Sonos: ora si può utilizzare anche Spotify Free

Sonos: ora si può utilizzare anche Spotify Free

Dopo il recente aggiornamento che ha portato sui sistemi Sonos Google Assistant anche in Italia ecco la nuova buona notizia: non è più necessario avere un abbonamento premium per Spotify per ascoltare la musica in streaming wireless, basta Spotify Free

di pubblicata il , alle 20:01 nel canale Audio Video
sonosSpotify
 

I sistemi multi-room Sonos sono tra i più apprezzati per l'ascolto della musica in casa. Facendo leva sulla facilità d'installazione e sulla qualità sonora hanno fatto breccia in diverse case, anche italiane. Oggi un sistema audio deve essere in grado di interfacciarsi in modo fluido coi vari sistemi connessi della casa e su questo fronte sono arrivate negli ultimi tempi novità interessanti per i possessori di Sonos, tramite aggiornamenti.

Una decina di giorni fa i sistemi Sonos, come Move, One e Beam, hanno ricevuto l'aggiornamento che ha abilitato l'utilizzo anche in Italia di Google Assistant, aggiungendo quindi l'assistente vocale della casa di Mountain View alla già presente Alexa di Amazon. Naturalmente è possibile abilitare un solo assistente alla volta, per cui è necessario scegliere quale dei due utilizzare.

I prodotti Sonos sono compatibili con diversi sistemi di streaming musicale, ma nel caso di Spotify fino a oggi c'è stata la limitazione di poter utilizzare l'accoppiata Sonos+Spotify solo per chi avesse attivo un piano premium a pagamento per il servizio di music streaming. La versione free non era utilizzabile. Da oggi si abbatte anche questa barriera e chi ha un piano gratuito può ascoltare l'intero catalogo di Spotify su shuffle, come avviene nell'app mobile. Gli utenti avranno anche accesso a 15 playlist personalizzate su richiesta, tra cui Discover Weekly, Release Radar e Daily Mix, preferiti come RapCaviar, Viva Latino e altro.

Per ottenere l'aggiornamento è necessario aggiornare l'app e il sistema di speaker wireless.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
floc16 Novembre 2019, 13:07 #1
nel frattempo le implementazioni di google assistant e alexa, tanto sbandierate e pubblicizzate due anni prima della loro disponibilità, fanno pietà entrambe per motivi diversi.

- Alexa in Italia non supporta la funzione "household" quindi se io chiedo al sonos one qualsiasi cosa lui fa sempre riferimento al mio account e non a quello di mia moglie, visto che lei ha solo una voce registrata nel mio account e non un vero account alexa e i servizi di default girano tutti sul mio

- Google assistant, arrivato settimana scorsa dopo 2 anni di attesa (doveva essere disponibile al lancio ) invece supporta perfettamente un account famigliare (la "casa" ) ma il sonos one non riconosce le voci dei vari appartenenti alla casa bensì solo la mia, proprietaria dell'account sonos di riferimento sulla loro piattaforma.

Il risultato in entrambi i casi è che spotify gira sempre dal mio account a prescindere da chi chieda la musica, la lista della spesa non sia sincronizzata se non con il mio account, calendario idem... Una cosa assurda per device pensati "per la famiglia".

Consiglio: per ora state alla larga da sonos se siete interessati alle funzioni smart.
macs31116 Novembre 2019, 16:12 #2
qualche anno fa Sonos era un'ottima soluzione, ma nel frattempo le casse bluetooth si sono evolute a tal modo da poter soddisfare il 90% dell'utenza con una qualità audio e una potenza veramente ottime per un prezzo moderato (penso al JBL charge / Ultimate Ears megaboom).
chiaro l'audiofilo storcerà il naso ma per le persone che per tutta la vita hanno ascoltato musica su cuffiette da due lire, cellulari, televisori o compatti scrausi, le migliori soluzioni bluetooth sono perfetta.

oltre che economicamente battono Sonos anche in quanto a semplicità: portatili, senza fili, connessione veloce con qualsiasi device. Se poi uno invece vuole crearsi una situazione integrata e stabile per la casa di qualità superiore allora meglio Sonos.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^