L'iconico Sony Walkman compie 40 anni: il produttore lo celebra così

L'iconico Sony Walkman compie 40 anni: il produttore lo celebra così

Presentato l'1 Luglio 1979, il Sony Walkman è ancora vivo nel modo in cui ci relazioniamo con la musica e con l'ascolto musicale in mobilità. L'azienda giapponese ha deciso di celebrarlo così

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Audio Video
Sony
 

Oggi è possibile infilare decine di ore di musica all'interno di un auricolare pesante pochi grammi, ma qualche decennio fa il Sony Walkman sembrava il massimo della rivoluzione. E in effetti rivoluzionario lo è stato: il piccolo lettore multimediale a cassette ha definitivamente cambiato il modo in cui si ascoltava la musica. È stato il primo dispositivo davvero portatile e personale: ai tempi esistevano già le radioline portatili (o le boombox), ma il Walkman ha reso l'ascolto musicale da una parte "portatile", dall'altra più intimo e privato.

Il primo Sony Walkman (TPS-L2) veniva rilasciato il 1° Luglio del 1979. A 40 anni di distanza non è più un tipo di prodotto consueto per le strade, visto che è stato sostituito da lettori MP3 e smartphone, tuttavia il flusso di cambiamenti che ha portato nel settore è ancora oggi evidente. Oggi non si usano più tanto spesso le cassette o i CD, soprattutto per quanto riguarda l'ascolto in mobilità. Inoltre, non solo lo smartphone può contenere un quantitativo di musica soddisfacente anche per i palati più esigenti, ma servizi di streaming come Spotify e la disponibilità di internet praticamente dappertutto hanno dato il colpo di grazia.

Eppure, anche i nuovi metodi d'ascolto prendono come riferimento la rivoluzione lanciata dal Walkman. L'approccio di base non è poi così differente: a quarant'anni di distanza portiamo ancora la musica in giro, e la ascoltiamo senza infastidire chi ci sta vicino con cuffie e auricolari. La differenza sta nel fatto che, se da una parte oggi preferiamo spesso utilizzare dispositivi generici per l'ascolto musicale, il Walkman era un oggetto specifico progettato con in mente esclusivamente la musica. Per celebrare i 40 anni del Walkman, inoltre, l'azienda giapponese ha rilasciato un video in cui in un solo minuto ripercorre 40 anni di eventi.

Secondo la cronologia di eventi pubblicata sul sito ufficiale Sony, il Walkman originale era un prodotto semplice, rivolto a chi voleva ascoltare la musica e nient'altro. Era stato preso di mira all'epoca perché l'utente non poteva registrare i contenuti, ma disponeva di due jack audio da 3.5mm (lo stesso connettore usato oggi) così da condividere l'ascolto con un amico. Nel corso degli anni il Walkman ha affrontato diversi restyling e modifiche hardware: le piccole cassette sono poi state sostituite dai CD con il Discman e dai lettori MiniDisc.

Dopo 40 anni Sony ha perso un po' di forza nel mercato dell'elettronica di consumo, questo è innegabile, tuttavia ancora oggi vende lettori multimediali (ovviamente molto diversi dal Walkman originale) e ha un certo impatto nel mercato audio-video. Non è la superpotenza di una volta, ma dopo 40 anni l'eredità del Walman continua a farsi sentire e la rivoluzione che ha portato nell'ascolto musicale e nel modo in cui ci relazioniamo con la musica e la tecnologia è ancora visibile e palpabile. E più viva che mai.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tolwyn03 Luglio 2019, 08:10 #1
io c'ero (cit.)
CYRANO03 Luglio 2019, 08:13 #2
Quanti ricordi !!
Io ne ebbi uno Irradio
Poi ne presi un altro dell' AIWA ( che ai tempi era una marca emergente ).
Infine credo di essermene preso anche uno Sony...


Còsòàsàssàòs
cignox103 Luglio 2019, 08:33 #3
Anche a me una volta i miei mi regalarono un Aiwa. Mi pareva quasi magico: aveva sia il tasto rew che ffw (non sempre erano presenti entrambi) e aveva anche un equalizzatore a 3 bande. WOW!!!
Poi ne ebbi uno nero e molto compatto, forse proprio un sony anche se non ne sono sicuro.
frankie03 Luglio 2019, 08:36 #4
Quello della foto era un modello figo da centinaia di migliaia di lire, io avevo (ho avuto) il Sony plasticosissimo.
tipo questo:
Link ad immagine (click per visualizzarla)
ma senza radio.
Poi ho avuto il modello con autoreverse. Spettacolo puro.
AlexSwitch03 Luglio 2019, 09:15 #5
Anche io ho avuto lo stesso modello.... ehh che nostalgia!!
Uncle Scrooge03 Luglio 2019, 09:15 #6
Quando mai il Walkman è stato definito un "lettore multimediale"?
s5otto03 Luglio 2019, 09:54 #7
Fù il mio primo walkman.

Feci una trasferta di lavoro a Milano ( da Torino ) per la quale mi rimborsarono la benzina a costi chilometrico ACI.

Con la "plusvalenza" mi comprai il walkman Sony; ce l'ho ancora e funziona; lo uso per acquisire audio via jack-to-jack attaccandolo al computer quando conoscenti/amici vogliono recuperare contenuto di vecchie audio-cassette
daniluzzo03 Luglio 2019, 12:28 #8
Piccole invenzioni in grado di rivoluzionare il mondo (dell'ascolto della musica).
Phopho03 Luglio 2019, 13:04 #9
ahhh... il rewind fatto a mano con le bic per risparmiare le pile

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Davis503 Luglio 2019, 14:58 #10
oltre al walkman a cassette ho avuto uno dei primi lettori MP3 ma a compact disk, 14 ore di musica, ma per sentirle tutte e 14 ti servivano minimo 4 set di batterie alcaline... quanti ricordi!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^