MEE Audio EarBoost: equalizzazione personalizzata dopo test uditivo nell'app

MEE Audio EarBoost: equalizzazione personalizzata dopo test uditivo nell'app

Uno dei nuovi prodotti di punta di MEE Audio al CES è rappresentato dalle cuffie con tecnologia EarBoost, accompagnate da apposita app per eseguire un veloce test dell'udito e calibrare la risposta delle cuffie per sopperire a eventuali mancanze o scarse prestazioni del proprio orecchio su alcune frequenze

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Audio Video
MEE Audio
 

Equalizzatore sì, equalizzatore no. La diatriba tra gli audiofili è sempre accesa: i secondi ritengono che l'equalizzazione in qualche modo stravolga la natura dell'ascolto, rendendo meno pura l'esperienza e - ad esempio - portando le cuffie su toni non 'nativi'. Chi sostiene la prima tesi non vede nulla di male nel provare a tirare fuori dai propri sistemi il meglio, anche andando a modificare il profilo audio originale dei brani e quello nativo del proprio sistema per adattarli al meglio ai propri gusti.

Io appartengo alla prima categoria, anche perché di base ritengo che non sia da trascurare una delle parti fondamentali della catena acustica: il nostro orecchio. Per conformazione, stato di salute dei suoi componenti, 'stato di forma' momentaneo, età del possessore ogni orecchio è diverso, ma può anche avere risposta diversa a seconda dello stato di invecchiamento o di particolare affezioni momentanee. Non sempre però è semplice auto-valutarsi e riuscire ad avere un'idea delle prestazioni del proprio orecchio.

Questa la ragione per cui avevo trovato molto interessante l'annuncio di Beyerdynamic a IFA 2017 relativo alle cuffie Aventho. Queste cuffie sono state realizzate in collaborazione con la società tedesca Mimi per integrare un sistema di compensazione dell'audio molto particolare. Infatti, le cuffie - tramite l'app per smartphone - eseguono, un veloce test d'ascolto per ciascun orecchio così da verificare la curva di sensibilità di ciascuno: i dati raccolti in questa fase vengono usati per elaborare le opportune correzioni di equalizzazione e creare un profilo personalizzato capace di compensare adeguatamente quelle frequenze che il nostro orecchio non è in grado di percepire al meglio.

La notizia è che questo approccio si sta allargando anche ad altri produttori e al CES abbiamo fatto un salto allo stand MEE Audio, azienda statunitense nata nel 2005 da un gruppo di appassionati il cui nome nasce dall'acronimo Music Enjoyment for Everyone. Uno dei nuovi prodotti di punta è rappresentato dalle cuffie con tecnologia EarBoost, accompagnate da apposita app per eseguire un veloce test dell'udito e calibrare la risposta delle cuffie per sopperire a eventuali mancanze o scarse prestazioni del proprio orecchio su alcune frequenze. L'app fa collimare i risultati del test con i dati di risposta in frequenze delle cuffie compatibili (solo MEE) e poi memorizza il profilo nelle cuffie stesse, che potranno poi essere utilizzate con esso anche senza passare nuovamente dall'app. I nuovi auricolari con tecnologia EarBoost dovrebbero arrivare sul mercato nel mese di marzo e dovremmo riuscire ad averne un sample in prova, da confrontare con le Beyerdynamic Aventho (anch'esse previste in arrivo in redazione prossimamente).

Interessanti anche gli auricolari MEE Audio S360 con particolare tecnologia Surround. Si tratta di auricolari in-ear caratterizzati da una particolare costruzione in grado di dare grande spazialità ed effetto surround al suono, senza l'intervento di componenti software. Per loro natura sono ottimizzate per l'utilizzo durante la visione di film e non sono indirizzate verso il pubblico interessato alla sola fruizione di brani musicali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tonisca19 Gennaio 2018, 08:19 #1
Il Galaxy S8 ha già un sistema simile, emette dei suoni a varie frequenze e livelli, chiedendo se si percepisce il suono ed equalizzando di conseguenza eventuali carenze.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^