Proscenic X1: il robot che aspira e lava a buon prezzo

Proscenic X1: il robot che aspira e lava a buon prezzo

Proscenic X1 un robot aspirapolvere dotato di base di autoaspirazione e di sistema di lavaggio dei pavimenti, proposto ad un prezzo molto interessante e caratterizzato da un valido funzionamento

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Casa
ProscenicSmart Home
 

Proscenic X1 è un robot aspirapolvere e lavapavimenti classico nella costruzione e nelle funzionalità ma dotato di base di autoaspirazione, forte però di un prezzo particolarmente aggressivo: non è difficile acquistarlo per poco meno di 400€, cifra decisamente concorrenziale considerando le funzionalità e il funzionamento.

Le specifiche di targa di questo prodotto evidenziano la presenza di un motore con una potenza di aspirazione di 3000Pa, un dato allineato alla maggior parte dei robot aspirapolvere di fascia medio alta presenti sul mercato. Alcuni modelli si spingono sino a 5000Pa di potenza di aspirazione ma c'è da ricordare che tale valore viene raggiunto unicamente quando si esegue una aspirazione particolarmente intensa su tappeti e moquette, non di certo su piastrelle o parquet.

Il sistema di navigazione al laser è di tipo assistito, che l'azienda indica con il nome di Neuvis LiDAR: a differenza di altri robot con sistema LiDAR non è presente una torretta superiore per i sensori, integrati invece nella parte frontale. In questo modo l'altezza complessiva del robot è ridotta a poco più di 7cm, permettendo di eseguire la pulizia sotto mobili e divani che abbiano sufficiente spazio. Il robot crea una mappa dell'abitazione, evidenziando quelle che non devono essere percorse durante l'azione di pulizia e quelle per le quali si deve evitare il passaggio durante il lavaggio (come ad esempio i tappeti).

Completano la dotazione tecnica una serie di sensori che facilitano la navigazione del robot lungo la superficie di casa: da quello anti-caduta che riconosce la presenza di scale a quello di anti-collisione che evita di venire a contatto con oggetti presenti sul pavimento, al sistema di riconoscimento automatico dei tappeti che incrementa la potenza di aspirazione quando il robot è in modalità aspirapolvere e invece evita che il robot vi passi sopra quando impostato per lavare.

 

Capovolgendo il robot possiamo osservare la spazzola laterale per la raccolta della polvere presente sul bordo della superficie e negli angoli, di lunghezza superiore a quanto mediamente presente in sistemi simili. La spazzola di aspirazione centrale è collegata direttamente al serbatoio di raccolta dello sporco, che ha la peculiarità di essere integrato con quello dell'acqua utilizzata per il lavaggio dei pavimenti.

 

Il serbatoio è fissato nella parte posteriore del robot, dalla quale può essere facilmente sganciato per eseguire la tradizionale manutenzione dopo l'uso e per riempirlo di acqua. Il panno di pulizia viene fissato attraverso del velcro alla parte inferiore, così da poter essere facilmente rimosso per venir pulito. Il panno viene fatto vibrare per 3.000 volte al minuto durante l'azione di pulizia, così da eseguire un'azione maggiormente efficace sulla superficie da trattare.

Il risultato finale è in linea con quello di altre soluzioni simili basate su panno vibrante: la superficie viene passata e rimosso lo sporco superficiale, mentre quello più intenso richiede passaggi successivi e viene meglio trattato con sistemi a moccio rotante e sistema di autopulizia dei panni implementato in robot aspirapolvere dal prezzo ben più elevato.

La base di alimentazione e autoaspirazione fornita in dotazione con Proscenic X1 ha dimensioni compatte, con una forma meno squadrata rispetto a quelle in dotazione con altri modelli. Ha uno sviluppo in lunghezza nella base abbastanza importante, in quanto il robot viene appoggiato e non scorre al suo interno. Il sacchetto di raccolta della polvere ha una capacità di 2,5 litri, sufficienti per raccogliere la polvere accumulata in 30 giorni procedendo con una procedura di aspirazione giornaliera. Al suo interno è presente una lampada UV che aiuta a distruggere i germi raccolti dal robot nell'azione di pulizia.

 

La APP Proscenic permette di guidare e programmare il funzionamento di X1, avviando operazioni di pulizia che sono configurabili in funzione delle caratteristiche della mappa dell'abitazione. Si possono salvare sino a 5 differenti mappe, che vengono automaticamente aggiornate al termine di ogni operazione di pulizia in funzione di quanto i sensori del robot percepiscono come differenze che possono essere sorte dopo l'ultima pulizia effettuata.

Per ogni mappa è possibile selezionare delle partizioni, dividendo i locali e impostando specifiche zone nelle quali il robot non debba eseguire l'aspirazione e/o il lavaggio dei pavimenti. Da APP è possibile selezionare la pulizia di solo una specifica area dei nostri locali, ma questo può esere gestito anche manualmente utilizzando il telecomando fornito in dotazione che, al pari di un joystick, ci permette di guidare il robot esattamente dove vogliamo nei nostri locali così da procedere alla pulizia specifica.

L'azione di pulizia di Proscenic X1 si sviluppa senza problemi: una volta avviato il robot esegue passaggi con pattern paralleli lungo la superficie, con la spazzola laterale che interviene spostando verso la spazzola centrale lo sporco presente ai bordi delle pareti. Il motore di aspirazione varia la propria intensità in funzione del tipo di superficie, attivando quella più intensa nel passaggio sui tappeti, rimuovendo in questo modo lo sporco presente. Il sistema di lavaggio, al pari di un po' tutti quelli basati su panno e piastra vibrante, permette di eseguire un lavaggio superficiale del pavimento che aiuta nella pulizia di tutti i giorni ma che non è efficace come quello dei mop rotanti di altri e ben più costosi robot presenti in commercio.

Proscenic propone sul mercato anche il modello V10, che altro non è che lo stesso robot aspirapolvere abbinato ad una tradizionale base di ricarica sprovvista di sistema di autosvuotamento del serbatoio della polvere, in abbinamento ad una batteria che scende a 2.600mAh di capacità contro i 3.200mAh di Proscenic X1. Le prestazioni in aspirazione e lavaggio dei pavimenti sono ovviamente le stesse, con la sola necessità di provvedere manualmente allo svuotamento del serbatoio integrato a fronte di un prezzo più contenuto.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^