I TV Toshiba in Europa saranno a marchio Hisense: completata l'acquisizione

I TV Toshiba in Europa saranno a marchio Hisense: completata l'acquisizione

La cinese Hisense ha completato l'acquisizione della divisione televisori di Toshiba: come parte dell'accordo da 100 milioni di euro, i TV a marchio Toshiba in Europa saranno prodotti da Hisense

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Audio Video
HisenseToshiba
 

Hisense, azienda cinese attiva in molti rami dell'elettronica di consumo, ha annunciato di aver concluso le attività di acquisizione di Toshiba Visual Solutions Corporation, ramo legato ai televisori dell'azienda giapponese.

La cessione della divisione TV di Toshiba a Hisense era stata annunciata lo scorso novembre. Secondo i termini dell'accordo, Hisense ha acquisito i diritti sul marchio Toshiba in Europa, Sud-Est Asiatico e in altri Paesi per il settore dei televisori per 40 anni, oltre alle strutture produttive, di ricerca e sviluppo e alle attività commerciali. Tutto ciò è reso possibile dall'acquisizione del 95% delle azioni della società, per un valore complessivo di circa 100 milioni di euro.

Non si può non notare come l'utilizzo del marchio Toshiba in Europa sia un grande valore aggiunto per Hisense: il marchio di quest'ultima è pressoché sconosciuto sui mercati europei, ben abituati invece a vedere il marchio giapponese attivo da anni sul suolo del Vecchio Continente. Hisense punta quindi ad aumentare le proprie vendite proponendosi in una veste già nota e con una buona nomea.

Questo è valido non solo per il comparto degli schermi casalinghi ma anche per quelli professionali. Hisense acquisisce infatti anche la divisione di sviluppo e produzione di schermi destinati al digital signage, ovvero quegli schermi impiegati in luoghi pubblici quali - ad esempio - le attività commerciali e utilizzati per la mostra di informazioni o la pubblicità. Un segmento che sta evolvendosi rapidamente e che premia (lautamente) l'innovazione.

Hisense, così come già la connazionale TCL, si espande ulteriormente in un settore - quello degli schermi per televisori - che ha cambiato più volte negli anni i nomi ai vertici: prima aziende europee e americane, poi aziende giapponesi, attualmente aziende coreane. Il prossimo passo sembra essere quello delle aziende cinesi. Chissà se in futuro saranno le aziende indiane, africane o sudamericane a reclamare le prime posizioni.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cappej09 Marzo 2018, 18:05 #1
basta scegliere il paese dove oltre a costare meno la manodopera, è permesso inquinare a tutta randa, reperibilità delle materie prime e tassazione ridotta... io punto Africa!

TV Sony made in Zimbabwe!


Alfhw09 Marzo 2018, 22:10 #2
OK, da oggi metto i TV Toshiba sulla lista nera...
pipperon09 Marzo 2018, 22:36 #3
Originariamente inviato da: Alfhw
OK, da oggi metto i TV Toshiba sulla lista nera...

di tv di marca te ne rimangono pochini... forse 2, il resto e misto cinokoreano da 2 soldi...
:-)
max72-ITA09 Marzo 2018, 22:56 #4
Originariamente inviato da: pipperon
di tv di marca te ne rimangono pochini... forse 2, il resto e misto cinokoreano da 2 soldi...
:-)


io ho un TCL e mi trovo bene
krallis9309 Marzo 2018, 23:47 #5
Originariamente inviato da: pipperon
di tv di marca te ne rimangono pochini... forse 2, il resto e misto cinokoreano da 2 soldi...
:-)


Attento a mischiare cina e korea, MOOOLTO difficile che le 2 realtà lavorino assieme, si odiano parecchio koreani e cinesi ^^ ( lavoro in LG ) .
pipperon10 Marzo 2018, 00:09 #6
Originariamente inviato da: krallis93
Attento a mischiare cina e korea, MOOOLTO difficile che le 2 realtà lavorino assieme, si odiano parecchio koreani e cinesi ^^ ( lavoro in LG ) .

Si, lo so. Si odiano, ma lavorano insieme molto piu' del previsto. Del resto jap e cina si odiano non meno.
Ma i tv coreani fanno ridere.
Se non fosse per i brevetti di kodak LG manco farebbe qualcosa di decente, poi l'elettronica e' a livello comunque indecente.
Del resto le riviste AV degne del nome ormai sono scomparse e le associazioni di consumatori (che in italia neppure abbiamo) non hanno le risorse.
randorama10 Marzo 2018, 15:48 #7
Originariamente inviato da: pipperon
Si, lo so. Si odiano, ma lavorano insieme molto piu' del previsto. Del resto jap e cina si odiano non meno.
Ma i tv coreani fanno ridere.
Se non fosse per i brevetti di kodak LG manco farebbe qualcosa di decente, poi l'elettronica e' a livello comunque indecente.
Del resto le riviste AV degne del nome ormai sono scomparse e le associazioni di consumatori (che in italia neppure abbiamo) non hanno le risorse.


con lg mi sono SEMPRE trovato bene.
a prescindere da considerazioni personali, anche loro producono in cina, come quasi tutti, per altro.
GG16710 Marzo 2018, 15:48 #8
Alla fine resteranno LG, Samsung e tanta paccottiglia cinese, nascosta dietro marchi prestigiosi (Toshiba etc.)
globi11 Marzo 2018, 01:22 #9

@GG167

Panasonic e Sony dove li lasci? Sono marche piuttosto consigliabili per i televisori.
LG e Samsung sono comunque anche buone marche di TV, pare però che quelli che si guastano di meno siano i Panasonic.

Da radiotecnico (anche se é già da parecchi anni che non svolgo più quel lavoro) non ti consiglio i Philips che hanno più spesso difficili magagne, ora sono cinesi e di Philips hanno solo il nome (la Philips ha venduto ai cinesi il settore TV).

Sharp non te la consiglio sempre per le magagne che almeno ho visto in passato però non so se le abbia ancora.

Di Toshiba ne ho visti pochissimi ed erano fabbricati in Turchia dalla azienda Beko e rimarchiati Toshiba, scarsissima qualità.

Di televisori a pannello (qui in Europa almeno) ne sono stati venduti perlopiù di cinque marche: LG, Samsung, Sony, Panasonic e Philips, tutte le altre marche a confronto di queste cinque hanno venduto solo pochissimo e quindi erano sempre tecnologicamente più indietro.
zappy11 Marzo 2018, 12:07 #10
Originariamente inviato da: globi
...la Philips ha venduto ai cinesi il settore TV...


non era di LG?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^