Sennheiser punta sulle cuffie Bluetooth al CES 2020

Sennheiser punta sulle cuffie Bluetooth al CES 2020

Sennheiser, nome di prestigio all'interno del mondo dell'audio, presenta le proprie novità al CES 2020: quattro nuove cuffie, tutte Bluetooth, di cui due modelli over-ear e due modelli in-ear

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Audio Video
Sennheiser
 

La presenza di Sennheiser al CES 2020 porta con sé quattro nuovi modelli di cuffie: si tratta di cuffie Bluetooth, due delle quali di tipo in-ear e due di tipo over-ear. Parte del primo gruppo sono le Sennheiser CX 150BT e CX 350BT, mentre al secondo gruppo appartengono le HD 350BT e HD 450BT.

Quattro nuove cuffie Bluetooth per Sennheiser al CES 2020

Sennheiser HD 450BT

Le HD 350BT e le HD 450BT rappresentano le due nuove cuffie over-ear dedicate alla mobilità del produttore tedesco e sono un'evoluzione di modelli già presenti sul mercato, le HD 4.40BT e le HD 4.50BTNC. Entrambe offrono una connessione Bluetooth 5.0 a più punti (possono collegarsi contemporaneamente a due sorgenti) con codec AAC, aptX e aptX Low Latency che permettono di fruire dei contenuti con un'elevata qualità del suono e, nel caso dell'ultimo codec, con un ritardo minimo tra la sorgente e le cuffie stesse. Ciò rende possibile guardare video e fruire di altri contenuti che richiedono una bassa latenza (es. videogiochi) senza problemi.

Come l'antenata HD 4.50BTNC, anche la HD 450BT offre la cancellazione attiva del rumore nonostante questa caratteristica non sia più parte del nome. La funzionalità è disponibile sia in modalità wireless che con il cavo collegato. Se questa funzione è disponibile soltanto sul modello di fascia più alta, entrambe le cuffie sono dotate di un tasto per attivare l'assistente vocale (Siri o Google Assistant).

La batteria offre, stando al produttore, fino a 30 ore di autonomiae può essere ricaricata grazie a una porta USB-C.Il design delle cuffie è perfettamente identico: i due modelli differiscono soltanto per un tasto che attiva o disattiva la cancellazione attiva del rumore.

Sennheiser CX350BT

I due modelli in-ear si assomigliano da un punto di vista estetico ma differiscono per funzionalità offerte. Entrambe le cuffie sono composte da due auricolari con un cavo che li collega, da far passare dietro il collo. Oltre ai codec audio SBC e AAC entrambe le cuffie offrono i codec aptX e aptX Low Latency. La connessione è affidata al protocollo Bluetooth 5.0. La ricarica della batteria, la cui durata non viene specificata, è possibile tramite una porta USB-C.

Entrambi gli auricolari sono aggiornabili e la loro risposta in frequenza è modificabile tramite equalizzazione usando l'applicazione Sennheiser Smart Control, ma solo le CX 350BT offrono un tasto di accesso rapido agli assistenti vocali come Siri o Google Assistant.

Le HD 350BT sono vendute a 99€, le HD 450BT a 179€. Le CX 150BT hanno un prezzo di 69€, mentre le CX 350BT sono proposte a 99€. Tutte le cuffie saranno disponibili a metà febbraio a eccezione delle HD 350BT, disponibili da metà gennaio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8808 Gennaio 2020, 14:27 #1
Nessuna parola vedo riguardo alla latenza ed alla frequenza di campionamento limitata
Slater9108 Gennaio 2020, 19:27 #2
Originariamente inviato da: nickname88
Nessuna parola vedo riguardo alla latenza ed alla frequenza di campionamento limitata


Ahi ahi ahi, vedo che non leggiamo gli articoli!
"[...] aptX e aptX Low Latency che permettono di fruire dei contenuti con un'elevata qualità del suono e, nel caso dell'ultimo codec, con un ritardo minimo tra la sorgente e le cuffie stesse".
Quindi:
[LIST]
[*]aptX (non HD) supporta fino a 16 bit e 48 kHz, quindi non c'è limitazione della frequenza di campionamento per contenuti "Red Book" (16 bit, 44,1 kHz). E andare oltre non ha onestamente senso: diversi studi dimostrano che non è possibile distinguere brani in alta risoluzione da brani a risoluzione standard.
[*]aptX Low Latency ha una latenza di 40 ms, sufficiente perché il nostro cervello percepisca audio e video come sincronizzati.
[/LIST]
Morale della favola: non c'è grossa differenza tra l'uso col cavo e l'uso senza cavo a meno di non avere esigenze estremamente specifiche, ma va da sé che questi non siano prodotti per rispondere a tali esigenze ma per essere utilizzati in mobilità (e durante lo sport nel caso dei modelli in-ear).
nickname8808 Gennaio 2020, 23:05 #3
Originariamente inviato da: Slater91
Ahi ahi ahi, vedo che non leggiamo gli articoli!
"[...] aptX e aptX Low Latency che permettono di fruire dei contenuti con un'elevata qualità del suono e, nel caso dell'ultimo codec, con un ritardo minimo tra la sorgente e le cuffie stesse".
Quindi:
[LIST]
[*]aptX (non HD) supporta fino a 16 bit e 48 kHz, quindi non c'è limitazione della frequenza di campionamento per contenuti "Red Book" (16 bit, 44,1 kHz). E andare oltre non ha onestamente senso: diversi studi dimostrano che non è possibile distinguere brani in alta risoluzione da brani a risoluzione standard.
[*]aptX Low Latency ha una latenza di 40 ms, sufficiente perché il nostro cervello percepisca audio e video come sincronizzati.
[/LIST]
Morale della favola: non c'è grossa differenza tra l'uso col cavo e l'uso senza cavo a meno di non avere esigenze estremamente specifiche, ma va da sé che questi non siano prodotti per rispondere a tali esigenze ma per essere utilizzati in mobilità (e durante lo sport nel caso dei modelli in-ear).


16bit e 48Khz è una frequenza di campionamento minima disponibile in Windows ed è solitamente quella a cui il BT è limitato.
40ms sulla carta e comunque perdenti contro altre soluzioni e di certo contro i prossimi allo 0 del cavo e solo con le perferiche supportano il codec.
nickname8808 Gennaio 2020, 23:13 #4
Originariamente inviato da: Slater91
[*]aptX Low Latency ha una latenza di 40 ms, sufficiente perché il nostro cervello percepisca audio e video come sincronizzati.
Un monitor da 60hz mostra un fotogramma ogni 16.6ms, in pratica l'audio arriverebbe con un ritardo di circa 3fps quando va bene, ossia se i 40ms sono effettivi e soprattutto costanti ( cosa impossibile ), quindi di fronte ai picchi può arrivare anche a ben oltre.



Originariamente inviato da: Slater91
Morale della favola: non c'è grossa differenza tra l'uso col cavo e l'uso senza cavo a meno di non avere esigenze estremamente specifiche, ma va da sé che questi non siano prodotti per rispondere a tali esigenze ma per essere utilizzati in mobilità (e durante lo sport nel caso dei modelli in-ear).


Questo quanto riportato nell'articolo :
Ciò rende possibile guardare video e fruire di altri contenuti che richiedono una bassa latenza (es. videogiochi) senza problemi.
Slater9109 Gennaio 2020, 09:29 #5
Originariamente inviato da: nickname88
16bit e 48Khz è una frequenza di campionamento minima disponibile in Windows ed è solitamente quella a cui il BT è limitato.
40ms sulla carta e comunque perdenti contro altre soluzioni e di certo contro i prossimi allo 0 del cavo e solo con le perferiche supportano il codec.


Originariamente inviato da: nickname88
Un monitor da 60hz mostra un fotogramma ogni 16.6ms, in pratica l'audio arriverebbe con un ritardo di circa 3fps quando va bene, ossia se i 40ms sono effettivi e soprattutto costanti ( cosa impossibile ), quindi di fronte ai picchi può arrivare anche a ben oltre.

Questo quanto riportato nell'articolo :


La polemica mi sembra sterile e inutile: stai dicendo che il Bluetooth è limitato e va bene solo per alcune applicazioni, cosa che è nota a chiunque. A cosa vorresti arrivare ripetendo le limitazioni intrinseche del protocollo?
Giusto per onor di cronaca, ieri sera ho provato a giocare (Monster Hunter: World) e il ritardo è talmente minimo da essere a malapena percepibile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^