Samsung Galaxy Home, ufficiale lo speaker con Bixby integrato

Samsung Galaxy Home, ufficiale lo speaker con Bixby integrato

Samsung ha annunciato ufficialmente Galaxy Home, tuttavia ha rivelato solo i dettagli più essenziali del nuovo smart speaker

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Audio Video
SamsungGalaxy
 

Samsung ha annunciato il suo ingresso nel settore degli smart speaker, e il prodotto con cui entrerà a farne parte è Galaxy Home. Si tratta di un altoparlante con funzionalità "smart" di fascia alta, che ha l'ambizione di competere con Apple HomePod e con i prodotti più costosi delle famiglie Amazon Echo e Google Home. Samsung ha dichiarato che l'obiettivo in sede di progettazione è stato ottenere "un gran suono e un design elegante".

Samsung Galaxy Home ha l'aspetto di un vaso sorretto da alcuni piedini metallici e rifinito con la tela tipica di questa categoria di prodotto. La parte superiore è piatta e implementa i diversi tasti per i comandi per la riproduzione: l'utente può così passare da una traccia all'altra e modificare il volume a proprio piacimento. Attraverso i sei altoparlanti integrati lo speaker dovrebbe offrire una sorta di effetto surround, con le frequenze più basse che vengono amplificate dal subwoofer integrato.

Non manca un intero array di microfoni (per la precisione otto) che ha il compito di "ascoltare" cosa succede in ambiente e recepire i comandi da parte degli utenti. L'utente deve semplicemente pronunciare "Hi, Bixby" per richiamare l'assistente virtuale (che non è quindi Google Assistant, ma quello proprietario di Samsung non ancora disponibile in Italia) e chiedere qualsiasi informazione supportata (più o meno le stesse che può dare l'assistente su smartphone).

Samsung non ha annunciato tutti i dettagli del nuovo smart speaker, e maggiori informazioni sul prodotto verranno divulgate a novembre all'interno di una conferenza dedicata agli sviluppatori. Uno dei dubbi più diffusi su Galaxy Home è relativo alla presenza di Bixby come tecnologia di assistenza virtuale, visto che l'assistente virtuale non è mai stato particolarmente apprezzato dalla critica e probabilmente non gode della stessa popolarità di Google Assistant e Amazon Alexa.

Per avere successo il nuovo smart speaker coreano deve contrastare (sia in funzioni che in affidabilità) la concorrenza diretta all'interno di un mercato che si sta mostrando sempre più affollato. Negli USA Amazon ha già spopolato, riuscendo anche ad inserire Alexa su prodotti di terze parti, e anche Google ha già piazzato milioni di Home sul mercato americano. E, probabilmente, i due concorrenti arriveranno con nuovi prodotti prima della stagione natalizia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
floc11 Agosto 2018, 17:26 #1
grosso, brutto, e per noi anche inutile.

Che Samsung giocasse a fare la Apple si era capito quando hanno messo il tasto Bixby non rimappabile su s8. Ora stanno azzoppando le caratteristiche smart di tutti i loro prodotti (condizionatori, lavatrici, frigo) rendendoli compatibili solo con il loro standard, il quarto (dopo homekik, google home e alexa), del quale NESSUNO sentiva bisogno.

Contento di non avergli comprato nulla, mi troverei ad avere 2 assistenti per casa.
metalfreezer12 Agosto 2018, 08:52 #2
Questi buffoni pensassero a fare Bixby in altre lingue invece che tirare fuori ste cagate

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^