Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

IKEA entra nel settore della domotica con il lancio di tre nuovi sensori low cost

IKEA entra nel settore della domotica con il lancio di tre nuovi sensori low cost

Ikea lancia tre nuovi sensori smart economici per la casa: Parasoll per aprire/chiudere porte e finestre, Vallhorn per rilevare movimenti, Badring per individuare perdite d'acqua. Costano meno di 10 euro e puntano a semplificare comfort, risparmio e sicurezza domestica.

di pubblicata il , alle 16:52 nel canale Casa
IKEA
 

IKEA fa sul serio nel settore della domotica e lancia tre nuovi sensori low cost pensati per migliorare comfort, risparmio energetico e sicurezza domestica. Battezzati con i nomi di Parasoll, Vallhorn e Badring, i nuovi prodotti vanno ad ampliare la gamma di soluzioni smart dell'azienda svedese, con prezzi inferiori ai 10 euro per attrarre anche chi muove i primi passi nell'universo della casa intelligente.

Il sensore Parasoll consente di tenere sotto controllo l'apertura di porte e finestre, attivando allarmi o automatismi in caso di accessi indesiderati. Può essere applicato a qualsiasi tipo di serramento senza richiedere interventi invasivi e funziona tramite protocollo Zigbee con una batteria a lunga durata.

Per il controllo degli ambienti è stato creato Vallhorn, rilevatore di movimento utilizzabile sia in interni che in esterni, resistente alla pioggia e alimentato a batterie stilo AAA. Rileva passaggi e attività nel suo raggio d'azione, accendendo luci o avviando routine personalizzate.

Infine Badring è il sensore salva-casa per eccellenza: progettato per scovare tempestivamente perdite d'acqua, una volta immerso nel liquido fa scattare allarmi acustici e notifiche sullo smartphone. L'utente può così correre ai ripari prima che l'incidente domestico provochi ingenti danni.

Tutti e tre i sensori dialogano via radiofrequenza con la centralina smart Hub Dirigera di IKEA, obbligatorio per abilitare funzionalità evolute e controllo da remoto, oppure possono pilotare direttamente un numero limitato di lampadine della serie Trådfri. "Vogliamo rendere la casa più pratica, confortevole e sicura per la vita quotidiana delle persone" dichiara Henrik Telander, Business Area Manager di Ikea of ​​Sweden.

Da sinistra verso destra: Parasoll, Vallhorn e Badring

I nuovi sensori rappresentano un passo decisivo in avanti nell'offerta smart home dell'azienda, finora composti principalmente da lampadine e interruttori wireless. La nuova linea punta a semplificare automazioni, risparmi energetici e sorveglianza domestica con prodotti user-friendly, in linea con la filosofia IKEA

I dispositivi debutteranno sul mercato europeo nella prima metà del 2024, per poi approdare in Nord America in estate. Prezzi contenuti e versatilità d'impiego potrebbero decretarne il successo tra gli amanti del fai-da-te, in cerca di soluzioni smart senza superare il budget.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marcram30 Novembre 2023, 09:25 #1
Se non altro, Ikea utilizza Zigbee, mentre altri grossi marchi continuano a puntare sul pachidermico Wifi...
lollo930 Novembre 2023, 13:59 #2
la maggior parte degli accessori Ikea sono zigbee, e ok fanno bene, consuma niente e funziona, anche se poi il loro hub s’interfaccia con un po’ di tutto ormai.

ok tutto bello, ma devono davvero migliorare il loro supporto a thread… non tutti gli accessori vengono correttamente mappati, telecomandi soprattutto, ma pure scene ed automazioni lato thread e lato ikea hub non sono 1:1 come con l’hub philips invece, se cambi qualche parametro nel bridge thread devi rifare tutte le scene e le automazioni.
e di mettere un bridge su raspberry pi non è che ne avrei troppa voglia, ho l’hub ikea e con quello resterei volentieri che di accrocchi ne ho già abbastanza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^