1500 CPU AMD Ryzen PRO riscalderanno le case francesi

1500 CPU AMD Ryzen PRO riscalderanno le case francesi

Qarnot ha scelto di abbandonare Intel in favore di AMD per le proprie soluzioni Q.rad, che utilizzano tre CPU come fonte di calore per riscaldare case e uffici

di Nino Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Casa
RyZenAMD
 

La compagnia francese Qarnot è specializzata in server che possono anche riscaldare gli ambienti. La compagnia ha deciso di passare dai processori Intel precedentemente utilizzati ai nuovi AMD Ryzen Pro per i propri dispositivi chiamati Q.rad. Al loro interno troviamo tre CPU che gestiscono un nodo di server distribuiti in cloud, e il calore prodotto viene riutilizzato ai fini di riscaldare gli ambienti in cui vengono inseriti.

L'ultimo esperimento della compagnia prevede di utilizzare 1500 CPU del produttore americano per riscaldare diverse case nei pressi della città francese di Bordeaux : "Ryzen Pro produce lo stesso calore delle CPU Intel equivalenti che utilizzavamo in precedenza, fornendo però il doppio dei core. In termini di performance e feature Ryzen Pro è una fantastica opportunità per Qarnot", ha dichiarato la compagnia in una nota pubblica.

La società ha poi continuato: "Nei nostri test basati su calcoli di rendering 3D abbiamo visto un incremento dal 30 al 45% se confrontati con i risultati degli Intel Core i7 che utilizzavamo". Qarnot non si fermerà con i riscaldamenti domestici e degli uffici, ha già annunciato che utilizzerà il kit AMD per "altre opportunità d'impiego" e sta pianificando la realizzazione di un bollitore per acqua calda domestica e soluzioni di riscaldamento per piscine.

Il tutto utilizzando le CPU come sorgente di calore per queste soluzioni. Qarnot non è l'unica in questo particolare settore: in Olanda Nerdalize ed Eneco hanno già adottato l'idea negli scorsi anni, al fine di riutilizzare l'energia "persa" dai microprocessori e spenderla per nobili impieghi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
The FoX18 Gennaio 2018, 11:19 #1

La "riscoperta" dell'acqua calda

E' solo un impiego intelligente ed efficiente delle risorse energetiche e computazionali.
La vera novità è che AMD stavolta risulta più competitiva di iNTEL.
Pasi energia termica recuperata, ma doppio numero di tread gestibili.
Magari non c'è anche il raddoppio delle prestazioni, ma il vantaggio resta innegabile.
nickname8818 Gennaio 2018, 11:22 #2
Dovrebbero provare con Vega.
frankie18 Gennaio 2018, 11:40 #3
E in estate?

Non è che la Francia sia proprio al nord da necessitare calore x 365 giorni. Acqua calda magari sì.
deepdark18 Gennaio 2018, 11:56 #4
In realtà riscalderanno ben poco, sarà una integrazione al riscaldamento, 1500 cpu producono calore solo per poter riscaldare qualche casa. Forse.
tallines18 Gennaio 2018, 12:06 #5
Interessante come idea, forte AMD ehhh >

"La società ha poi continuato: "Nei nostri test basati su calcoli di rendering 3D abbiamo visto un incremento dal 30 al 45% se confrontati con i risultati degli Intel Core i7 che utilizzavamo". Qarnot non si fermerà con i riscaldamenti domestici e degli uffici, ha già annunciato che utilizzerà il kit AMD per "altre opportunità d'impiego" e [U]sta pianificando la realizzazione di un bollitore per acqua calda domestica e soluzioni di riscaldamento per piscine."[/U]
danieleg.dg18 Gennaio 2018, 12:23 #6
Originariamente inviato da: frankie
E in estate?

Non è che la Francia sia proprio al nord da necessitare calore x 365 giorni. Acqua calda magari sì.


Con le macchine frigorifere ad assorbimento si produce anche l'acqua fredda usata negli impianti ti condizionamento.
nickname8818 Gennaio 2018, 12:24 #7
Perfetto, quindi possiamo già collegare l'impianto a liquido del PC con quello della caldaia ?

Qualcuno potrebbe compensare le spese di consumo per il mining con il risparmio sul gas ... fino a 18 Vega liquidate in serie in gruppi da 6, le uscite si congiungono col tubo in entrata dello scambiatore della caldaia.
Opteranium18 Gennaio 2018, 12:26 #8
Originariamente inviato da: deepdark
In realtà riscalderanno ben poco, sarà una integrazione al riscaldamento, 1500 cpu producono calore solo per poter riscaldare qualche casa. Forse.

se tutto il tdp fosse dissipato in calore (ovviamente non è così ma per fare un esempio estremo) sarebbero 142 kW di potenza, circa 41500 BTU.
La media è 340 BTU/h per mq quindi basterebbero per una casa di 120 mq. Insomma, poca roba
ilbarabba18 Gennaio 2018, 13:03 #9
Originariamente inviato da: nickname88
Dovrebbero provare con Vega.


E sciogliere la calotta polare?
tallines18 Gennaio 2018, 13:13 #10
Originariamente inviato da: nickname88
Perfetto, quindi possiamo già collegare l'impianto a liquido del PC con quello della caldaia ?

Qualcuno potrebbe compensare le spese di consumo per il mining con il risparmio sul gas ... fino a 18 Vega liquidate in serie in gruppi da 6, le uscite si congiungono col tubo in entrata dello scambiatore della caldaia.

Si diminuirebbero le spese per il riscaldamento , visto che adesso aumenteranno.......

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^