Hisense Laser TV100L5F da 100 pollici disponibile da giugno a di 3.999 euro

Hisense Laser TV100L5F da 100 pollici disponibile da giugno a di 3.999 euro

Come avevamo anticipato nella nostra recente chiacchierata con Gianluca Di Pietro, General Manager di Hisense Italia, Hisense Laser TV100L5F sarà disponibile da giugno al prezzo al pubblico di 3.999 euro, mentre con l’aggiunta dello schermo il prezzo è di 5.999 euro

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Audio Video
Hisense
 

Il mercato dei TV di grande diagonale è sicuramente di nicchia, ma è in costante crescita. Se una volta un televisore da 75" era da considerarsi mastodontico, in alcuni mercati, come quello statunitense, è diventato abbastanza comune.

Salire coi pannelli attuali oltre gli 85/88" resta comunque tuttora un'impresa difficile, con costi che diventano per moltissimi fuori portata. In questo segmento Hisense punta a farsi spazio con le sue soluzioni LaserTV, che accoppiano la semplicità d'uso di una comune smartTV con la possibilità di scalare su elevate diagonali tipica dei proiettori.

[HWUVIDEO="2921"]Le aziende affrontano la crisi attuale: ne parliamo con Hisense[/HWUVIDEO]

Il sistema LaserTV di Hisense si basa su un proiettore laser a tiro corto dotato di sintonizzatore, ingressi e comparto audio, che proietta su uno schermo le immagini. Bastano 19 centimetri di distanza dalla parete per ottenere un'immagine da 100 pollici.

Come avevamo anticipato nella nostra recente chiacchierata con Gianluca Di Pietro, General Manager di Hisense Italia, Hisense Laser TV100L5F sarà disponibile da giugno al prezzo al pubblico di 3.999 euro, mentre con l’aggiunta dello schermo il prezzo è di 5.999 euro.

Laser TV100L5F supporta la risoluzione 4K Ultra HD, integra sistema audio Dolby Atmos da 30 Watt e utilizza il sistema operativo samrtTV Vidaa con i principali servizi di streaming come Netflix, YouTube, Prime Video. Direttamente dal telecomando è anche possibile accedere alla tradizionale programmazione TV sfruttando il sintonizzatore digitale terrestre e satellitare integrato certificato tivùsat 4K e R2 per la ricezione dei relativi servizi free e pay tv. Inoltre, come tutti i dispositivi Hisense, anche questo è compatibile con l’assistente digitale Amazon Alexa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+26 Maggio 2020, 09:19 #1
30W potrebbe essere già tanto per non far vibrare l'immagine in un proiettore così piccolo e leggero.
pipperon26 Maggio 2020, 11:45 #2
Originariamente inviato da: +Benito+
30W potrebbe essere già tanto per non far vibrare l'immagine in un proiettore così piccolo e leggero.


sara' come gli ampli di marcacce strane come samsung dove 5W diventano almeno 1000.

Probabilmente saranno 2-3W anche in virtu' della dimensione dei coni, oppure devi avere una risposta di qualita' come una sirena bitonale...

Ricordiamo come e' fatto un altoparlante da 30W prima che ci fossero le marche del cavolo?

http://allarovescia.blogspot.com/20...r-del-1959.html
thedoctor196826 Maggio 2020, 19:16 #3
più che hisense direi "senzasense", un 85 pollici di qualità medio-bassa cosa meno di 2000 euro ed è comunque più nitido e luminoso di un proiettore
pipperon26 Maggio 2020, 20:44 #4
Originariamente inviato da: thedoctor1968
più che hisense direi "senzasense", un 85 pollici di qualità medio-bassa cosa meno di 2000 euro ed è comunque più nitido e luminoso di un proiettore


se questo proiettore e' come la media, ovvero senza le stroxate da consumatore, svernicia la fascia medioalta del TV.. inoltre e' molto piu' grande di un 85"
marco.magnaterra26 Maggio 2020, 21:49 #5
Se costava 3.999€ e non aveva il decoder TV mi interessava, così com'è mi compro un JVC DLA e schermo da 4-800€.
+Benito+28 Maggio 2020, 12:55 #6
Originariamente inviato da: pipperon
se questo proiettore e' come la media, ovvero senza le stroxate da consumatore, svernicia la fascia medioalta del TV.. inoltre e' molto piu' grande di un 85"


l'unico vantaggio è il tiraggio corto per avere schermi molto grandi. Su tutto il resto meglio tv o proiettore tradizionale.
+Benito+28 Maggio 2020, 12:56 #7
Originariamente inviato da: pipperon
sara' come gli ampli di marcacce strane come samsung dove 5W diventano almeno 1000.

Probabilmente saranno 2-3W anche in virtu' della dimensione dei coni, oppure devi avere una risposta di qualita' come una sirena bitonale...

Ricordiamo come e' fatto un altoparlante da 30W prima che ci fossero le marche del cavolo?

http://allarovescia.blogspot.com/20...r-del-1959.html


se è certificato atmos dubito sia una merda, e suppongo che siano potenze RMS
pipperon29 Maggio 2020, 11:34 #8
Originariamente inviato da: +Benito+
se è certificato atmos dubito sia una merda, e suppongo che siano potenze RMS


una cosa e' che sia in grado di gestire un flusso atmos.
Una cosa che sia una roba HiFi.
Giusto per capire due cosine, le potenze sono sempre RMS, anche quando musicali. Il problema e' che sono misurate in maniera furbetta.

Un ampli di marca quando parliamo di 30W sono
30W RMS continui su entrambi i canali THD 0.01% spettro DIN (o iec o 1Khz). Normalmente per farlo sono necessari, per farlo, un alimentatore da 200W e un consumo di 120W. un affare che rischia di pesare 5Kg

Un ampli alla samsugo o una monosourroundobar atmos minchipizza megapixel quando dice 30W sono:
30W misuranti con un solo canale in funzione, di un picco misurato su un oscillospio di 0.001s, THD 10%. Per farlo basta un alimentatore da 4W e misurati come il precedente sono 1.2W

Ovviamente anche le marche si sono dovute adeguare e se prendiamo un marchio HiFi come onkio e' abbastanza ridicolo che i numeri siano gli stessi per gli entry level e i top di gamma (poi vedi come li ottengono...). Per carita' meglio di un auna o un samsugo come serieta', ma se il consumatore vuole i XXXwatt se non vuoi fallire...

E abbiamo parlato solo di ampli, per le casse e' ben peggio. Ormai si mette l'etichetta subwoofer persino sui midrange e la musica e l'audio viene modificata per non distorcere immediatamente su questi cadaveri.

Se avete un impianto serio avrete notato come le voci sono bassisiime e quando riuscite a capirle che caxxo dicono i rumori sono da svegliare il vicino e un eventuale esplosione tira giu' anche la vostra di casa.

Quindi, pur non avendolo mai visto, date le dimensioni e la serieta' dei marchi cinocoreani direi che quel coso ha 2W.

non e' un caso che su questi lidi ho deriso, e il redattore non essendo skillato non capiva, una soundbar da 600W (no, non era grande come una jbl 4306).

D'altronde ci sono gli utenti che preferiscono le marche che hanno grande prestazione (alle volte a parita' di prezzo) e altri con i megapixel sulle webcam dei fonini, i watti a spruzzo, i 4k da peone come i cosi samsung

http://allarovescia.blogspot.com/20...me-teatrin.html

o gli auna

http://allarovescia.blogspot.com/20...eon-system.html

Perche l'importante e' il megapixel watto 4k tuBBo LEddo putente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^