Streaming TV e velocità minime di connessione: per l'Ultra HD servono almeno 7 Mb/s

Streaming TV e velocità minime di connessione: per l'Ultra HD servono almeno 7 Mb/s

Per seguire film e serie tv in streaming ad altissima qualità serve una connessione di casa ultraveloce, con un minimo di 7 Mb/s in download. Per una qualità inferiore invece basta meno. Ecco tutti i dati.

di pubblicata il , alle 21:21 nel canale Audio Video
NetflixTIMAmazonDAZNYouTubeApple
 

Lo streaming video è divenuto ormai un qualcosa di imprescindibile nelle case di tutti o quasi. Per assistere a film o serie TV in streaming ad altissima qualità di riproduzione ossia in Ultra HD serve una connessione di almeno 7 Mb/s. Al di sotto di questa velocità infatti, si rischia il cosiddetto buffering ossia quell'effetto di caricamento del video che non permette di vedere il film o la serie continuativamente. L'ultimo studio di SosTariffe.it ha posto a confronto le velocità di connessione necessarie per usufruire dei servizi delle principali streaming TV attualmente sul mercato: da Netflix a DAZN, passando per Amazon Prime Video e TIMvision. Ecco i risultati.

Streaming TV: il confronto delle velocità

SosTariffe.it ha deciso di considerare i dati elaborati a febbraio 2020 prendendo in esame quattro standard di qualità video: la definizione standard o SD, l’alta definizione o HD, e poi ancora la full HD e la più elevata ultra HD. Il confronto è avvenuto poi sulla velocità di rete necessaria per usufruire dei principali servizi streaming TV ai quattro livelli di qualità indicati. Infine i servizi streaming posti a confronto sono stati: Netflix, Infinity, DAZN, Amazon Prime Video, Now TV, TIMvision, YouTube Premium, Chili, Apple TV+, Disney +, Mediaset Play.

Qualità video SD (1 - 3 Mb/s)

Partendo dunque dalla definizione standard si è visto che la richiesta della velocità di connessione minima è compresa tra 1 e 3 Mb/s. La qualità dei contenuti è però in questo caso davvero molto bassa. Gli utenti troveranno blocchi nella riproduzione di film e serie televisive e si potrebbero creare difficoltà se si utilizzano più dispositivi connessi alla stessa rete. Tra tutti i servizi di streaming TV presi considerazione dallo studio, la velocità media è di 1,93 Mb/s. Per Chili e Amazon Prime Video, ad esempio basta 1 Mb/s per assistere a serie TV e film a un livello di qualità basilare. È necessaria una velocità di poco maggiore ad esempio per YouTube Premium (1.1 Mb/s), o Mediaset Play (1.2 Mb/s). Impossibile seguire DAZN con una velocità inferiore a 2 Mb/s, oppure Infinity (2.1 Mb/s). Serve una rete ancora più rapida per Now TV ed Apple TV + (2.5 Mb/s). Infine necessitano di almeno 3 Mb/s servizi di streaming come Netflix e TIMvision.


Clicca per ingrandire

Qualità video HD (2,5 - 6 Mb/s)

In questo caso per la qualità HD (ossia a 720p) le velocità offerte dai principali servizi streaming oscillano tra i 2,5 e i 6 Mb/s. Sono sufficienti solo 2,5 Mb ad esempio per YouTube Premium e Chili. Amazon Prime Video richiede una velocità di connessione di almeno a 3,5 Mb/s. La stessa necessaria per DAZN se vogliamo vederla da un dispositivo mobile. Infinity richiede almeno 4 megabit al secondo. Per TIMvision ne servono 5 e non meno di 6 per Apple TV+. In media dunque, la velocità necessaria per vedere serie tv e film in qualità video HD è di 4,19 Mb/s.

Qualità Full HD (4,5 - 10 Mb/s)

Per vedere programmi televisivi con qualità full HD (ossia a 1080p) è necessaria una connessione chiaramente molto più veloce. I valori oscillano da un minimo di 4.5 a un massimo di 10 megabit per secondo, con una media di 6.25 Mb/s. Bastano 4.5 megabit al secondo ad esempio per Chili. Appena un po' di più (5 Mb/s) per Netflix, YouTube Premium oppure Disney +. Non vediamo bene Apple TV + se non con almeno 8 Mb/s di velocità. La più "esigente" è l'alta definizione full di Now TV che richiede 10 mb/s.

Qualità Ultra HD - 4K (minima 7 Mb/s)

Chi voglia accedere a contenuti video ad altissima qualità necessita, come è evidente, di una connessione ultraveloce. L'ultra alta definizione (ossia il cosiddetto 4K) ha bisogno di una rete con una velocità minima di 7 Mb/s. Ma alcuni servizi di streaming possono richiedere anche connessioni ultrarapide di 25 Mb/s. In media i servizi di streaming attivi in Italia funzionano bene con una rete veloce 19,31 Mb/s.

Con i 7 Mb/s ad esempio bastano per l'ultra HD di Infinity. Già per Chili serve una rete più rapida (da 10,5 a 12,5 megabit per secondo). A seguire troviamo Amazon Prime Video, che si segue in ultra HD con una rete che consente un download di almeno 15 megabit per secondo. Infine se vogliamo evitare il buffering ci serve una connessione da 20 Mb/s per YouTube Premium e ultra veloce da 25 Mb/s per Netflix, TIMvision, Apple TV+ e Disney +.

Prima di scegliere la compagnia più adatta per noi è importante vagliare tutte le offerte magari con l'ausilio dello strumento di comparazione internet casa di SosTariffe.it, che è stato anche impiegato per realizzare questa indagine, il quale consente di confrontare tutte le proposte delle principali compagnie attive in Italia.


Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
leoben03 Marzo 2020, 21:56 #1
Altissima qualità con una connessione di almeno 7 Mb/s, mi vien da ridere....
nyo9003 Marzo 2020, 21:57 #2
Domanda: Converrebbe puntare sul bitrate di un 1080P o comprimere tantissimo un 4K? A parità di banda impiegata
Marko#8804 Marzo 2020, 07:46 #3
Originariamente inviato da: nyo90
Domanda: Converrebbe puntare sul bitrate di un 1080P o comprimere tantissimo un 4K? A parità di banda impiegata


Dipende anche da come lavora lo scaler del televisore/monitor e dal processore di immagine.
Tendenzialmente un 1080 non compresso si vede meglio di un 4K molto compresso (dettagli in ombra, rumore, banding etc) ma c'è da dire che le ultime tv elaborano molto bene le immagini e -senza prendere in considerazione le elaborazioni che rendono tutto finto- sono ottime anche su roba un po' compressa.
Rimane il fatto che se avessimo tv FullHD dello stesso livello tecnologico di quelli UHD, allora sicuramente un tradizionale BR si vedrebbe meglio di tutto ciò che abbiamo in streaming UHD. Così come siamo ora è un po' dubbia la cosa...sicuramente lo streaming non è il modo migliore per fruire UHD di qualità, a meno che qualcuno non si inventi un servizio stile TIDAL HiFi. Ma richiederebbe 200mb di connessione e costerebbe 30 euro al mese, lo vedo poco sostenibile.
Poi ci sarebbe tutto un discorso che avere la super qualità ma poi contenuti scadenti ecco, non ha molto senso... ma qui divago.
s-y04 Marzo 2020, 08:20 #4
il titolo è fuorviante
già solo dalla tabella si nota, ma anche l'articolo sottolinea, che mediamente la banda necessaria è di 20 megabit, arrotondando

fermo restando, come già sottolineato, che resta da stabilire quale formato vs banda richiesta dia risultati migliori
gd350turbo04 Marzo 2020, 08:37 #5
Netflix vuole 15,25 mb/sec per il 4k...
Gli altri dipende dal protocollo utilizzato, ho visto alcuni canali che iniziano a trasmettere in h265, e li sicuramente ci va meno banda.
cronos199004 Marzo 2020, 08:46 #6
Io più che mai non ho capito dove si pescano i filmati in 4K su TIM Vision: l'ho consultato un paio di volte (molti mesi fa ad onor del vero) avendolo compreso nell'abbonamento Fibra di TIM, ma ho sempre trovato solo filmati in FullHD.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^