Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

LG OLED T: il televisore diventa trasparente, l'effetto WOW è assicurato

LG OLED T: il televisore diventa trasparente, l'effetto WOW è assicurato

A Las Vegas LG presenta un televisore da 77 pollici con pannello OLED trasparente che diventa un elemento d'arredo di particolare impatto estetico

di pubblicata il , alle 16:44 nel canale Audio Video
LG
 

La conferenza stampa di LG al CES 2024 ha rappresentato l'occasione per svelare un prodotto davvero particolare, la cui commercializzazione è prevista l'anno in corso: stiamo parlando del televisore LG Signature OLED T, la cui peculiarità è rappresentata dall'impiego di uno schermo OLED trasparente. La società coreana in passato aveva già messo in commercio prodotti simili con pannelli trasparenti che erano destinati però al mercato professionale. OLED T è invece stato concepito nello specifico per l'uso come sistema di intrattenimento domestico, mettendo in primo piano più il design e la "presenza scenica" che la qualità e fedeltà d'immagine.

D'altra parte, e il lettore più attento già lo avrà intuito, con uno schermo trasparente la prima caratteristica a pagare dazio è il rapporto di contrasto, che risulta inferiore rispetto a quello di un TV OLED convenzionale. Per questo motivo sono previste due modalità operative: Transparency Mode - il nome è autoesplicativo - e Black Screen Mode che prevede lo svolgimento di una specie di pannello flessibile che blocca la luce posteriore dell'ambiente, rendendolo molto più simile ad un televisore tradizionale.

LG OLED T adotta la Zero Connect Box dalla serie M4: si tratta di un'unità esterna che trasmette tutti i segnali allo schermo senza l'impiego di cavi, e a cui andranno ovviamente collegate tutte le eventuali sorgenti (trasmissioni televisive, lettori Blu-Ray, console di gioco, decoder). In questo modo si può posizionare il televisore liberamente senza doverlo vincolare ad una posizione designata, sfruttando così lo schermo trasparente e la sua suggestività.

Lo schermo trasparente può essere sfruttato grazie anche alla funzionalità Always-On-Display, così da mostrare contenuti come immagini o riproduzioni di opere d'arte creando l'illusione di contenuti sospesi a mezz'aria. C'è inoltre la possibilità di attivare la T-Bar che consente di mostrare widget informativi, come ad esempio le previsioni meteo, nella parte inferiore dello schermo.

LG ha previsto diverse possibilità di installazione per il nuovo televisore trasparente. L'utente può scegliere tra un piedistallo da pavimento, per posizionare OLED T in un qualsiasi punto della stanza, ma sono disponibili anche supporti e staffe da parete per collocare il televisore dove meglio si crede, magari anche in un'apposita apertura del muro per realizzare un divisorio tra due ambienti. Il supporto del televisore mostrato a Las Vegas è di fatto una struttura di metallo che ricorda una libreria, rendendo OLED T di fatto un pezzo d'arredo.

Dal punto di vista più tecnologico il televisore OLED T è basato su un pannello da 77 pollici con risoluzione 4K, pilotato dal processore Alpha 11 AI che abbiamo già incontrato sulla nuova serie G4 e M4 di cui vi abbiamo parlato qualche giorno fa. Chiaramente non ci si potrà aspettare, come già detto, una resa d'immagine impeccabile e la stessa LG indica che OLED T dovrebbe avere prestazioni vicine a quelle del modello C4.

LG intende commercializzare il nuovo televisore OLED trasparente nell'anno in corso, ma al momento non è dato sapere a quale prezzo. Anche il design del televisore è in fase di definizione e la versione finale potrebbe leggermente differire da quanto mostrato al CES e la versione di commercializzazione standard potrebbe anche non includere il supporto a libreria.

Chiaramente OLED T si posiziona come un'opzione per gli utenti che badano più alla forma e al desiderio di impressionare amici e parenti, più che alla perfezione dell'immagine. In ogni caso l'effetto "WOW" è garantito, con un televisore che ci avvicina un po' di più a molte scene che siamo abituati da anni a vedere nei film di fantascienza.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Evangelion0109 Gennaio 2024, 16:50 #1
Figo, ma con il burn - in come si son regolati?
Cfranco09 Gennaio 2024, 17:45 #2
Un altro componente di "design" dove funzionalità e praticità sono sacrificate solo per l'estetica

non è dato sapere a quale prezzo


Se chiedi il prezzo vuol dire che non puoi permettertelo
piv3z10 Gennaio 2024, 08:12 #3
mettendo in primo piano più il design e la "presenza scenica" che la qualità e fedeltà d'immagine

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^