Sony 360 Reality Audio: in arrivo quest'autunno l'audio posizionale 3D

Sony 360 Reality Audio: in arrivo quest'autunno l'audio posizionale 3D

Sony Corporation ha annunciato il nei giorni scorsi l’imminente lancio commerciale di 360 Reality Audio, un’esperienza sonora immersiva che sfrutta la tecnologia audio spaziale “object-based” di Sony. A partire da autunno 2019, i consumatori in Europa, Stati Uniti e altri paesi potranno ascoltare circa 1000 brani

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Audio Video
Sony
 

L'audio immersivo a 360 gradi era stato uno dei trend evidenti del CES 2019 di Las Vegas. In particolare aveva destato parecchio interesse la tecnologia messa in mostra da Sony, soprattutto per i suoi sviluppi futuri. Sony 360 Reality Audio è infatti basato su un formato di audio posizionale a oggetti, in grado di dare una nuova dimensione spaziale al suono. Da un lato abbiamo i brani masterizzati in un formato a oggetti, dall'altro un sistema che da una foto delle orecchie riesce a riconoscere come il nostro orecchio sente e posiziona i suoni nello spazio. Analizzando elice e antelice il sistema riece a capire come il nostro fisico analizza le riflessioni dei suoni per posizionare quelli in arrivo dalle cuffie nello spazio: il sistema di riproduzione audio utilizza queste informazioni per riprodurre un flusso audio personalizzato, che è in grado di darci l'impressione della posizione spaziale dei vari oggetti sonori.

Tra le demo del CES avevamo visto anche quella del sistema Creative SX-FI, che opera in modo simile. La soluzione Sony però ha dalla sua una collaborazione con le major e le case discografiche, per la rimasterizzazione dei brani secondo il formato posizionale, dando la possibilità agli artisti di posizionare gli strumenti secondo il loro intento creativo. La soluzione Creative si limita a dare l'impressione che il suono riprodotto in cuffia arrivi dall'esterno e non dai driver posti a qualche millimetro dal nostro timpano.


L'intento di Sony è invece quelli di reare uno standard aperto basato su codec MPEG-H 3D Audio, con la possibilità di avere fino a 24 oggetti con bitrate di circa 1,5 Mbps. La posizione degli oggetti audio sarà decisa dagli artisti in fase di masterizzazione e non sarà modificabile. L'esperienza in cuffia dovrebbe riuscire a replicare quella ottenibile da un set di 13 altoparlanti fisici.

Sony Corporation ha annunciato il nei giorni scorsi l’imminente lancio commerciale di 360 Reality Audio, un’esperienza sonora immersiva che sfrutta la tecnologia audio spaziale “object-based” di Sony. A partire da autunno 2019, i consumatori in Europa, Stati Uniti e altri paesi potranno ascoltare circa 1000 brani di artisti quali Billy Joel, Bob Dylan e Pharrell Williams nel nuovissimo formato, attraverso i servizi di streaming di Amazon Music HD, Deezer, nugs.net e TIDAL.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
300022 Ottobre 2019, 20:04 #1
Ci si avvicina all'audio 22+2 dell'8K.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^