Devialet Phantom Reactor: design fantascientifico e streaming si incontrano

Devialet Phantom Reactor: design fantascientifico e streaming si incontrano

Devialet annuncia i nuovi Phantom Reactor, versione ridotta dei suoi noti altoparlanti Phantom. A dimensioni e potenza più contenuti associa la compatibilità con i servizi di streaming principali

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Audio Video
 

Devialet, azienda francese specializzata nella produzione di altoparlanti di alta gamma, ha annunciato il lancio di due nuovi prodotti nella linea Phantom. I nuovi Devialet Phantom Reactoroffrono lo stesso design e un'altissima potenza dei modelli precedenti della linea Phantom coniugandovi un prezzo più basso, la connettività e il supporto ai servizi di streaming più diffusi.

Devialet Phantom Reactor

I Devialet Phantom Reactor sono grandi un quarto dei modelli precedenti, ora chiamati Phantom Premier, mantenendo però una elevata potenza di uscita - una delle caratteristiche principali dei Devialet Phantom è proprio l'elevata potenza accompagnata da una bassa distorsione. Sono due le differenti possibilità: 600 W o 900 W. Il livello di pressione sonora è di 95 dB per il primo e di 98 dB per il secondo. Il resto delle specifiche appare identico tra le due versioni: oltre alla risposta in frequenza (18 - 21.000 Hz), sono inclusi il supporto a servizi come Spotify Connect e AirPlay, con in più la possibilità di collegarsi tramite Bluetooth e di collegare più Phantom Reactor tra di loro.

A permettere la connessione con Internet e altri dispositivi sono non solo il Bluetooth e il WiFi, ma anche una porta Ethernet. Sono inoltre presenti ingressi analogici e ottici, per la massima compatibilità con le varie sorgenti.

Sebbene siano proposti a un prezzo inferiore rispetto ai Phantom Premier, i Phantom Reactor continuano a essere una scelta costosa: il modello da 600 W costa 990€, mentre il modello da 900 W arriva a 1290€. La disponibilità è prevista per il 14 novembre prossimo. Per confronto, il modello base della linea Phantom ha un prezzo di 1990€ e offre 3000 W di potenza. Il sito di Devialet offre ulteriori dettagli.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pipperon17 Ottobre 2018, 10:45 #1
quindi per fare una pressione sonora che si puo' fare con un misero watt questi abbisognano di 600W e un consumo di 1200W.

o avete sbagliato a leggere
o sono bidoni mostruosi
Non commento neppure la possibilita' di scendere a 18Hz-3dB se non sono delle dimensioni di un'autovettura.
moroboshy17 Ottobre 2018, 15:15 #2
Originariamente inviato da: pipperon
quindi per fare una pressione sonora che si puo' fare con un misero watt questi abbisognano di 600W e un consumo di 1200W.

o avete sbagliato a leggere
o sono bidoni mostruosi
Non commento neppure la possibilita' di scendere a 18Hz-3dB se non sono delle dimensioni di un'autovettura.


In realtà non è dichiarata la linearità a 18hz. Sono andato nel sito della casa e sono dichiarati 20hz +-1db e 18hz di estensione massima. Le potenze sono di picco, quindi RMS sono molto meno. Il volume della cassa è di 3 litri, quindi molto piccola ed evidentemente, per avere questa linearità, hanno la sensibilità di un termosifone.
pipperon22 Ottobre 2018, 11:23 #3
Originariamente inviato da: moroboshy
In realtà non è dichiarata la linearità a 18hz. Sono andato nel sito della casa e sono dichiarati 20hz +-1db e 18hz di estensione massima. Le potenze sono di picco, quindi RMS sono molto meno. Il volume della cassa è di 3 litri, quindi molto piccola ed evidentemente, per avere questa linearità, hanno la sensibilità di un termosifone.


Al di la che ci credo poco che possa andare a spararsi 20Hz a -1 con 95dB, possiamo tranquillamente affermare le seguenti:

1) produce con 600W la potenza che nel 1954 si riusciva gia' a fare con UN singolo watt, figuriamoci cosa si puo' fare oggi con un altoparlante classico.
http://allarovescia.blogspot.com/20...r-del-1959.html
2) e' comunque sembra meglio del coso della apple e pare esserci ricerca dietro. Insomma magari e' pessimo, ma ad occhio ci hanno almeno provato rispetto alla concorrenza.
https://allarovescia.blogspot.com/2...udio-cacca.html

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^