Bose accusata dagli utenti di aver rilasciato un firmware intenzionalmente peggiorativo per QC35 e QC35 II

Bose accusata dagli utenti di aver rilasciato un firmware intenzionalmente peggiorativo per QC35 e QC35 II

Il firmware incriminato è la versione 4.5.2 rilasciata lo scorso giugno per risolvere alcuni bug di sicurezza Android e migliorare le prestazioni: gli utenti riportano un calo netto delle prestazioni proprio della funzione di cancellazione attiva del rumore, per la quale Bose è diventata famosa.

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Audio Video
bose
 

L'accusa è grave, ma è documentata da un thread del forum della community ufficiale di ben 232 pagine: secondo molti utenti, Bose avrebbe rilasciato un firmware intenzionalmente peggiorativo per le cuffie noise cancelling Bose Quiet Comfort 35. Per alcuni il motivo sarebbe quello di spingere all'acquisto del nuovo modello Bose Noise Cancelling Headphones 700.

Il firmware incriminato è la versione 4.5.2 rilasciata lo scorso giugno per risolvere alcuni bug di sicurezza Android, per migliorare le prestazioni del sistema Bose Music Share e per risolvere altri bug e problemi. Anche gli utenti del modello più recente Quiet Comfort 35 II hanno lamentato problemi dopo l'aggiornamento firmware.

Gli utenti riportano un calo netto delle prestazioni proprio della funzione di cancellazione attiva del rumore, per la quale Bose è diventata famosa e di cui praticamente è stata l'inventrice. Secondo alcuni, la regolazione ANC - Active Noise Cancelling - in modalità 'High' ha le stesse prestazioni della modalità 'Low' e per alcuni le prestazioni sono talmente scarse da rendere le cuffie inutilizzabili in contesti rumorosi, come i mezzi di trasporto utilizzati per il percorso casa-lavoro. D'altra parte molti altri utenti segnalano che le loro cuffie funzionano perfettamente dopo l'aggiornamento, senza nessuna differenza udibile tra prima e dopo l'aggiornamento.

Molti degli utenti colpiti dal problema hanno chiesto spiegazioni a Bose e richiesto inoltre la possibilità di effettuare il downgrade del firmware alla versione precedente, 4.3.6 per le QC35 II e 2.5.5 per le QC35. Bose ha dapprima negato questa possibilità e poi avviato un'indagine interna, anche con il supporto di enti di misura esterna e testando campioni sia nuovi sia inviati come resi dagli utenti, senza però replicare i problemi riscontrati dagli utenti. Nonostante ciò, la compagnia statunitense ha deciso di rivedere la sua policy e di permettere il roll-back alla versione precedente del firmware tramite applicazione da scaricare sul computer a questo indirizzo.

Il polverone sollevato dalla questione è stato tale da convincere l'azienda a permettere di tornare alla versione precedente del firmware, sebbene a suo parere non solo non ce ne sia bisogno, ma anche che la nuova versione sia consigliabile, visto che include anche patch di sicurezza.

Sulla vicenda ci piacerebbe avere il parere di voi lettori, in particolare di quelli che possiedono le Bose QuietComfort 35 e 35 II: avete riscontrato anche voi gli stessi problemi nell'aggiornamento firmware o le vostre cuffie noise cancelling funzionano al meglio anche dopo l'update?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6907 Aprile 2020, 12:47 #1
Obsolescenza programmata via firmware
Il rollback è un'astuta quanto disperata mossa di marketing perchè si sono resi conto del passo falso a livello di immagine nel tentativo di promuovere il nuovo modello.
Thormir8407 Aprile 2020, 13:01 #2
Originariamente inviato da: giovanni69
Obsolescenza programmata via firmware
Il rollback è un'astuta quanto disperata mossa di marketing perchè si sono resi conto del passo falso a livello di immagine nel tentativo di promuovere il nuovo modello.


E come spiega che, ad esclusione di Bose stessa che non è riuscita a replicare i problemi neanche sulle cuffie mandate in riparazione, altri utenti non hanno questi problemi?

Il firmware crea obsolescenza a intermittenza o solo a utenti selezionati?
Yramrag07 Aprile 2020, 13:17 #3
Potrebbe trattarsi di revisioni hardware multiple non documentate (per l'utente finale), in cui magari sono usati componenti equivalenti (finché non si scopre la differenza) ma non uguali.
elessar07 Aprile 2020, 13:33 #4
Bisogna anche dire che Bose ha avviato un'iniziativa per capire che cosa fosse successo, e di recente ha pubblicato un report:

https://community.bose.com/t5/Aroun...5738#anoverview

Poi, che il report sia affidabile al 100%, non potremo mai saperlo. Ma mi sembra che il complottismo sia esasperato.
giovanni6907 Aprile 2020, 13:41 #5
L'iniziativa interna è stata suggerita probabilmente dagli stessi avvocati... anche per pararsi un po' il nel caso di una class action.

L'obsolescenza programmata non è mero complottismo; è strategia industriale-consumeristica.

Originariamente inviato da: Yramrag
Potrebbe trattarsi di revisioni hardware multiple non documentate (per l'utente finale), in cui magari sono usati componenti equivalenti (finché non si scopre la differenza) ma non uguali.

.... e dunque le scelte operate anche a livello di catena logistica potrebbero aver messo in evidenza un problema qualitativo.
nickname8807 Aprile 2020, 14:39 #6
Si parla di prestazioni e poi il tutto ricade sulla cancellazione del rumore ?
Nautilu$07 Aprile 2020, 16:09 #7
per molti utonti da strada, la qualità di una cuffia è vista da quanto "cancella" i rumori....e basta!

Vallo a dire a chi si è comprato ad esempio... questa .... se vuole "cancellare" qualche frequenza di ciò che sta ascoltando !
Marko#8807 Aprile 2020, 16:31 #8
Le mie QC35 di prima generazione funzionano esattamente come prima, vale a dire che hanno un'ottima (non eccellente) cancellazione del rumore, una qualità audio più che discreta (che non vale il prezzo che costano da nuove) e un funzionamento impeccabile a livello di connettività, anche considerando che si connettono a due dispositivi contemporaneamente.
blackshard07 Aprile 2020, 16:35 #9
Certo che sentire parlare di cuffie e firmware suona parecchio strano.
Fra un po' avremo il firmware anche sulle scarpe.
GmG07 Aprile 2020, 16:41 #10
Originariamente inviato da: blackshard
Certo che sentire parlare di cuffie e firmware suona parecchio strano.
Fra un po' avremo il firmware anche sulle scarpe.


https://arstechnica.com/gadgets/201...smart-sneakers/

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^