Certificazione HDR10+: ecco il logo scelto e le sue principali caratteristiche

Certificazione HDR10+: ecco il logo scelto e le sue principali caratteristiche

HDR10+ è l'ultimo tra gli standard High Dynamic Range, open e royalty-free, viene già adottato da compagnie come Samsung, Panasonic, 20th Century Fox e Amazon Video per la creazione dei loro più recenti contenuti multimediali, e a breve ne vedremo il logo sui prodotti in commercio

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Audio Video
 

HDR10+ Technologies, ha annunciato l'inizio del programma di certificazione della licenza e relativo logo per lo standard HDR10+: ultima tra le tecnologia HDR (High Dynamic Range), mantiene le stesse specifiche HDR10, ma implementa una più fitta ottimizzazione della qualità delle immagini, così da portare ad un livello successivo la qualità dell'esperienza visiva per tutte le fasce di pubblico.

I dispositivi che mostreranno il logo HDR10+, qui sotto riportato, infatti saranno in grado di riprodurre contenuti multimediali realizzati sul medesimo standard, grazie all'ottimizzazione della variazioni di luminosità, saturazione e contrasto, tramite informazioni native aggiuntive definite Dynamic Metadata, che contengono informazioni per migliorare la qualità delle immagini in maniera dinamica fotogramma per fotogramma e nel totale scena per scena.

HDR10+ è uno standard "open" e "royalty-free" già adottato da compagnie come Samsung, Panasonic, 20th Century Fox e Amazon Video per la creazione dei loro più recenti contenuti multimediali.

"Il nuovo programma di licenza e certificazione HDR10+ rappresenta un passo avanti tecnologico per i display di prossima generazione", ha dichiarato Danny Kaye, vicepresidente esecutivo della 20th Century Fox e managing director del Fox Innovation Lab "HDR10 + migliora l'esperienza visiva per tutti i tipi di pubblico offrendo una qualità delle immagini più elevata a una gamma più ampia di TV e dispositivi economici"

"Con l'aumento della domanda di display più grandi e di una qualità delle immagini eccellente, siamo lieti di annunciare un nuovo programma di certificazione e licenza HDR10+", ha dichiarato Bill Mandel, vicepresidente delle relazioni industriali presso Samsung Research America "Questo programma è stato progettato pensando ai consumatori, sottolineando il nostro impegno a migliorare l'esperienza complessiva di HDR estendendo contemporaneamente l'ecosistema HDR10+ a livello globale".

Sicuramente l'HDR10+ sarà inizialmente presente su prodotti, come display e televisori, di alta gamma, e con il tempo andrà a sostituire i precedenti standard HDR, a detta dei produttori sopra citati sarà una certificazione che vedremo diffondersi molto velocemente nei nuovi progetti sia multimediali sia di dispositivi per la loro riproduzione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mr.cluster25 Giugno 2018, 10:51 #1

Fascia alta mica tanto

Già adesso i tv Panasonic da 43" a circa 500€ posseggono questa certificazione.
Rubberick25 Giugno 2018, 11:24 #2
Ma hdr 10 sarebbe a 10 bit, e già che c'erano non potevano salire un pò a 12 / 14 ?
TheDarkAngel25 Giugno 2018, 11:29 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
Ma hdr 10 sarebbe a 10 bit, e già che c'erano non potevano salire un pò a 12 / 14 ?


Non lavorano i fotografi "professionisti" a 12/14 e lo vorresti per materiale audiovisivo?
OttoVon25 Giugno 2018, 13:15 #4
Originariamente inviato da: TheDarkAngel
Non lavorano i fotografi "professionisti" a 12/14 e lo vorresti per materiale audiovisivo?


Cioè NON è a 64bit? Scaffale!11


Il plasma di mio cugggino è più plasmico.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^