oscurare quanto meglio possibile la luce proveniente dal pannello ma non raggiungeranno mai il nero assoluto e nemmeno ci si avvicineranno. Allora, per compensare, sparano all'inverosimile i bianchi e ti fanno vedere demo fatte apposta per la "modalità supermercato" dei TV esposti e tutti gridano "WOOOWWW che immagini!!!!" salvo poi chiedersi, una volta a casa, perchè nelle scene in notturna di un film di guerra non riescono a distinguere una beneamata... ehm... alcun dettaglio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^