Netflix: stop agli abbonamenti condivisi? Ecco cosa potrebbe cambiare in futuro per tutti

Netflix: stop agli abbonamenti condivisi? Ecco cosa potrebbe cambiare in futuro per tutti

Netflix ha intenzione di modificare la "condivisione" dell'abbonamento per contrastare quello che è divenuto un fenomeno: la "vendita" di quote sull'account a persone sconosciute. Se così fosse però si andrebbe a causare problemi anche a chi invece lo usa in modo corretto.

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Audio Video
Netflix
 

Purtroppo si torna a parlare di Netflix e lo si fa per la fuga di notizie riguardanti la volontà da parte dell'azienda di reprimere quello che secondo i vertici è un vero e proprio fenomeno dilagante: la condivisione della password per la spartizione delle quote dell'abbonamento più costoso. Secondo quanto si apprende dalle indiscrezioni, ai piani alti di Netflix si starebbero prendendo decisioni importanti riguardanti lo sharing delle password sul sistema di streaming video più utilizzato al mondo.

Il motivo è presto detto: a Netflix la condivisione e dunque la spartizione delle password ha generato nel solo 2019 la perdita di oltre 9 miliardi di dollari. Una cifra che secondo un rapporto potrebbe addirittura salire nel 2024 fino a cifre importanti come 12.5 miliardi di dollari. Sostanzialmente la perdita equivale al 10% degli utenti totali. Non poco visto che Netflix al momento conta una "popolazione" di oltre 160 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Netflix: stop all'abbonamento condiviso?

Diversi report esterni a Netflix lasciano pensare che si possa effettivamente arrivare ad uno stop della condivisione delle password proprio per arginare queste perdite. Una situazione che è diventata non più sostenibile a causa della sempre maggiore concorrenza nel settore. In questo caso per Netflix le maggiori perdite arrivano dall'abbonamento più costoso ossia quello che costa 15,99€ al mese e che permette di avere la massima risoluzione UHD e la visione contemporanea su 4 dispositivi.

Qualche tempo fa la situazione era tornata a galla visto che alcuni report avevano fatto affiorare la situazione. In quel caso sulla questione aveva detto qualcosa Greg Peters, product chief, dichiarando la volontà da parte di Netflix di arginare il più possibile il problema:

"Continueremo a esaminare la situazione e individueremo dei metodi consumer friendly per limitare queste situazioni, ma al momento non abbiamo grandi piani di fare qualcosa di diverso al riguardo".

Se fino ad oggi Netflix ha fatto finta di non vedere la condivisone delle password, la volontà di cambiare la carte in tavola arriva dallo sbarco della concorrenza che sembra possedere potenzialità da vendere. Parliamo chiaramente di servizi di streaming come Disney+ e Apple TV+ ma anche Prime Video. Per combattere la guerra dello streaming servono contenuti esclusivi di altissima qualità e per produrre questi contenuti servono soldi. Per questo Netflix probabilmente ha bisogno anche di quei 9 miliardi di dollari persi ogni anno e l'unico modo per risolvere la questione è bloccare la condivisione delle password e far pagare anche quel 10% di utenti. Anche se, a nostro parere, il rischio è quello di perdere gran parte della clientela in questo modo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

79 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nessuno2918 Gennaio 2020, 09:29 #1
Qualora mi togliessero la possibilità di condividere l'account con 3 miei amici, ciao ciao netflix. Davvero sono convinti che chi condivide sarebbe disposto a pagare 12 euro per usufruire del servizio almeno in HD? con 8 euro offrono i 480p nel 2020 ma per cortesia. Dovranno inventarsi un metodo molto consumer friendly.
omerook18 Gennaio 2020, 09:49 #2
Non è la prima volta che sento questi proclami. Secondo me è solo un modo per abituare gli utenti all'idea ad un ulteriore aumento di prezzo per l'abbonamento da 4.
demon7718 Gennaio 2020, 11:49 #3
In questi tempi di concorrenza da parte di numerose piattaforme streaming starei attento se fossi in loro.
Oltretutto come hanno valutato quelle "perdite"?? Pensano davvero che tutti quelli che condividono l'abbonamento top sarebbero disposti se obbligati a farne uno singolo a costo ben maggiore e con risoluzione neanche full HD?

Sarà bene che valutino mooooolto attentamente la proposta da fare, perchè amazon prime cresce e disney+ sta dietro l'angolo.
Ratavuloira18 Gennaio 2020, 11:56 #4
9 miliardi di dollari

Link ad immagine (click per visualizzarla)

ma i conti come li hanno fatti?
Dinofly18 Gennaio 2020, 12:04 #5
Penso che la cosa debba essere introdotta gradualmente, Netflix in Italia ha una libreria di gran lunga inferiore rispetto agli Stati Uniti. Lì è ragionevole un aumento del prezzo, qui molto meno.
Detto ciò secondo me.netflix dovrebbe concentrarsi più sull'aumento della qualità delle produzioni originali, la maggior parte di queste sono tremende, soprattutto lato film.
Ovvero no aumentare gli investimenti ma farlo in modo migliore.
robegue18 Gennaio 2020, 13:01 #6
@Dinofly concordo con te, attualmente c'e' una barcata di contenuti di bassa qualita' anche nuovi appena prodotti. Finora hanno puntato decisamente sulla quantita', al contrario di Prime che ha meno titoli ma di qualita' media piu' alta. Io forse farei un abbonamento singolo per la mia famiglia, se rimane a 8€ e lo mettono almeno a 720p, ma alle condizioni attuali molti che conosco mollerebbero, e tanti abbonamenti premium diventerebbero standard o addirittura base...
TigerTank18 Gennaio 2020, 13:41 #7
Il problema è che per colpa dei disonesti che ci lucrano sopra, rivendendo le password di account 4K a degli sconosciuti, ci andrebbe di mezzo anche chi condivide un account in famiglia guardando contenuti differenti nella medesima abitazione.

Circa il condividere un account 4K con altri 3 amici...beh su questo avrei qualche riserva perchè fa un pò ridere pensare che si condivida la spesa perchè 15€ sono troppi quando poi magari per 4K intendiamo TV da cifre a 3 zeri

Secondo me potrebbero semplicemente limitare la visualizzazione contemporanea dell'account 4K a 2 dispositivi, aggiungendone eventualmente un terzo e un quarto solo se presenti sullo stesso indirizzo IP di uno dei primi 2 dispositivi già in uso.
pistu_foghecc18 Gennaio 2020, 13:50 #8

Bye bye

Tengo Netflix solo perché ho la possibilità di ammortizzare con la condivisione. Ultimamente, e parlo ormai di mesi, utilizzo più Amazon prime che Netflix. La qualità generale dell'offerta è sempre più scarsa e le produzioni proprie spesso mediocri. Per non parlare dei film Netflix spesso ridicoli. Finito Bojack passivo anche fare quello che vogliono.
nakkius18 Gennaio 2020, 14:03 #9
Come fanno a bloccare le visualizzazioni per Ip o altro dai ...
Quindi uno che ha l'account di famiglia ma abitano in case diverse non potrebbe più usarli ?
E chi non ha una connessione flat ma ognuno usa i propri gb del cellulare (e quindi ip diversi ogni volta) ?
E se vai in vacanza ?
Non è fattibile, motivo per cui non sanno ancora come arginare il problema senza rimetterci.
Poi la rivendita di credenziali io la vedo più come account sharing ma tra conoscenti, primo perché ci sono dati reali del contraente, secondo perché poi rischi di voler vedere un film e non potere perché X persone hanno quella password e si sovrappongono le contemporaneità.

Poi... anche se lo facessero singolo ci sarebbe la condivisione.. semplicemente si scornerebbero di più per usarlo, un po' come quando da piccoli si doveva fare a turno per guardare la tv o giocare alla play
Therinai18 Gennaio 2020, 14:14 #10
io non ho capito dov'è il problema... se 4 sconosciuti fanno 16€ diviso 4 cosa perde netflix???
Anche perché se uno è tanto pezzente da scendere a questi livelli evidentemente non spenderà mai 16€ per netflix solo per avere il 4K.
Io pago l'abbonamento da 16 e ne usufruisce chiunque è in casa ma anche parenti che vivono altrove, se non potessi condividerlo così farei il downgrade all'abbonamento base

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^