Google Assistant: il futuro è già qui. Chiamerà e converserà al telefono per voi: ecco il video

Google Assistant: il futuro è già qui. Chiamerà e converserà al telefono per voi: ecco il video

Il Google I/O 2018 ha permesso di entrare nel futuro o almeno pensare che siamo già nel futuro. L'azienda ha infatti permesso all'assistente virtuale di parlare al telefono conversando con una persona reale.

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Audio Video
Google
 

Riuscire a far parlare una persona reale con un assistente virtuale così tanto da permettergli di prenotare un appuntamento al telefono per un taglio di capelli o addirittura per una cena. Sembra la scena di un film del futuro o qualche episodio di Black Mirror eppure Google ha dimostrato che il proprio Google Assistant è in grado già di farlo.

Google Assistant e la conversazione al telefono

L'azienda di Mountain View ha svelato durante il Keynote di ieri al Google I/O 2018 le evoluzioni incredibili che sono state messe in atto dagli sviluppatori per il proprio assistente virtuale che sta diventando sempre più intelligente ma soprattutto non più un compagno al quale chiedere informazioni o comandarlo in alcune attività ma un vero e proprio sostituto.

Effettivamente quello che Google ha mostrato sul palco della California durante il proprio evento è qualcosa di eccezionale che finora eravamo abituati a vederlo nei film di fantascienza. L'azienda di Mountain View lo chiama Google Duplex e altro non è che la tecnologia capace di permettere all'assistente vocale di effettuare delle chiamate per nostro conto. La doppia dimostrazione di ieri ad esempio ha permesso di chiedere a Google Assistant di prenotare un tavolo per 4 persone alle ore 21 in un determinato locale. Google Duplex, una volta ricevuto il comando, ha realizzato la chiamata al locale e in modo del tutto automatico ha conversato con il gestore del locale riuscendo a rispondere a domande di tipo diverso e soprattutto prenotare il tavolo per quell'ora e per quel giorno impartito.

Ciò che è apparso nuovo è il linguaggio assolutamente colloquiale di Google Assistant che ha realizzato un "botta e risposta" con la persona reale riuscendo anche a decidere per noi. Una comprensione del linguaggio umano chiaramente elevata che fino ad ora nessuno era mai riuscito a raggiungere con i propri assistenti vocali e che Google sta ora sviluppando.

Google Assistant: quali altre novità?

L'assistente vocale di Google è stato uno dei punti nevralgici dell'intero Google I/O 2018. L'azienda di Sundar Pichai sta dedicando molte risorse proprio a questo cercando di implementare sempre più funzionalità ma anche rendendo il linguaggio dell'assistente virtuale sempre più reale.

Per questo Google ha dichiarato di essere pronta ad introdurre 6 nuovi voci, maschili e femminili, campionate sulla voce di persone vere e con la speciale opportunità di avere anche quella di John Legend, il famoso cantante. Non solo perché quello che Google vuole è di permettere a Google Assistant di interagire con il proprio utente in modo continuativo senza interruzioni e senza dunque dover ripetere continuamente Ok Google o Hey Google.

Arriveranno molto presto anche le "azioni multiple" che permetteranno a Google Assistant di realizzare diversi tipi di azioni in maniera contemporanea come ad esempio sapere che tempo farà domani a Milano e a Venezia. Una cosa che ancora l'assistente non era in grado di realizzare. Infine ci saranno novità per quanto riguarda la cortesia incoraggiando gli utenti più piccoli a rapportarsi all'assistente virtuale in modo più gentile e la "routine" ossia si potrà dire a Google Assistant che la cena è pronta e in automatico l'assistente spegnerà al TV o mandare un messaggio in tutta casa, dove saranno alloggiati vari Google Home, per richiamare i membri della famiglia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gianluca.f10 Maggio 2018, 09:16 #1
Tutto molto bello ed affascinante... ma...
dialetti, espressioni locali, troncamenti di parole disturbi.
Fatemi vedere quante centinaia di telefonate hanno fatto per ottenere quelle conversazioni.
keroro.9010 Maggio 2018, 09:54 #2
Originariamente inviato da: gianluca.f
Tutto molto bello ed affascinante... ma...
dialetti, espressioni locali, troncamenti di parole disturbi.
Fatemi vedere quante centinaia di telefonate hanno fatto per ottenere quelle conversazioni.


Semplicemente non verrà sviluppato per dialetti ed espressioni locali, sarà già tanto se raggiunge un buon livello con l'italiano....con l'inglese sicuramente sarà uno step sopra...
gianluca.f10 Maggio 2018, 16:13 #3
Originariamente inviato da: keroro.90
Semplicemente non verrà sviluppato per dialetti ed espressioni locali, sarà già tanto se raggiunge un buon livello con l'italiano....con l'inglese sicuramente sarà uno step sopra...


Perchè l'inglese non ha dialetti o intonazioni diverse a seconda della regione?
Già tra Inglese e Americano c'è un abisso. Mah staremo a vedere, ma se tanto mi da tanto prevedo grandi lanci dalle finestre.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^