Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Technics AZ70W True Wireless Stereo con buona qualità audio e noise cancelling

Technics AZ70W True Wireless Stereo con buona qualità audio e noise cancelling

Technics EAH-AZ70W sono un'alternativa interessante per gli appassionati del marchio nipponico che sono alla ricerca di auricolari da utilizzare in mobilità, con una buona qualità audio e con una cancellazione attiva del rumore efficace in tutte le situazioni d'uso. Un'estetica elegante e le finiture di qualità sono degne del marchio Technics

di pubblicato il nel canale Audio Video
TechnicsPanasonic
 

Technics AZ70W True Wireless Stereo

Gli auricolari True Wireless Stereo hanno portato una piccola rivoluzione nel mondo dell'audio e sono tra i prodotti più venduti a livello globale. Se il Walkman di casa Sony aveva portato l'audio in mobilità e gli smartphone hanno decretato il successo della musica liquida in streaming, le cuffie TWS hanno liberato gli utenti dai cavi, rendendo l'ascolto musicale un'esperienza ancora più semplice. Inoltre le cuffie Bluetooth true wireless stereo portano in dote anche funzionalità avanzate: permettono di effettuare chiamate telefoniche, di interagire senza mani con gli assistenti vocali e in molte delle più recenti declinazioni di attenuare/eliminare i rumori esterni.

Molti marchi storici dell'audio si sono gettati nella mischia delle cuffie true wireless stereo, cercando di portare il proprio DNA anche in questi piccoli dispositivi indossabili. Lo ha fatto anche Panasonic, sia con il suo marchio, sia con la controllata Technics: al CES 2020 infatti avevano debuttato Technics AZ70W e Panasonic S500W, accomunate dalla stessa tecnologia di cancellazione del rumore Dual Hybrid.

Due cuffie per molti versi molto simili, ma che presentano importanti differenze costruttive, che si traducono anche in un carattere sonoro decisamente diverso. Se le Panasonic S500W utilizzano un driver dinamico da 8mm, le dimensioni del driver utilizzato per le Technics AZ70W salgono infatti a 10mm. Questo ha un impatto subito percepibile sul suono, che risulta decisamente più corposo e coinvolgente di quello delle sorelline, proprio laddove le Panasonic erano risultate nella nostra recensione meno convincenti.

Technics AZ70W: qualità al primo impatto

In realtà l'impatto con le cuffie è già differente rispetto alle omologhe Panasonic al primo contatto con la custodia di ricarica: le Technics AZ70W hanno una custodia decisamente più curata, con finitura superiore a effetto metallo spazzolato, che trasferisce una sensazione di qualità ben maggiore di quella in plastica (dall'aspetto un po' economico) delle S500W. Discorso simile per gli auricolari, molto simili nella forma, ma con quelli Technics rifiniti decisamente meglio. La custodia Panasonic dalla sua è decisamente meno ingombrante e di 5 grammi più leggera: trova quindi più facilmente posto in tasca. In entrambi i casi gli auricolari (solo essi, non la custodia) sono certificati IPX4, a prova di sudore e schizzi d'acqua, per un utilizzo anche sportivo. Le prestazioni in merito all'autonomia sono le stesse: circa 6,5 ore (NC ON) per singola carica, mentre con la base di ricarica si può arrivare a circa 19,5 ore (sempre con Noise Cancelling attivato). Basandosi sui protocolli Bluetooth standard EAH-AZ70W (SBC, AAC) le cuffie dichiarano una risposta in frequenze di 20 Hz - 20 kHz.

Il design è del tutto simile a quello delle omologhe Panasonic: un corpo abbastanza grande tondeggiante e leggermente sagomato, da cui sporge la protuberanza leggermente inclinata con l'oliva auricolare e il canale da cui fuoriesce il suono. Come già detto in occasione della recensione delle S500W, la tenuta all'interno dell'orecchio è affidata praticamente unicamente all'inserto auricolare in silicone. Il corpo degli auricolari risulta un po' sbilanciato verso l'esterno: in contesti tranquilli, una volta trovata la giusta misura per gli inserti auricolari, non ci sono problemi di stabilità, ma in situazioni maggiormente dinamiche, come la corsa o l'utilizzo in bicicletta, la presa non è molto salda e gli auricolari rischiano di cadere nei movimenti più bruschi. In questo senso sono molto più stabili i modelli con inserti ad arco in silicone che si agganciano all'interno del padiglione auricolare o i modelli con astina.

I comandi touch sono abbastanza sensibili, cosa che può essere giudicata in modo duplice. Da un lato permettono di gestire le varie funzioni in modo molto rapido e senza dover premere sugli auricolari, dall'altro però hanno un alto tasso di azionamento involontario tutte le volte che si armeggia per sistemare/risistemare gli auricolari all'interno dell'orecchio. La gamma delle funzioni pilotabili con la superficie touch è completa e con tocco breve, tocco prolungato e combinazioni di due o tre tocchi successivi è possibili gestire tutto: riproduzione musicale, telefonate, volume, profilo Noise Cancelling/Ambient Sound, attivazione dell'assistente vocale.

La companion app disponibile per iOS e Android permette di visualizzare lo stato di carica degli auricolari, di aggiornare il firmware, di accedere al manuale d'uso e di gestire varie impostazioni dei controlli touch e selezionare l'assistente vocale. Un'apposita pagina dell'app permette di gestire la quantità di intervento della funzione Noise Cancelling e i profili da mettere in selezione ciclica al tocco prolungato di due secondi sull'auricolare destro (Cancellazione del rumore, Suono ambientale, OFF). Inoltre una scheda è dedicata all'equalizzatore, con due profili preimpostati (Potenziamento bassi e Voce chiara), un profilo personalizzabile con 5 bande e +/- 6dB per banda e l'opzione OFF, che non applica nessuna modifica al profilo del suono. I profili preimpostati hanno un intervento abbastanza gentile ed effettivamente donano una leggera enfasi alle frequenze più basse e a quelle in cui ricadono le voci. Peccato non poterle combinare. Anche l'equalizzatore manuale non è troppo aggressivo, pur modificando il suono in modo apprezzabile. In realtà la calibrazione di base fatta dai tecnici Technics è già talmente buona che per molte situazioni si può lasciare l'equalizzatore su OFF.

Qualità audio Technics

I bassi sono corposi e ben presenti, assieme ai medio bassi, con una resa molto più coinvolgente rispetto alle sorelle di casa Panasonic. Anche sul resto della gamma delle frequenze il comportamento è simile, arrivando fino a un buon dettaglio sugli alti, a volte con pure fin troppa enfasi su di essi. Per avere un'idea, l'incipit del brano Morning Dew nella versione dei Nazareth viene riprodotto in modo decisamente completo e avvolgente, con il charleston in primo piano, assieme al basso, ma senza perdere le percussioni in sottofondo e lasciando il primo piano poi alla chitarra che si muove sui due canali e soprattutto alla voce. All'entrata della batteria la scena si fa un po' più confusa, ma senza perdere l'individualità dei vari strumenti. La scena sonora è abbastanza ampia tanto che a volte ci si dimentica di avere nelle orecchie delle true wireless.

Sia utilizzando l'app, sia utilizzando gli strumenti dello smartphone se non la si vuole scaricare, la prima connessione è rapida e poi gli auricolari si ricollegano in modo abbastanza rapido al telefono. La riconnessione è abbastanza veloce da permettere di rispondere alle telefonate estraendo uno o entrambi gli auricolari, nel caso siano nella custodia, anche se è leggermente meno fulminea rispetto ad altri prodotti: una volta estratti passa almeno uno squillo prima di essere messi in connessione con il proprio interlocutore. La qualità delle chiamate è buona, la funzione Noise Cancelling permette di sentire al meglio il proprio interlocutore anche in ambienti rumorosi e i microfoni fanno un buon lavoro nel captare la propria voce e farla percepire in modo chiaro all'altro capo della telefonata. La connessione Bluetooth è sufficientemente stabile e ci si può allontanare alcuni metri dallo smartphone senza perdere il flusso audio.

La tecnologia di cancellazione del rumore Dual Hybrid risulta decisamente efficace: filtra molto bene le frequenze basse e continue, come il rumore del treno e dei motori dell'aereo, ma opera una sufficiente riduzione anche su quelle alte e meno ripetitive. Dall'aspirapolvere che vi gira intorno mentre provate a lavorare alle voci delle persone in casa mentre provate a concentrarvi, i suoni esterni vengono ridotti in modo percepibile, sufficiente per creare un bolla. Un solo piccolo difetto, già riscontrato sulle sorelle Panasonic: durante la riproduzione di flussi audio la cancellazione del rumore è continua, mentre quando è attiva, ma le cuffie non stanno riproducendo nessun suono è percepibile ciclicamente un instante in cui si disattiva e poi si riattiva, rendendo gli auricolari non utilizzabili, ad esempio, per dormire in aereo senza musica di sottofondo. Per un confronto, forse non siamo ai livelli delle Sony WF-1000X M3, ma non siamo nemmeno troppo lontani in termini di efficacia della cancellazione dei rumori esterni.

Come avevamo rilevato anche nel caso delle Panasonic S500W, anche per queste Technics EAH-AZ70W su terminali Android nella visione di video e film e nei giochi c'è una latenza percepibile, tale da mandare leggermente fuori sincronizzazione - ad esempio - le voci e il movimento delle labbra. Il ritardo è tale da dare fastidio solo se ci si concentra su esso, per cui potrebbe infastidire i più pignoli.

Ecco in sintesi pregi e difetti di queste Technics EAH-AZ70W:

PRO

  • Ottima qualità costruttiva ed estetica accattivante
  • Ottima qualità audio
  • Noise Cancelling efficace
  • IPX4 per resistenza al sudore e spruzzi d'acqua

CONTRO

  • Design poco stabile nella pratica sportiva
  • Noise cancelling a volte incostante quando non c'è flusso audio
  • Latenza percepibile in video e giochi

In conclusione possiamo dire che le cuffie true wireless stereo Technics EAH-AZ70W sono un'alternativa interessante per gli appassionati del marchio nipponico che sono alla ricerca di auricolari da utilizzare in mobilità, con una buona qualità audio e con una cancellazione attiva del rumore efficace. Con un prezzo di listino di 279,99 € ricadono nella fascia premium, alla quale appartengono sicuramente per la qualità delle finiture e della resa audio.

  • Articoli Correlati
  • RZ-S500W: ecco le true wireless noise cancelling di Panasonic. La recensione RZ-S500W: ecco le true wireless noise cancelling di Panasonic. La recensione Panasonic che ha presentato a inizio anno le sue TWS RZ-S500W, auricolari ANC in-era true wireless caratterizzati da eliminazione del rumore Dual Hybrid. La curiosità di fronte a un prodotto di un brand come Panasonic era molta. Panasonic ha infatti alle spalle una lunga storia fatta di interessanti cuffie Noise Cancelling ed è stato tra i primi brand a credere in questo tipo di prodott
  • Cuffie "true wireless": a che punto è la qualità dell'audio? Una comparativa Cuffie "true wireless": a che punto è la qualità dell'audio? Una comparativa Le cuffie "true wireless" stanno diventando una feta sempre più grandde delle vendite del mercato delle cuffie. Ma come si confrontano con le cuffie col cavo dal punto di vista della qualità dell'audio? Abbiamo provato alcuni modelli di varie fasce di prezzo concentrandoci sulla qualità del suono per capire a che punto è questa nuova tipologia di cuffie
0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^