Sennheiser HE 1: abbiamo ascoltato dal vivo le cuffie da 60.000 Euro

Sennheiser HE 1: abbiamo ascoltato dal vivo le cuffie da 60.000 Euro

"Produrre le migliori cuffie del mondo, a qualsiasi prezzo" questo l'obiettivo che la famiglia Sennheiser aveva affidato ai propri ingegneri quando nel 1991 furono prodotte le Orpheus HE 90. Missione compiuta nuovamente con la produzione delle Sennheiser HE 1, che in accoppiata all'amplificatore con corpo in marmo di Carrara costano più di 60.000 €. Dichiarano 4-100.000 Hz in merito alla risposta in frequenze. Le abbiamo ascoltate dal vivo a Milano

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Audio Video
Sennheiser
 

"Produrre le migliori cuffie del mondo, a qualsiasi prezzo" questo l'obiettivo che la famiglia Sennheiser aveva affidato ai propri ingegneri quando nel 1991 furono prodotte le Orpheus HE 90, cuffie elettrostatiche che assieme all'amplificatore accoppiato costavano più di 15.000$. Ne furono prodotti solo 300 esemplari e oggi sul mercato dell'usato le quotazioni sfiorano facilmente i 30.000$. Parliamo di cuffie in grado di riprodurre frequenze da 7 Hz a 100.000 Hz, con il loro amplificatore dedicato con ben sei valvole.

Lo stesso obiettivo è stato rinnovato negli anni scorsi per il modello erede: sono nate così le Sennheiser HE 1, con il loro amplificatore dedicato. La ricerca dei materiali e dei componenti si è spinta ancora più avanti e ora l'accoppiata vanta più di 6.000 componenti, alcuni dei quali prodotti in esclusiva per Sennheiser.

Uno dei componenti che più salta all'occhio è il corpo dell'amplificatore, composto da un pezzo unico di marmo di Carrara, montato su piedini ammortizzati, per eliminare qualsiasi vibrazione e interferenza dall'esterno. Il sistema pesa più di 20 kg. All'interno di esso ora troviamo ben 8 valvole (protette da vetro di quarzo) e 8 DAC ESS Sabre ES9018, rispettivamente 4 per canale. La risoluzione massima supportata dal sistema è 32bit/384kHz, e sono supportati segnali DSD da 2,8 e 5,6MHz.

Le cuffie sono completamente aperte utilizzano driver elettrostatici di tipo push-pull praticamente trasparenti alla vista in controluce. La risposta in frequenza dichiarata è pari a 8-80.000 Hz a -3 dB e 4-100.000 Hz a -10 dB. Ma questo dato non è solo un orpello di marketing, sottolinea Sennheiser: grazie alle caratteristiche tecniche si scongiurano eventuali distorsioni, con la caratteristica che è stimata dalla società nello 0,01% alla soglia dei 100dB, inoltre è garantita la massima linearità di riposta nell'intervallo delle frequenze che possono essere percepite dall'udito umano.

La grande cura per i componenti vede l'utilizzo di elettrodi in ceramica placcati in oro, mentre il diaframma è placcato in platino. Grande cura è stata posta anche nell'estetica e nella presenza scenica: toccando il comando di accensione, come potete vedere nel nostro video, le valvole e le manopole di comando emergono dal marmo e si apre l'alloggiamento delle cuffie, dotato di superficie a specchio all'interno. L'amplificatore può pilotare un secondo paio di cuffie disponendo tra le uscite di un altro connettore HV a 9 pin. Dispone inoltre di un'uscita bilanciata XLR-3 e di una non bilanciata RCA, per usare l'impianto anche come pre-amp verso altri sistemi. In entrata accetta connessioni USB Type B, RCA non bilanciata, XLR-3 bilanciata, digitale coassiale RCA e digitale ottica Toslink.

Le cuffie pesano circa 550 grammi e lavorano a un voltaggio di 780 V.

Come vi racconto nel video (incorporato anche qui sotto), l'esperienza d'uso è fenomenale a partire dall'accensione dell'impianto. L'esperienza di ascolto è poi qualcosa che ognuno dovrebbe provare almeno una volta nella vita. La chiarezza degli alti e medio alti ha lasciato letteralmente a bocca aperta me e i miei due colleghi presenti alla demo presso PrimeRent a Milano. Nello scambio tra di noi dopo la sessione di ascolto la frase più ricorrente è stata "Ho sentito passaggi e strumenti di brani che so a memoria di cui non mi ero mai accorto". Colpiscono anche i bassi di queste cuffie, molto presenti, ma mai invadenti e in generale la fisicità del suono.

Tutto questo quanto costa? Sennheiser HE 1 è completamente personalizzabile in base alle esigenze e ai gusti dei clienti ed è disponibile al prezzo di € 61.000 IVA inclusa, costo che può naturalmente salire in caso di richieste particolari. Sennheiser ha programmato 6.000 esemplari per quanto riguarda la produzione, ma praticamente vengono fatte su ordinazione. Anche l'esperienza della consegna è qualcosa di molto particolare: si può essere invitati per la prima accensione direttamente in Germania presso la sede Sennheiser o può arrivare il nostro esemplare in limousine con tecnico al seguito per l'installazione a casa nostra.

La domanda che molti si faranno è se tutto il pacchetto valga il prezzo. Le considerazioni possono essere molte. Una è sicuramente che sistemi audio a casse, magari in una stanza dedicata, costruita con materiali pregiati e con particolari caratteristiche acustiche, possono costare anche molto di più e superare tranquillamente i 100.000 €.

La seconda è relativa alla differenza con delle 'normali' cuffie di alta gamma. Personalmente [sia maledetta eBay] ho una piccola collezione di casa Sennheiser (HD 570, HD 590, HD 598, HD 700), e altri esemplari di fascia media e medio-alta, come le HifiMAN HE-400i, le E-MU Teak e le Audioquest NightHawk. Riccardo sulle magnetico-planari ha optato per le HifiMAN HE-560 e possiede le HD-6XX di Massdrop (in pratica delle Sennheiser HD 650), oltre alle Meze 99.

Confrontandoci siamo arrivati alla sintesi che effettivamente le Sennheiser offrono qualcosa di 'mai sentito prima', mentre Vittorio ritiene che le cuffie siano eccezionali in assoluto, ma rimane scettico sul fatto che ci sia una differenza così netta con cuffie da 20 volte meno il prezzo. Nella mia esperienza (che ormai è di qualche anno fa) l'unico confronto possibile è con le HifiMAN Shangri-La, che personalmente ho avuto la fortuna di ascoltare al CES 2017 (qui news e video), che hanno un prezzo di listino di 50.000 $ e dichiarano risposta in frequenza di 7-120.000 Hz. Se poi valga davvero la pena, o meno, di spendere così tanti soldi è un discorso che può valere qui come in tanti altri casi, dalle auto sportive e di lusso, ai sistemi home theater, alle fotocamere e via dicendo.

[HWUVIDEO="2738"]Sennheiser HE 1: abbiamo sentito dal vivo le cuffie da 60.000€[/HWUVIDEO]

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
icoborg03 Aprile 2019, 18:20 #1
potevate provarle mentre mangiavate un gradevole nido di rondine (bava di volatile) del valore di 10000€, enunciando commenti con R moscia: gVadevolissime flessioni VetVotonali.
dado197903 Aprile 2019, 19:16 #2
Il paradiso degli cuffiofili!!!
Io qualche mese fa ho comprato una HiFiMan Sundara (magnetoplanari da 400 euro)… non sono il livello delle cuffie dell'articolo, ma io non ho mai comprato un paio di cuffie di tal livello ad un prezzo ancora umano.
Provatele se potete.
GaryMitchell03 Aprile 2019, 21:53 #3
Gia' pronta la copia e stessa versione con identica risposta in frequenza, prodotta dalla Xiaomi: MiSuperCuf, in vendita da maggio a 29euro su Amazon.
nickname8803 Aprile 2019, 23:12 #4
Il settore audio è un settore in cui l'aumento esponenziale dei costi all'avvicinarsi alla perfezione è palesemente noto.
Così come è noto che non si può fare un discorso di convenienza.
Così come è noto che a costare così tanto non sono solo le cuffie ma bensì l'amplificatore che costa molto di più


Detto ciò anche valutando la convenienza di sicuro in relazione alla qualità offerta di certo è superiore a certe schifezze che molti chiamano con il nome di Airpods ...
Gollumnova04 Aprile 2019, 03:02 #5
E io che facio il figo su instagram con le mie Senheiser HD 630vb
h4xor 170104 Aprile 2019, 07:53 #6
Originariamente inviato da: nickname88
Il settore audio è un settore in cui l'aumento esponenziale dei costi all'avvicinarsi alla perfezione è palesemente noto.
Così come è noto che non si può fare un discorso di convenienza.
Così come è noto che a costare così tanto non sono solo le cuffie ma bensì l'amplificatore che costa molto di più


Detto ciò anche valutando la convenienza di sicuro in relazione alla qualità offerta di certo è superiore a certe schifezze che molti chiamano con il nome di Airpods ...


quello ci vuole poco!
per mia esperienza personale la qualità in media è molto esponenziale al prezzo fino ai 500€ per le cuffie, e fino ai 2000€ per impianti Hi-Fi ...oltre ciò ogni minimo incremento della "perfezione sonora" è pagato a peso d'oro in vista anche del fatto che gli incrementi sono possibili con finezze tecniche talvolta costose
dado197904 Aprile 2019, 09:21 #7
Originariamente inviato da: Gollumnova
E io che facio il figo su instagram con le mie Senheiser HD 630vb

Che cmq sono un paio di cuffie che suonano bene e a livello hifi.
aleardo04 Aprile 2019, 09:41 #8
Originariamente inviato da: GaryMitchell
Gia' pronta la copia e stessa versione con identica risposta in frequenza, prodotta dalla Xiaomi: MiSuperCuf, in vendita da maggio a 29euro su Amazon.

Le ho appena viste in offerta lampo a 19,99 euro!
Lwyrn04 Aprile 2019, 09:42 #9
Ma il marmo ha qualche proprietà particolare per l'amplificatore ? Oppure serve solo per giustificare meglio i 60k€ ? Non è una provocazione, sono seriamente curioso in merito
Ragerino04 Aprile 2019, 09:45 #10
Credo sia abbastanza palese che l'orecchio umano non sarà in grado di distinguere tra le cuffie da 300 e quelle da 30.000.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^