8K: il codec VVC fino al 50% più efficiente di HEVC. Ecco lo studio

8K: il codec VVC fino al 50% più efficiente di HEVC. Ecco lo studio

Alcuni ricercatori della Cornell University hanno messo a diretto confronto VVC e HEVC, sia dal punto di vista puramente numerico, sia dal punto di vista percettivo. I risultati sono molto interessanti: VVC offre in media un risparmio del 40% rispetto a HEVC in 8K

di pubblicata il , alle 15:26 nel canale Audio Video
8K
 

Il 2022 sarà un anno cruciale per l'8K, quello in cui saranno poste le basi per un utilizzo più largo di tale formato video ad alta risoluzione. Pochi giorni fa parlavamo dell'aggiornamento delle specifiche del DVB, che ha incluso i profili 8K tra quelli del codec HEVC. Proprio in quella notizia dicevamo che il consorzio DVB sta studiando l'utilizzo di altri codec, nell'ottica di risparmiare banda, sia sulle trasmissioni broadcast, sia su quelle in streaming su rete internet. I candidati sono AV1, AVS3 e VVC.

Quest'ultimo è al centro di un interessante studio, che ne dimostra l'efficienza. Si tratta di un codec video royalty-free, il cui nome è l'acronimo di Versatile Video Coding. È anche noto nella sua designazione formale H.266. La numerazione farà venire in mente a molti due dei codec precedenti oggi più utilizzati, H.264 o MPEG-4 AVC (Advanced Video Codec) e H.265 HEVC High Efficiency Video Coding. VVC è stato standardizzato dallo stesso moving picture expert group (MPEG) e punta a una maggiore efficienza di compressione rispetto a HEVC.

VVC e HEVC a confronto sull'8K

Alcuni ricercatori della Cornell University hanno messo a diretto confronto VVC e HEVC, sia dal punto di vista puramente numerico, sia dal punto di vista percettivo. I risultati sono molto interessanti: dal punto di vista numerico il guadagno in compressione (e di conseguenza di bitrate e banda) di VVC rispetto a HEVC per un flusso video 8K è pari al 31%, 26% e 35%, a seconda della metrica utilizzata ( PSNR, MS-SSIM e VMAF).

Ancora più interessanti i risultati a livello percettivo: a parità di qualità video percepita VVC offre in media un risparmio del 40% rispetto a HEVC, con picchi fino al 50%.

Nel paper della ricerca trovate tutti i dettagli e i numeri dello studio. Per la curiosità di tutti vi riportiamo alcuni particolari. È stato utilizzato un TV Sony KD85ZG 8K da 85" con un player 8K Zaxel Zaxtar 5, mentre il metodo di somministrazione delle clip video ai partecipanti allo studio è quello descritto nel documento ITU-R Rec BT500-14 in un ambiente conforme alle specifiche ITU-R Rec BT500-13.

8K e 4K: la differenza c'è

I ricercatori hanno portato avanti anche un altro esperimento, che prevedeva il confronto tra flussi video 8K compressi e flussi 4K non compressi (ottenuti dalle stesse clip di riferimento). In generale i partecipanti allo studio hanno notato la differenza tra 4K e 8K, salvo che nelle scene ad elevato tasso di movimento, dove a livello di qualità percepita non c'è un vantaggio dell'8K 60p sul 4K.

Il gruppo di ricerca ha già in mente i prossimi studi da portare avanti, per valutare i modo percettivo i recenti strumenti di compressione 8K basati su deep learning, con tecnologie come super-resolution e quality enhancement.

Idee regalo, perché perdere tempo e rischiare di sbagliare?
REGALA UN BUONO AMAZON
!

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
io78bis04 Dicembre 2021, 15:53 #1
Immagino che questi nuovi codec possano essere usati anche per ottimizzare la banda delle trasmissioni 4K perchè 8K è inutile.

Hanno notato differenze tra 8K e 4K?
Non ho letto il paper ma nel test erano messi a 80cm da uno schermo di 85". Ma chi è che sta a quella distanza durante una normale visione?
Opteranium04 Dicembre 2021, 15:56 #2
Originariamente inviato da: io78bis
Ma chi è che sta a quella distanza durante una normale visione?

Nessuno, sono test assurdi
macker104 Dicembre 2021, 15:58 #3
Quindi quando dobbiamo cambiare nuovamente la TV?
Gringo [ITF]04 Dicembre 2021, 16:00 #4
H266 e superiore ad H265 anche in flussi 1080P e che come al solito le richieste per l'encoding aumentano e non di poco e soprattutto necessita di sostituire di nuovo tutto l'hardware di Codifica e Decodifica, la RTX 3090 non può codificare in hardware l'H266 quindi ci pensa il processore che però non potrà usufruire dei set di istruzioni aggiuntive e quindi 30min di video ci vorranno un paio d'ore per codificarli.

Prossimo Switch-Off .... 2026 ?
zappy04 Dicembre 2021, 16:52 #5
quand'è che fermiamo sto "progresso" del c@##o?
il livello di sega mentale relativo alla qualità della TV sta rasentando livelli patologici
per vedere cosa poi? spazzatura...
Gringo [ITF]04 Dicembre 2021, 17:19 #6
Originariamente inviato da: zappy
quand'è che fermiamo sto "progresso" del c@##o?
il livello di sega mentale relativo alla qualità della TV sta rasentando livelli patologici
per vedere cosa poi? spazzatura...


Se stanno già finalizzando lo standard 16K e ci stanno le idee per i 64k
E che a tale livelli decoder andrebbe svincolato dal monitor, facciano solo pannelli quindi possono essere da 1k fino a n°k unico hardware lo scaler in caso di non coincidenza risoluzione pannello segnale e decoder OBBLIGATORIO PER LEGGE separato, almeno poi la guerra e sul decoder per le tecnologie.
WarDuck04 Dicembre 2021, 17:41 #7
Originariamente inviato da: zappy
quand'è che fermiamo sto "progresso" del c@##o?
il livello di sega mentale relativo alla qualità della TV sta rasentando livelli patologici
per vedere cosa poi? spazzatura...


Concordo con te, ma tieni presente che un codec più efficiente è un bene in generale per tutto ciò che concerne la trasmissione video.

Sperabilmente questi codec potranno essere usati con flussi hd, full hd e 4k ;-).

L'unica cosa che veramente c'è da chiedersi è quanto costano a livello di processing.
euscar04 Dicembre 2021, 19:02 #8
Originariamente inviato da: zappy
quand'è che fermiamo sto "progresso" del c@##o?
il livello di sega mentale relativo alla qualità della TV sta rasentando livelli patologici
per vedere cosa poi? spazzatura...


In effetti il mondo va alla deriva.

In ogni caso, tenendo conto dei tempi trascorsi per introdurre l'HD non mi preoccuperei più di tanto, anche perché le bande di trasmissione sono quelle che sono quindi la vedo dura anche trasmettere tutti i canali nel solo 4k, figuriamoci in 8k.
zappy04 Dicembre 2021, 19:13 #9
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]
... decoder OBBLIGATORIO PER LEGGE separato, almeno poi la guerra e sul decoder per le tecnologie.

concordo. tipo slot CI del satellite.

ma figuriamoci, conviene spennare i servi della gleba, e distruggere il mondo.

Originariamente inviato da: WarDuck
Concordo con te, ma tieni presente che un codec più efficiente è un bene in generale per tutto ciò che concerne la trasmissione video..

si, ma non è che si può buttare in discarica le tv ogni 5 anni... non ce lo possiamo permettere (ambientalmente).

Originariamente inviato da: euscar
In effetti il mondo va alla deriva.

In ogni caso, tenendo conto dei tempi trascorsi per introdurre l'HD non mi preoccuperei più di tanto, anche perché le bande di trasmissione sono quelle che sono quindi la vedo dura anche trasmettere tutti i canali nel solo 4k, figuriamoci in 8k.

nella mente malata delle multinazionali, motivo in più per far di nuovo cambiare standard trasmissivi (dvbt3?) e codec...
Engelium04 Dicembre 2021, 19:23 #10
Il punto è anche che quando definiscono un nuovo standard di trasmissione non vanno mai ad utilizzare tecnologie "bleeding edge" ma sempre soluzioni che alla loro adozione possono già considerarsi, se non vecchie, quantomeno navigate...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^