Un set-up giradischi Kronos Pro e casse B&W 800 D3, vi raccontiamo come suonano Battisti

Un set-up giradischi Kronos Pro e casse B&W 800 D3, vi raccontiamo come suonano Battisti

Non capita tutti i giorni di ascoltare un vinile su un impianto da più di centomila euro. L'occasione è stato il lancio o del progetto "Masters" (sottotitolo 'Battisti come non l'hai mai ascoltato'), basato su 60 brani del più famoso cantautore italiano, recuperati dai nastri originali e rimasterizzati in formato 24bit/192kHz. Pezzi forti dell'impianto il giradischi Kronos Pro con preamplificatore Phono Kronos e i diffusori Bowers & Wilkins 800 D3

di pubblicata il , alle 18:21 nel canale Audio Video
Bowers & WilkinsKronos
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
luka73403 Ottobre 2017, 03:20 #11
Originariamente inviato da: Roberto Colombo
Diciamo che c'era un po' troppa gente per valutare al meglio, ma una volta trovata la posizione giusta... 'se chiudi gli occhi un istante'... sembrava fosse in sala a cantare

Grande scena sonora in alcuni punti, senza la sensazione che il suono provenisse dalle casse. Alti direi perfetti, bassi corposi e precisi, i toni medi sembravano più impastati, ma probabilmente erano così sulla sorgente originale.


L'impastamento dei medi deriva dal fatto che, probabilmente, vi hanno fatto ascoltare solo brani risalenti al periodo Ricordi di battisti, a quell'epoca le registrazioni erano quelle che erano.
Nei pezzi più recenti, risalenti al periodo numero uno, l'impastamento non c'e neanche a cercarlo col lanternino. Ad ogni modo ascoltare pezzi come il mio canto libero, la collina dei ciliegi e ancora tu su un impianto del genere dev'essere un esperienza unica.

p.s. ho il box da 8lp e l'ho ascoltato tutto, per bene. Quindi so di cosa parlo.
corgiov03 Ottobre 2017, 07:59 #12
Poiché il video allegato in calce all’articolo non conteneva nessuna registrazione di Lucio Battisti, ma altra musica, vi suggerisco il seguente link. Potrete ascoltare 52 brani di ‘Lucio Battisti come non è mai stato ascoltato’.
NickNaylor03 Ottobre 2017, 08:32 #13
Originariamente inviato da: stoka
grande sviolinata.
spero almeno che vi abbiano pagati con soldi buoni.


stica, che sviolinata è? mi sembra il minimo che suoni in maniera sublime visto l'investimento, a me sembra più una sassata nei denti sentir dire " i medi sono impastati"
NickNaylor03 Ottobre 2017, 08:33 #14
bisognerebbe capire anche la durata dell'attrezzatura perchè forse converrebbe assumere un musicista full time
Link ad immagine (click per visualizzarla)
Atarix7103 Ottobre 2017, 08:43 #15
sono appassionato di musica da una vita, apprezzo le b&w anche se non le trovo "magiche" ed ascolto in casa con un impianto tutto sommato non da buttare che ruota attorno ad una coppia di avantgarde. Fatto questo cappello introduttivo consiglio una gita a chi puo' in quel di grosseto (roselle per la precisione) dove un simpatico appassionato si e' costruito un paio di diffusori (altoparlanti compresi, solo la base del tweeter e' una seas commerciale, ma pesantemente modificata) che faranno dire a moltissimi ed a ragion veduta "oh cavolo! sono magici".
Basta che andiate su faccialibro e cerchiate Enrico Priami... :-)
Tornando OT: bella iniziativa
IronFly03 Ottobre 2017, 11:03 #16
esistono le tracce in 24/196 da acquistare direttamente in digitale?
se non l'hanno fatto, sinceramente non ne capisco il motivo.

PS: so perfettamente che oltre il 16/48 non cambia per il nostro udito, ma ho sentito troppe nefandezze nel masterizzare su CD tracce in HD.
enryfox03 Ottobre 2017, 12:08 #17
Scusate fatemi capire, hanno preso i master originali e li hanno portati in digitale a 24/192 (e addio a quei master, da quello che so il processo di estrazione dai nastri sticky, credo AMPEX, e' distruttivo, funziona una sola volta e poi il nastro e' rovinato irrimediabilmente).

Partendo da queste copie digitali alla massima qualita' possibile (esagerata ok, ma le tecnologie odierne lo permettono senza problemi) li hanno ripuliti in digitale per "ringiovanirli" e poi li hanno riconvertiti in analogico per metterli su un supporto con un SNR massimo di 60-70 dB (da nuovo) con noti limiti tecnologici.
Il tutto poi da ascoltare con un giradischi che costa quanto una casa vacanze...

Ma perche' non sentire direttamente il master digitale con un buon DAC?

E poi si domandano perche' l'alta fedelta' non ha piu i fasti di decenni fa.
oatmeal03 Ottobre 2017, 12:20 #18
Proprio ora sto ascoltando Voodoo Child sul mio "misero" Rega abbinato ad ampli Yamaha e diffusori Kef, non oso immaginare la goduria su questo mostro
s-y03 Ottobre 2017, 13:16 #19
Originariamente inviato da: enryfox
E poi si domandano perche' l'alta fedelta' non ha piu i fasti di decenni fa.


era un periodo particolare, si stava 'scoprendo' l'alta fedeltà, e c'erano frotte di consumatori che accorrevano, a volte come allodole
nel tempo i 'mastri specchiaioli' hanno insistito troppo facendo disamorare molti, e infine il pc prima, internet poi, ipod poi, smarpthone ad oggi, hanno cambiato completamente il modo di fruire. e tra l'altro le specifiche tecnicose lasciano anche il tempo che trovano, vedi compressioni varie sulle produzioni moderne per adeguarsi al mutato modo di ascoltare. in sostanza, per ascoltare 'vecchio stampo', penso sia universalmente preferibile una registrazione vecchia, per quanto con specifiche sulla carta inferiori

se ne potrebbe parlare all'infinito

ps: e cmq in effetti ci sarebbe potuta stare una sorgente 'liquida', ma evidentemente essendo un evento sponsorizzato da un distributore, facile sia stata una scelta precisa
supertigrotto03 Ottobre 2017, 14:40 #20

Classe b&w?

No grazie,hanno solo il nome di quei bei buoni prodotti che facevano una volta.....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^