Vividteq promette di portare l'HDR su tutti gli schermi (o quasi)

Vividteq promette di portare l'HDR su tutti gli schermi (o quasi)

Vividteq è il nome di una tecnologia sviluppata da Spectral Edge e resa disponibile in Italia da NTT DATA: a parità di larghezza di banda necessaria, promette di fornire immagini simili a quelle ottenibili con l'HDR

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Audio Video
 

NTT DATA Italia e Spectral Edge hanno comunicato il raggiungimento di un accordo per l'impiego della tecnologia Vividteq, che promette sostanziali miglioramenti nella qualità delle immagini televisive trasmesse digitalmente riducendo al contempo il bitrate.

Vividteq sarà integrata nella tecnologia di filtraggio di NTT DATA, che ha clienti del calibro di Sky Italia, per ottenere una migliore qualità delle immagini senza però dover aumentare la banda per la trasmissione: questo è possibile poiché i contenuti video vengono elaborati in tempo reale e, come riporta il comunicato stampa dell'azienda, l'elaborazione "scompone, migliora e ricostruisce ogni fotogramma". Il risultato è che contrasto, luminosità e colore vengono regolati in modo tale da risultare simili a quanto ottenibile con le tecniche HDR senza, però, richiedere gli adeguamenti tecnologici che queste tecniche normalmente richiedono.

Non sono state rilasciate informazioni certe circa l'impiego sul campo della tecnologia, ma si tratta di un interessante sviluppo che permette di continuare a utilizzare l'intera catena esistente sul fronte della ricezione e della trasmissione, apportando però un (teorico) miglioramento significativo alla qualità dell'immagine percepita.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aleardo13 Aprile 2018, 13:21 #1
Queste elaborazioni software dagli effetti miracolosi mi ricordano i megapixel "interpolati" delle fotocamere economiche di una volta...
sintopatataelettronica13 Aprile 2018, 16:42 #2
Mah.
Risultare "simili a quelle ottenibili con" (cos'è ? super fake HDR ?) ... e miglioramento della qualità di immagine a parità di banda.. son due affermazioni che mi convincono assai poco... onestamente.

Poi.. clienti del calibro di sky!! Azz.. come se Sky fosse noto per la qualità dell'immagine delle sue trasmissioni.
Zenida13 Aprile 2018, 22:49 #3
Ho abbandonato felicemente Sky da un paio d'anni.. ma sono passati almeno al 1080p o sono ancora fermi al 1080i?
Eress13 Aprile 2018, 22:57 #4
L'HDR lasciamolo per le foto digitali, è meglio.
sintopatataelettronica14 Aprile 2018, 12:27 #5
Originariamente inviato da: Zenida
Ho abbandonato felicemente Sky da un paio d'anni.. ma sono passati almeno al 1080p o sono ancora fermi al 1080i?


Non ne ho idea (Sky non ce l'ho manco io).. ma mi è capitato di vederlo di recente e la qualità d'immagine continua a far caghér.. Come in passato usa troppa poca banda sulla maggior parte dei canali.
sintopatataelettronica14 Aprile 2018, 12:29 #6
Originariamente inviato da: Eress
L'HDR lasciamolo per le foto digitali, è meglio.


Ma questo manco è HDR (che sarebbe già qualcosa): è un fake HDR per tutti i televisori ottenuto tramite filtri ed elaborazione digitale del segnale .. cioè proprio una megacagata.. insomma, che se qualcosa può fare è peggiorare la qualità d'immagine e basta.
Maxt7514 Aprile 2018, 17:17 #7
La situazione delle trasmissioni televisive in generale, in rapporto agli apparecchi televisivi circolanti, è neolitica.
Zenida16 Aprile 2018, 02:12 #8
Originariamente inviato da: sintopatataelettronica
Ma questo manco è HDR (che sarebbe già qualcosa): è un fake HDR per tutti i televisori ottenuto tramite filtri ed elaborazione digitale del segnale .. cioè proprio una megacagata.. insomma, che se qualcosa può fare è peggiorare la qualità d'immagine e basta.


Va beh non è proprio un filtro però eh.
Cioè, in sostanza i fotogrammi vengono elaborati a monte e luci ed ombre vengono bilanciate da questi algoritmi HDR. Il tutto poi viene rispedito come flusso codificato.

Ovviamente il TV di destinazione non avrà comunque la profondità di colore di un vero HDR, però l'immagine sarà più bilanciata.
Diciamo che è un buon escamotage, ma lascia il tempo che trova, dato che da qui a qualche anno il parco TV sarà quasi tutto aggiornato.
Oggi, nell'era del consumismo più estremo, stiamo assistendo ad uno sviluppo tecnologico rapidissimo anche nel settore TV. A breve si parlerà di 8K. Ma i contenuti sono più lenti ad aggiornarsi, anche perchè la bandwith per il momento fa da collo di bottiglia a queste trasmissioni.

Forse se si parla di IPTV allora il discorso cambia, ma allora bisogna abbandonare digitale terrestre e satelliti, perchè non possono competere con le connessioni in fibra ottica (le uniche che possono garantire che dei futuri flussi 12 bit hdr 8K siano trasmessi senza intoppi)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^