Iscriviti al nostro nuovo canale YouTube, attiva le notifiche e rimani aggiornato su tutti i nuovi video

Sony brucia tutti sul tempo e passa alla tecnologia QD OLED! Ecco i nuovi TV 2022 Bravia XR

Sony brucia tutti sul tempo e passa alla tecnologia QD OLED! Ecco i nuovi TV 2022 Bravia XR

Sony punta per prima sui pannelli di nuova generazione che uniscono OLED e Quantum Dot. I nuovi TV Sony Bravia XR New OLED A95K sfruttano infatti la nuova tecnologia, mentre il resto della gamma resta fedele ai pannelli W-OLED. In gamma anche nuovi Mini LED

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Audio Video
OLEDQD OLEDSony4K8K
 

Se LG e Samsung hanno scelto un approccio conservativo per il rinnovo della propria gamma TV 2022, Sony invece prova la fuga in avanti e si affida a una nuova tecnologia, quella dei pannelli QD OLED, che ha deciso di denominare XR Triluminos Max.

Sony punta su QD OLED per i top di gamma

La tecnologia QD OLED è quella di cui abbiamo spesso parlato nel 2021, soprattutto chiamando in causa Samsung e TCL, e sarà interessante scoprire chi è il fornitore di pannelli per Sony in questo caso. Rispetto ai pannelli W-OLED di LG, che restano l'ossatura della gamma OLED Sony al di fuori della serie top di gamma, i pannelli QD OLED hanno una struttura abbastanza differente.

I pannelli W-OLED, infatti, si basano su uno strato emissivo di pixel autoilluminanti a base organica bianchi, a cui sono sovrapposti dei filtri colore per la creazione dei diversi subpixel RGB a cui si aggiungono anche pixel bianchi non filtrati per massimizzare la luminosità massima. Questa tecnologia ha garantito fino a ora grande qualità d'immagine, ma con scarsa luminanza dei colori alla massima saturazione. Grazie alla struttura Quantum Dot e non a filtri, invece, i pannelli QD OLED alla base hanno uno strato emissivo organico che emette nella regione del blu: nel caso dei subpixel blu la luce viene utilizzata tale e quale, mentre nel caso dei pixel verdi e rossi passa attraverso uno strato di nanomateriali quantum dot che ne sposta il picco di emissione nella regione dei rispettivi colori.

Si tratta quindi di un processo di conversione della luce e non di filtrazione, che dovrebbe garantire una maggiore luminosità, soprattutto nei colori più saturi. Inoltre, anche il picco di emissione, rispetto ai pannelli W-OLED, è stato spostato, partendo da subpixel con versi e rossi più profondi. In totale, anche grazie al lavoro del nuovo XR Processor, i nuovi TV dovrebbero garantire un volume colore decisamente maggiore. Tra i vantaggi rispetto alla tecnologia OLED con filtri colore dovrebbe esserci anche una migliore resa visiva a tutti gli angoli di visione.

Questo tipo di pannello di nuova generazione sarà impiegato sulla serie top di gamma Sony Bravia XR Mater Series New OLED A95K, che sfrutterà anche nuovi algoritmi di gestione e uno strato di dissipazione termica per aumentare il picco di luminanza e la luminanza media. Il nuovo Sony Master Series A95K Bravia XR OLED 4K sarà reso disponibile nei tagli da 65 e 55 pollici. Particolare anche il design, con un piedistallo che corre lungo tutta la cornice inferiore, che può essere montato in due modi differenti, uno dei quali lo rende praticamente invisibile.

Il resto della gamma OLED MASTER Series A90K e A80K 4K, sfrutta pannelli OLED 'tradizionali' e si presenta con un nuovo mix di tecnologie - XR OLED Contrast Pro - che sfrutta pannelli ad alta luminosità e un sistema di mappatura della distribuzione della temperatura del pannello, per ottimizzare la luminosità di picco e quella media, per un migliore contrasto. Sony Master Series A90K Bravia XR OLED sarà disponibile nei piccoli tagli da 48 e 42 pollici, mentre il modello A80K Bravia XR OLED nei tagli da 55, 65 e 77 pollici. Essendo ottimizzato per l'utilizzo videoludico, A90K offrirà anche uno stand dedicato ai giochi, più simile a quello di un monitor.

8K Mini LED Z9K

MASTER Series Z9K 8K è invece l'ammiraglia tra i televisori per chi vuole scalare sulla risoluzione 8K: in questo caso siamo di fronte a un colossale LCD Mini LED con sistema di gestione della retroilluminazione XR Backlight Master Drive. Il sistema promette meno blooming rispetto ai FALD (Full Array Local Dimming) tradizionale già in partenza, per la presenza di un numero maggiore di LED di retroilluminazione, ma grazie al lavoro svolto dal processore, Sony garantisce un'ulteriore riduzione della percezione della forma delle zone, con un controllo puntuale della luminosità nelle zone di passaggio tra toni chiari e scuri.

Tale sistema è condiviso anche con i modelli 4K della serie X95K, che sarà resa disponibile nei tagli da 65, 75 e 85 pollici. Si posizioneranno invece a un prezzo più competitivo i modelli 55, 65, 75 e 85 pollici della serie X90K, in questo caso ancora basati su retroilluminazione FALD.

Cognitive Processor XR

Il processore 'Cognitive Processor XR' che equipaggia tutti i TV top di gamma espande le possibilità già viste l'anno scorso, in particolare la gestione delle immagini con riconoscimento di oggetti e persone. In particolare la nuova funzione Depth Control sfrutta la generazione di una mappa di profondità per gestire in modo diverso elementi in primo piano e in background, con una sorta di effetto bokeh applicato per mimare la visione umana.

A livello di qualità dell'immagine tra le novità troviamo la nuova modalità Netflix Adaptive Calibrated Mode, che cerca di rispettare al massimo l'intento creativo di registi e direttori della fotografia, adattando ora luminosità, gestione della gamma e delle temperatura colore in base alle caratteristiche della stanza dove i contenuti vengono fruiti.

I tecnici Sony si sono, poi, nuovamente concentrati sul migliorare la resa audio dei televisori: nel caso degli OLED troviamo un'evoluzione della tecnologia Acoust Surface Audio+, che tramite attuatori fa vibrare direttamente lo schermo, per far venire il suono veramente dalle immagini, e nel caso degli LCD la tecnologia Acoustic Multi Audio, che sfrutta tweeter nelle cornici laterali e superiore e altoparlanti subwoofer e midrange, per un suono avvolgente.

Bravia CAM

Sony punta a rinnovare in modo profondo l'interfaccia coi propri TV Bravia, sia sfruttando la voce, sia con l'utilizzo di una webcam. Bravia CAM sarà in bundle con i televisori Z9K e A95K (con attacco magnetico), mentre sarà acquistabile come optional per gli altri, con connessione tramite cavo USB.

Sono diverse le funzioni per cui viene sfruttata. Naturalmente troviamo la possibilità di effettuare videochat sfruttando inizialmente Google Duo, ma con compatibilità che verrà poi estesa. Ci sarà poi la possibilità di controllare il televisore coi gesti direttamente dal divano.

Ma sono altre le funzioni davvero interessanti. Una è l'Auto Power Saving Mode, che riduce la luminosità (senza fermare i contenuti e quindi l'audio) se non si è davanti al televisore, per risparmiare energia. Siamo poi curiosi di vedere all'opera Ambient Optimization Pro, che promette di ottimizzare audio e video in base alla posizione nella stanza (ad esempio luminosità in base alla distanza dell'osservatore e gestione canali audio se quest'ultimo si trova in posizione disassata.

Vi ricordate poi quando la mamma ci diceva 'Sei troppo vicino al televisore, allontanati'? Ecco, ora il televisore potrà avvisare da solo nel caso i bambini siano troppo vicini allo schermo, con un avviso di prossimità, utile non solo per la visione, ma anche perché ormai i televisori a schermo piatto sono grandi, pesanti e non sempre del tutto stabili, con il rischi di caduta se urtati.

Per i più attenti alla privacy, Sony ha integrato un comando a slitta che copre del tutto la fotocamera della webcam (un comando simile disattiva anche il microfono): inoltre il colosso giapponese garantisce che le immagini non vengano inviate ai propri server o a quelli di Google nell'uso normale (naturalmente avviando Google Duo le cose cambiano).

Telecomando retroilluminato

Altre migliorie all'interfaccia utente sono rappresentate da un nuovo telecomando più piccolo del 36%, con 25 tasti invece di 49, retroilluminato, e che può essere cercato semplicemente dicendo 'Google find my remote' facendolo suonare. Comunque quello tradizionale coi tasti numerici è fornito in confezione, quindi gli amanti del telecomando tradizionale possono utilizzare quello, anche se del 'vecchio tipo', non retroilluminato.

Grande attenzione è stata posta sulla collaborazione con le altre divisione di Sony, a partire da quella che sviluppa e commercializza PlayStation. Tra le novità la modalità HDR Tone Mapping con la PS5 e il TV che si parlano, condividendo caratteristiche e specifiche e impostando le migliori impostazioni d'immagine, con switch automatico alla modalità Game Mode.

Troveremo poi porte HDMI 2.1 su tutti i modelli, da una a tre con supporto completo a 48 Gbps eARC, VRR, ALLM.

Se devi cambiare il tuo TV, dai un occhio a questa guida:

Bonus TV 2022: ecco come funziona, quali sono i requisiti e come richiedere i 130€ di sconto

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo05 Gennaio 2022, 09:00 #1
sui consumi rispetto ai bravia oled 2021 si sa nulla?
5auzer05 Gennaio 2022, 19:46 #2
la pessima notizia è che A90K lo fanno solo in piccoli formati, quindi se uno vuole un formato più grosso deve passare a A95K che con la tecnologia QD-OLED sicuramente costerà una fucilata... pessima scelta
marchigiano05 Gennaio 2022, 20:08 #3
e samsung ancora coi lcd...
5auzer05 Gennaio 2022, 22:12 #4
Originariamente inviato da: marchigiano
e samsung ancora coi lcd...


non proprio, quest'anno produce i QD-OLED gli stessi che ha venduto a Sony, li chiamerà in altro modo perche fino a ieri ci buttava sopra cacca sul termine oled
Pinco Pallino #108 Gennaio 2022, 19:46 #5
Sono proprio pannelli Samsung ed il sodalizio Sony-Samsung non è una novità.
Vedi la società S-LCD:
https://it.wikipedia.org/wiki/S-LCD

Di questi QD-OLED se ne parla parecchio.
Ma info sui prezzi ancora nisba.
Così a naso si dovrebbero collocare sopra i WOLED LG.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^