Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

LG BU50NST: proiettore laser 4K per il cinema in casa. La nostra recensione

LG BU50NST: proiettore laser 4K per il cinema in casa. La nostra recensione

Con una luminosità di targa di 5000 lumen, la risoluzione 4K e l'interfaccia simile a quella dei TV grazie a WebOS, LG BU50NST può rappresentare una valida alternativa per chi ama vedere contenuti cinematografici sul grande schermo anche a casa

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Audio Video
LG4KHDR
 

Quando si parla di proiettori, le soluzioni disponibili sono molte e dalle caratteristiche variegate per venire incontro alle differenti esigenze d'uso. Abbiamo recentemente visto un prodotto come Epson EB-FH06, che con la tecnologia di proiezione al lampada vuole posizionarsi come unità di proiezione non troppo costosa e utile sia in ufficio e in ambito business, sia per l'intrattenimento casalingo senza troppe pretese. All'opposto un prodotto come Hisense LaserTV gioca le sue carte totalmente sul tavolo dell'intrattenimento, fornendo un ampio schermo per la visione di film, serie TV, aventi sportivi.

Fino a poco tempo fa i proiettori erano l'unica soluzione a disposizione per scalare su ampie diagonali di schermo e tutti gli amanti del cinema li prendevano in considerazione come alternativa. Il progressivo allargarsi dei TV a schermo piatto ha portato a una certa regressione dei proiettori, visti sempre più come una soluzione di nicchia, anche per la relativa complicatezza di un tale sistema di visione rispetto alla semplicità del TV. In particolare l'arrivo delle Smart TV con integrate le app per i servizi di streaming ha reso il televisore la soluzione preferita anche da molti amanti del cinema.

Tra le complicanze che hanno dissuaso molti dallo scegliere un proiettore c'era sicuramente il tema della lampada: consumo, perdita di luminosità, necessità di cambio dopo certo numero di ore di visione. L'arrivo delle soluzioni laser ha spazzato via tutti questi dubbi e oggi si può comprare un proiettore laser e non doversi preoccupare della sorgente luminosa praticamente per tutta la vita utile del prodotto. In particolare la tecnologia ibrida con sistema di illuminamento basato su laser e fosfori ha permesso di creare sistemi molto più luminosi di quelli a lampada, a costi contenuti e con manutenzione ridotta praticamente a zero. In più anche i proiettori si sono fatti più smart e includono opzioni di connessione wireless.

Incarna alla perfezione questa evoluzione il proiettore LG BU50NST. Parliamo di un proettore con risoluzione 4K, basato su DLP con singolo DMD e tecnologia XPR. Tra le specifiche tecniche interessanti troviamo il supporto ai segnali video HDR10 e HLG, per la visione in HDR anche dei contenuti broadcast. Il proiettore viene dato dalla casa per un flusso luminoso di 5.000 ANSI Lumen. In più dispone di un sistema audio integrato da 10W con supporto alle codifiche Dolby Surround, DTS-HD, Clear Voice lll. Tra le particolarità che semplificano la vita anche la tecnologia MiraCast, per ricevere segnali in modo wireless, ad esempio dagli smartphone. La sorgente luminosa laser/fosfori è data per una vita utile di 20.000 ore.

Siamo di fronte a un proiettore abbastanza imponente, dal peso di quasi 10 kg e c'è da segnalare l'utilizzo di piedini fissi e non regolabili, che richiede una certa cura nella scelta della superficie di appoggio. In generale la sensazione di robustezza del prodotto è buona, anche se non lo è del tutto quella delle ghiere di regolazione manuale della messa a fuoco e del lens-shift.

Molto interessante è l'utilizzo del sistema operativo WebOS, lo stesso degli smart TV della casa coreana. Lo troviamo in versione 'light' privo di buona parte delle applicazioni e naturalmente della scheda dedicata al tuner TV. Di contro è molto facile da utilizzare, sia per quanto concerne la connessione alla rete, sia per quanto riguarda la fruizione dei contenuti multimediali.

Oltre all'accesso rapido ai due ingressi HDMI 2.0, dal menu principale è possibile sfogliare i contenuti presenti sui supporti USB o quelli condivisi via rete e DLNA. Rispetto ai TV LG il telecomando è differente, più economico e privo del sistema a puntatore, per cui la navigazione nel menu è affidata ai tasti.

Come detto il proiettore mette a disposizione una risoluzione 4K ottenuta con tecnologia XPR, quindi con vobulazione su 4 posizioni. La resa dell'immagine è molto buona e anche la luminosità è decisamente elevata. Al centro dello schermo abbiamo rilevato 4.200 lumen nella modalità 'Presentazione', che però come spesso accade ha un profilo cromatico decisamente inadatto alla visione di contenuti cinema. Studiato per 'spremere' al massimo il proiettore in contesti luminosi, come le sale riunione, offre un bilanciamento del bianco con forti dominanti tra il verde e il blu e un bilanciamento dei colori insufficiente.

Per fortuna il proiettore mette a disposizione molti altri profili, decisamente meglio calibrati rispetto a quello dedicato alle presentazioni. C'è però, come sempre, un prezzo da pagare e sull'altare della correttezza cromatica viene sacrificato il flusso luminoso. Troviamo il profilo Cinema e i due profili Esperto per stanza luminosa e buia, questi ultimi con la possibilità di applicare anche una calibrazione molto puntuale.

LG BU50NST Gamut Esperto Stanza Luminosa
Esperto Stanza Luminosa

LG BU50NST Gamut  Esperto Stanza Buia
Esperto Stanza Buia

In SDR il profilo Esperto Stanza Buia e Cinema viene attivato anche un filtro che allarga leggermente il gamut, in particolare nella zona del rosso. Come detto il prezzo da pagare in termini di flusso luminoso è grande e le due modalità vanno poco oltre i 1.000 lumen in SDR.

La calibrazione permette di raggiungere una bilanciamento del bianco ottimo

La modalità Esperto Stanza Luminosa è la miglior base di partenza per una calibrazione ed è possibile raggiungere bilanciamento del bianco e gamma praticamente perfetti.

Il profilo Home Cinema viene è tra quelli selezionabili in HDR e permette di raggiungere un flusso luminoso di 2.650 lumen, con un bilanciamento cromatico sufficientemente buono per la visione di contenuti cinematografici.

Non bisogna lasciarsi troppo spaventare dalla riduzione del flusso luminoso, però. Nella fascia di prezzo, il proiettore ha uno street price attuale di circa 2.600€ a fronte di un prezzo di lancio di 3.499€. Nel complesso la compatibilità coi i contenuti HDR e la buona resa degli stessi, le possibilità di calibrazione e la sorgente luminosa laser/fosfori priva di manutenzione, uniti a un prezzo interessante, rendono questo LG BU50NST un'alternativa appetibile per chi vuole un cinema ad ampio schermo in casa per la visione in ambiente buio o per lo meno a luminosità ambientale controllata, con in più la possibilità di utilizzo anche diurno, accettando qualche compromesso sulla resa dei colori, ad esempio per contenuti televisivi o per alcuni giochi, grazie alla luminosità massima di oltre 4.000 lumen.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor28 Novembre 2021, 10:49 #1
non mi è chiaro il range dimensionale di proiezione (minimo e massimo) e se il test sia stato fatto su telo apposito, su parete ecc.

Perché la cifra è ancora impegnativ per l'utente medio, ma per l'appassionato può rappresentare una buona alternativa ai megaschermi!
giuvahhh28 Novembre 2021, 16:37 #2
concordo. io ho il proiettore e uso uno schermo da 3x2 metri.
Zappz29 Novembre 2021, 08:55 #3
Originariamente inviato da: Paganetor
non mi è chiaro il range dimensionale di proiezione (minimo e massimo) e se il test sia stato fatto su telo apposito, su parete ecc.

Perché la cifra è ancora impegnativ per l'utente medio, ma per l'appassionato può rappresentare una buona alternativa ai megaschermi!


A me questi finti 4k non convincono per niente, io aspetto i veri 4k ad un prezzo abbordabile per sostituire il mio.
teo_30 Novembre 2021, 08:44 #4
Originariamente inviato da: Zappz
A me questi finti 4k non convincono per niente, io aspetto i veri 4k ad un prezzo abbordabile per sostituire il mio.


A me invece non dispiace come compromesso. Premesso che mi sarebbe bastato l’HD avendo il punto di visione a poco più di 3 metri su schermo da 100" passando a un 4k vobulato laser ci ho guadagnato l’HDR e una stabilità dell’illuminazione che non mi chiede di ricalibrare ogni tot ore di utilizzo.
rockrider8106 Dicembre 2021, 10:04 #5
Concordo con Paganetor , troppo caro per l'utente medio , con uno zero in meno mi godo (ogni sera) il mio Mijia SJL4014GL e malgrado i piccoli difetti mi trovo stra-benissimo .
Sicuramente il laser sarà il mio prossimo proiettore ma non a quella cifra.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^