Sky Q: ufficiale l'evento di presentazione del 22 novembre. In arrivo il nuovo decoder?

Sky Q: ufficiale l'evento di presentazione del 22 novembre. In arrivo il nuovo decoder?

Per il prossimo Natale, Sky, potrebbe lanciare un nuovo tipo di decoder con un super ricevitore e soprattutto con un nuovo ecosistema. Si chiamerà Sky Q e viene dichiarata come l'evoluzione della televisione satellitare. Vediamo i dettagli pervenuti ad oggi.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 11:01 nel canale Audio Video
Sky
 

Sky Q è la televisione del futuro, almeno secondo l'azienda, che ha ufficializzato un evento per il 22 novembre in Italia in cui si scopriranno ulteriori dettagli sul nuovo modo di vedere la TV secondo Sky. Gli inviti ai media italiani sono arrivati e tra poco meno di 10 giorni sarà possibile capire l'intenzione che l'azienda ha in mente per il futuro dei suoi utenti. In Italia sono quasi 5 milioni gli abbonati alla piattaforma satellitare la quale ha dunque deciso di puntare ad una grande innovazione che sembra andare di pari passo con le innovazioni tecnologiche degli ultimi tempi.

Come sarà il nuovo Sky Q? Le informazioni sulla nuova piattaforma giungono direttamente dalla Gran Bretagna dove il sistema è attivo già da circa un anno. Sky Q in Italia potrebbe comunque differire da quello UK. In linea di massima comunque si sa che la nuova piattaforma non sarà solo un nuovo decoder ma anche e soprattutto nuovi servizi di intrattenimento per gli abbonati. Tecnicamente lo Sky Q Silver dovrebbe essere più piccolo, più leggero e lontano dunque dai decoder "ingombranti" odierni di My Sky. L'hard disk potrebbe possedere una capacità fino a 2TB che permetterà di registrare una maggiore quantità di serie TV o film rispetto ad oggi anche se probabilmente l'aumento dello storage è dovuto alla necessità di fare spazio ai contenuti in 4K, visto che il decoder sarà proprio un 4K Ready.

Sarà un decoder potente con 12 tuner integrati e la possibilità di registrare fino a 6 programmi contemporaneamente e non solo visto che al decoder principale sarà possibile affiancare altri piccoli Sky Q (Q Mini Box) secondari da collegare ad altre TV di casa e capaci di replicare i contenuti via wireless. Il mini decoder non avrà bisogno di una parabola dedicata e, soprattutto, non dovrà per forza essere uno solo: nel concetto di "Fluid viewing" come proposto da Sky, infatti, sarà possibile collegare tutti i tablet e i Q Mini Box desiderati, per portare in ogni stanza i contenuti di Sky.

Al fianco di questo nuovo decoder si posizionerà anche un nuovo telecomando, lo SkyQ Touch Remote, che risulterà simile ad un classico telecomando nella parte inferiore mentre in quella superiore vedrà la presenza di un un pad circolare sensibile al tocco il quale garantirà il passaggio da un menu ad un altro con un classico swipe tramite le dita. Presente la ricerca vocale anche se per quest'ultima non è chiaro il suo arrivo immediato anche in Italia.

Sky Q cambierà anche interfaccia e, secondo le prime avvisaglie, dovrebbe rifarsi ai già presenti sistemi di intrattenimento delle console di gioco quali PlayStation o Xbox. In questo caso si dovrebbe avere una colonna verticale al centro la quale permetterà di passare tra i vari contenuti in diretta, quelli raccomandati secondo le proprie abitudini di visione e quelli registrati. Non dovrebbero mancare anche le applicazioni come YouTube, Vimeo ma anche Vanity Fair, Wired, GoPro e Red Bull Media House.

Nessuna informazione su quello che riguarda i costi per gli abbonati e le condizioni della nuova piattaforma. Le novità verranno svelate il prossimo 22 novembre e dunque non rimane che attendere quella data per scoprire realmente quanto avranno in più gli utenti dalla nuova piattaforma di Sky Q.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot13 Novembre 2017, 11:22 #1
Ma gli attuali decoder continueranno a funzionare?
E chi ha il multivision con piu' card, che succede?
Spike7913 Novembre 2017, 11:27 #2
Basta che ciò non comporti un ulteriore incremento di costi, già alti.
Io che del multivision e di altre feature non me ne fo nulla, sarò costretto a pagarle comunque ?
gd350turbo13 Novembre 2017, 11:28 #3
Quale occasione migliore di un rinnovamento tecnologico, per introdurre aumenti ?
Ginopilot13 Novembre 2017, 11:28 #4
Dubito che facciano pagare a tutti, altrimenti dovrebbero abbassare ai clienti multivision. Troveranno il modo di aumentare democraticamente tutto a tutti
onka13 Novembre 2017, 11:29 #5
dovrebbero anche svegliarsi a riportare quello che ho registrato sul mio decoder su quello nuovo...
eureka8513 Novembre 2017, 12:31 #6
Netflix offre il 4k da mesi adesso a 13.90 euro al mese, per chi come me non interessa il calcio soluzione migliore ed economica evitando anche parabola e contratti.
Con la diffusione della fibra ottica non credo avrà vita lunga SKY satellitare.
Spendendo meno del pacchetto Sky family + cinema+ HD adesso ho Infinity, Netflix, Amazon Prime e Now tv che posso sospendere a mio piacimento
nonifede13 Novembre 2017, 12:40 #7
mi ha detto un amico venditore sky che sky q non sarà di certo economico... e pare occorra anche adattare la parabola..
alexdal13 Novembre 2017, 12:48 #8
Attenzione: SkyQ non e' un nuovo decoder, ma un sistema nuovo.

Ossia chi e' interessato a Sky come e' ora continua con il suo abbonamento e con i decoder compatibili con quella tecnologia.

Chi Passa a SkyQ dovra' avere banda larga un Lnb diverso dall'attuale, pagare di piu' al mese, ma avra' altra tecnologia, decoder in piu' ambienti, registrare 4 eventi alla volta e vederne un quinto, spazio in abbondanza, ecc ecc.

converrò di piu' alle famiglie con piu' tv rispetto all'uso con solo televisore nel soggiorno che lo usufruisce una persona sola alla volta.
acerbo13 Novembre 2017, 14:02 #9
mammamia ancora col satellite, ma passassero tutto su IPTV, siamo nel 2018!!!
ionet13 Novembre 2017, 14:16 #10
Originariamente inviato da: alexdal
Attenzione: SkyQ non e' un nuovo decoder, ma un sistema nuovo.

Ossia chi e' interessato a Sky come e' ora continua con il suo abbonamento e con i decoder compatibili con quella tecnologia.

Chi Passa a SkyQ dovra' avere banda larga un Lnb diverso dall'attuale, pagare di piu' al mese, ma avra' altra tecnologia, decoder in piu' ambienti, registrare 4 eventi alla volta e vederne un quinto, spazio in abbondanza, ecc ecc.

converrò di piu' alle famiglie con piu' tv rispetto all'uso con solo televisore nel soggiorno che lo usufruisce una persona sola alla volta.


interessante per sky,peccato che una volta raggiunto dalla banda larga quasi tutti i suoi servizi non hanno piu' senso di esistere


mi offri decine,centinaia di canali...in rete ne trovi fino alla nausea
mi offri i canali piu' un'ora,due,24...in rete trovi tutto on demand e parti dall'inizio quando vuoi
mi offri il servizio registrazione...idem
mi offri il servizio riparti dall'inizio...idem
mi offri contenuti on demand...alleluja,teoricamente avrebbe dovuto spazzare tutto il resto ma lo offrono come un complemento

continuano a far finta di niente,come se il mondo e' rimasto fermo

il satellite si salva giusto per i grandi eventi in diretta,ma giusto perche in rete spesso ancora ci sono problemi di congestionamento
l'unica cosa che vorrei da sky e' la possibilita' di attivare e chiudere i suoi servizi satellitari,con un click senza abbonamento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^