Legrand, che in Italia possiede BTicino, acquisisce anche Netatmo

Legrand, che in Italia possiede BTicino, acquisisce anche Netatmo

Legrand ha annunciato ieri la completa acquisizione di Netatmo. Quella che prima era una semplice partnership molto stretta ora diviene una vera e propria strategia di sviluppo per il Gruppo Legrand, che punta ad integrare i prodotti connessi di Netatmo all'interno della sua gamma, espandendola proprio là dove oggi si concentrano i desideri dei consumatori, sul tema Smart Home.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Casa
NetatmoBTicino
 

Legrand è la multinazionale di cui spesso parliamo su queste pagine perché è ormai da diversi anni la 'casa madre' dell'italiana BTicino. Nell'ottica di tenere il passo dei tempi moderni il Gruppo Legrand era diventato anche azionisti, nel 2015 per l'esattezza, della startup Netatmo, fondata nel 2011 e nota anche in Italia per i suoi prodotti connessi, dalle stazioni meteo ai termostati e alle videocamere di sorveglianza.

Legrand ha annunciato oggi la completa acquisizione di Netatmo. Quella che prima era una semplice partnership molto stretta ora diviene una vera e propria strategia di sviluppo per il Gruppo Legrand, che punta ad integrare i prodotti connessi di Netatmo all'interno della sua gamma, espandendola proprio là dove oggi si concentrano i desideri dei consumatori, sul tema Smart Home.

Situata a Boulogne-Billancourt (area di Parigi), Netatmo ha circa 225 dipendenti e genera vendite un fatturato di circa 45 milioni di euro.

Inoltre i 130 ingegneri di Netatmo metteranno a disposizione dei team di ricerca e sviluppo Legrand la loro esperienza accumulata in questi quasi 8 anni di presenza sul mercato. A beneficiarne sarà sicuramente la piattaforma Elliot, nata qui in Italia nei laboratori di Bticino e che rappresenterà la base per il gruppo per continuare a competere nel settore restando al passo coi tempi delle case connesse.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bancodeipugni16 Novembre 2018, 12:36 #1
magari faranno il rilancio della serie magic

vintage is better

certo piuttosto delle axsolute che diventano gialle a guardarle
Sgt.Joker16 Novembre 2018, 19:09 #2

Comunque

Da quando bTicino ha cambiato proprietà la qualità è letteralmente precipitata...
bancodeipugni16 Novembre 2018, 20:49 #3
non solo

sono anche decollati i prezzi

adesso i bipolari della magic non meno di 15 euro

c'e' gente ormai che li va a recuperare in discarica
*Pegasus-DVD*17 Novembre 2018, 10:21 #4
quindi aspetto a comprare la netatmo cam che cè in foto?
bancodeipugni17 Novembre 2018, 12:47 #5
ah fai te

io non la compro
Saeba Ryo17 Novembre 2018, 20:37 #6
Ormai rimane solo Vimar di italiana...
bancodeipugni18 Novembre 2018, 11:17 #7
ormai tutti gli impianti adesso conviene farli usando vimar (plana) come serie

sono anche smontabili e rimontabili se ci entrano dei detriti mentre i ticino per aprirli bisogna cavare l'anima di metallo (cosa non bella tra l'altro per l'isolamento..) e poi una volta piegata non si riesce più a rimettere a posto e si caccia via il pezzo
glavelli18 Novembre 2018, 11:29 #8
Originariamente inviato da: bancodeipugni
magari faranno il rilancio della serie magic

vintage is better

certo piuttosto delle axsolute che diventano gialle a guardarle


Gran bella serie quella.
Le ho in casa e effettivamente la qualità la puoi toccare con mano.
Quelle che hanno fatto dopo, fanno davvero vomitare...
bancodeipugni18 Novembre 2018, 20:23 #9
i magic sono gli interruttori con il minor arco elettrico

solo che ormai sono fuori moda..

piccoli, scomodi da smontare (sei obbligato a svitare il gancio, mentre con i nuovi basta togliere e inserire da fuori) e con un processo produttivo troppo complicato

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^