Siri risponde al 52% delle domande, ma non basta per superare Alexa e Google

Siri risponde al 52% delle domande, ma non basta per superare Alexa e Google

Le prime recensioni di HomePod sono già state pubblicate, e un nuovo studio sui vari smart speaker informa che al momento quello di Apple dispone della IA meno efficace

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Audio Video
Apple
 

Apple HomePod è già stato provato in maniera approfondita da varie testate d'oltreoceano, e fra queste Loup Ventures ha riportato i risultati di alcuni test svolti su diversi modelli di smart spealer. Il team di ricerca ha posto ad HomePod 782 domande differenti, oltre a metterlo sotto torchio per quanto riguarda la qualità del suono e la semplicità d'uso. Ricordiamo che HomePod fa affidamento a Siri per dare le proprie risposte, con l'IA che viene leggermente modificata per la periferica.

Lo speaker è stato in grado di capire il 99,4% dei comandi, quindi la stragrande maggioranza, tuttavia ha risposto correttamente solamente al 52,3% di queste. In paragone fanno meglio tutti gli assistenti virtuali della concorrenza: Google Home con Google Assistant ha risposto all'81% dei comandi, i prodotti Amazon con Alexa al 64% e Cortana di Microsoft al 57%. È da notare che alcune funzionalità di Siri sono state volutamente rimosse da Apple su HomePod.

Lo smart speaker ovviamente non può rispondere a richieste di navigazione web o GPS, né può leggere o scrivere e-mail o effettuare e ricevere chiamate su rete telefonica. Se si rimuovono queste categorie di richieste il risultato aumenta al 67%, quindi in seconda posizione dopo solamente l'Assistente Google. Secondo Loup Ventures Apple venderà circa 7 milioni di HomePod nel 2018, per un trend in crescita che raggiungerà le 10,9 milioni di unità nel 2019.

In termini di quote di mercato Apple ne occuperà il 12% entro la fine dell'anno, con un interesse da parte del pubblico solo leggermente inferiore a quello ottenuto da Apple Watch prima del lancio: "La scorsa settimana abbiamo chiesto a 500 persone negli Stati Uniti, e abbiamo trovato che il 3,3% fra questi è interessato a comprare un HomePod l'anno prossimo. Fra gli intervistati che già possiedono un prodotto Apple, il 5,2% ha pianificato l'acquisto dello smart speaker".

In paragone il 7% dei già possessori di prodotti Apple aveva pianificato l'acquisto di Apple Watch nella primavera del 2015, prima del lancio. Alla luce dei nuovi risultati, HomePod è quindi inferiore rispetto alle altre proposte del mercato? Non del tutto, visto che Apple ha più volte specificato che HomePod è soprattutto uno speaker di qualità, con il supporto all'intelligenza artificiale che è importante ma non fondamentale come sugli altri prodotti della concorrenza.

Nonostante ciò, rimosse le limitazioni presenti su HomePod, Siri si è dimostrato piuttosto affidabile, anche se non ai livelli di Google Assistant che in ambito IA ha ancora una marcia in più.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
recoil12 Febbraio 2018, 15:18 #1
beh ma Siri lo si conosce da un po' non è che lo hanno migliorato su HomePod rispetto a iPhone, anzi come dice giustamente l'articolo è più limitato perché non può fornire determinate informazioni...

Siri è soprattutto cloud based quindi migliorerà (si spera...) con il tempo indipendentemente dal tipo di device utilizzato
l'unico vantaggio che c'è con HomePod è che riesce a recepire il comando anche con musica alta e molto rumore nella stanza, ma una volta presa la registrazione audio l'interpretazione della frase viene fatta in remoto quindi è sempre il solito Siri

questo HomePod è più speaker che smart e penso che Apple cerchi di venderlo proprio per la musica perché a livello di assistente personale non ci siamo, almeno fino a questo autunno con rilasci di iOS ecc. che portino qualche novità su quel fronte
a livello di audio ho letto recensioni positive e andrebbe comparato con prodotti di fascia di prezzo simile, tenendo presente che è molto legato a Apple music quindi o sei abbonato o hai una marea di album comprati, altrimenti ti salvi solo con AirPlay
Eress12 Febbraio 2018, 15:27 #2
Risponde solo al 52% delle domande? È omertosa sta ragazza! Torchiate Tim è lui il boss!
Marko#8812 Febbraio 2018, 16:22 #3
Originariamente inviato da: recoil
.....
a livello di audio ho letto recensioni positive e andrebbe comparato con prodotti di fascia di prezzo simile, tenendo presente che è molto legato a Apple music quindi o sei abbonato o hai una marea di album comprati, altrimenti ti salvi solo con AirPlay


Ho letto anche io qualcosa, è paragonabile agli altri dispositivi di quella fascia di prezzo... ma gli altri sono molto più versatili.
Mparlav12 Febbraio 2018, 16:39 #4
Costo di riparazione di un HomePod con e senza Applecare+:
https://www.macrumors.com/2018/02/0...hout-applecare/
dwfgerw12 Febbraio 2018, 16:41 #5
Di pro c’e’ che homepod rispetto ai concorrenti, ha la parte audio molto piu avanzata e performante.
recoil12 Febbraio 2018, 16:50 #6
Originariamente inviato da: Marko#88
Ho letto anche io qualcosa, è paragonabile agli altri dispositivi di quella fascia di prezzo... ma gli altri sono molto più versatili.


eh sì il problema è che non puoi metterci Alexa o Google come assistente, ma non hai nemmeno un line-in per cui non puoi usarlo come speaker e basta

l'unico modo che ha Apple per renderlo più versatile è espandere Sirikit per fare in modo che si possa pescare musica da altri canali tipo Spotify
se ci puoi fare streaming da terze parti allora diventa molto più interessante e la partita si gioca sulla qualità audio dove HomePod è messo molto bene, se no rimane un prodotto castrato
conoscendo Apple sarà dura che cedano a musica di terze parti, ma mai dire mai
Robbynet12 Febbraio 2018, 17:16 #7
"Bisogna però notare che molte delle query testate da Loup Ventures non sono supportate da HomePod, come ad esempio quelle relative ad e-mail, chiamate o navigazione. Rimuovendo le tipologie di richieste che Siri su HomePod non può al momento gestire, il dispositivo ha risposto correttamente al 67% dei comandi, posizionandosi sopra Alexa e Cortana."

estratto dall'articolo su:
https://www.iphoneitalia.com/662990...ni-siri-homepod
nickname8812 Febbraio 2018, 17:20 #8
A rispondere anche i pappagalli rispondono alle domande, bisogna poi vedere che risposta dà.
recoil12 Febbraio 2018, 18:08 #9
dimenticavo di scrivere che l'articolo non ha menzionato la lacuna al momento più grossa che è il mancato supporto multi utente

Siri su HomePod non fa distinzione di voce, quindi chiunque può interagire liberamente e qui ci sono due grossi problemi che sono privacy e personalizzazione dei contenuti

privacy significa che se il tuo iPhone è in casa puoi interagire con Siri per mandare messaggi, quindi tu sei in un'altra stanza e a tua insaputa messaggiano al posto tuo

personalizzazione dei contenuti significa che se un'altra persona chiede di suonare un pezzo questo finirà prima o poi tra i suggerimenti del proprietario dell'account quindi dal punto di vista della musica Siri non riesce più ad imparare quali sono i tuoi gusti ma ti propone di tutto

l'invio di messaggi è disattivabile e quindi lato privacy hai la possibilità di proteggerti (anche se di default credo sia attivo) ma per la musica non so se puoi farci molto
per me questa è una mancanza grave considerando il tipo di dispositivo tutt'altro che personale come può essere un iPhone
peraltro il riconoscimento della voce in iPhone c'è, perché Hey Siri risponde con la voce del proprietario... se lo hanno implementato su iPhone non capisco perché non farlo su HomePod dove serve ancora di più!!
pellegrinogrigio12 Febbraio 2018, 20:26 #10
Non mi sembra corretto il modo in cui vengono interpretati i risultati, o forse il modo in cui è stato condotto tutto il test. Se l'oggetto in esame è l'HomePod allora si dovrebbero prendere almeno due insiemi di domande, uno totale e uno limitato alle sole domande a cui HomePod può rispondere, quindi stilare una classifica in entrambe le condizioni. Da questi test si evince solamente che in un caso (insieme completo) abbiamo 81%, 64%, 57% e 52%, e nel secondo caso (quello con l'insieme ridotto) abbiamo 67% per l'HomePod e tre incognite per gli altri...
O è una svista o c'è dietro malizia. Seguiamo il rasoio di Hanlon e pensiamo alla svista.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^