Bowers & Wilkins Serie 600 porta la tecnologia della gamma alta sulla gamma media

Bowers & Wilkins Serie 600 porta la tecnologia della gamma alta sulla gamma media

Bowers & Wilkins annuncia la nuova Serie 600, che rappresenta la fascia media del produttore britannico: quattro nuovi altoparlanti e tre nuovi subwoofer che integrano tecnologie ereditate dalla Serie 800

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Audio Video
Bowers & Wilkins
 

Bowers & Wilkins, noto produttore britannico di altoparlanti, ha annunciato il rinnovamento della Serie 600con quattro nuovi diffusori e tre subwoofer, con prezzi che sono saldamente inseriti nella fascia media del mercato.

Bowers & Wilkins 603

Bowers & Wilkins 603

I nuovi Bowers & Wilkins Serie 600 vanno a rinnovare completamente i modelli rispetto alla serie precedente, introducendo tecnologie sperimentate in precedenza sulla Serie 800. Tra queste il trasduttore Continuum Cone, che rappresenta secondo la casa un passo in avanti rispetto ai tradizionali coni in Kevlar: è realizzato in Continuum, materiale sviluppato appositamente da Bowers & Wilkins e dotato di proprietà che lo rendono più adatto alla realizzazione di trasduttori, con un risultante maggiore livello di dettaglio e una migliore risposta in frequenza.

Bowers & Wilkins 606

Bowers & Wilkins 606

L'azienda afferma anche che i tweeter Double Dome offrono prestazioni migliori rispetto ai precedenti, così come i nuovi woofer con cono in cellulosa che si occupano delle basse frequenze.

La nuova Serie 600 è composta dal modello top di gamma 603, altoparlanti da pavimento che utilizzano un tweeter, un midrange con cono Continuum e due woofer; dal 606, modello da supporto o da libreria con cono Continuum da 6,5 pollici e un tweeter; dal 607, il modello più piccolo, che utilizza un cono Continuum da 5 pollici. Sono poi presenti il modello HTM6, pensato per il canale centrale con due driver Continuum da 5 pollici e un tweeter, e i subwoofer ASW610XP, ASW610 e ASW608.

Bowers & Wilkins 607

Bowers & Wilkins 607

I prezzi partono dai 265€ del 607 e arrivano a 350€ per il 606, fino a 800€ per il 603, passando per i 529€ del HTM6 e spingendosi fino ai 1100€ per ASW610XP (con ASW610 a 600€ e ASW608 a 450€). La disponibilità in Italia è prevista per la metà di settembre.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ale55andr010 Settembre 2018, 16:41 #1
mi raccomando, non salite oltre i 16.5 cm di diametro per i woofer, sia mai che la distorsione nella prima ottava scenda, sarebbe criminale!

beati anni 90, senza l'idiotissima moda dei wooferotti in parallelo che servono [U]solo[/U] a distorcere di più e rendere più gravosa l'impedenza del carico visto dall'ampli. Ma oramai se un diffusore da pavimento non è snello come una top anoressica non si vende, e, desiiiign
kliffoth10 Settembre 2018, 16:51 #2
Originariamente inviato da: Ale55andr0
mi raccomando, non salite oltre i 16.5 cm di diametro per i woofer, sia mai che la distorsione nella prima ottava scenda, sarebbe criminale!

beati anni 90, senza l'idiotissima moda dei wooferotti in parallelo che servono [U]solo[/U] a distorcere di più e rendere più gravosa l'impedenza del carico visto dall'ampli. Ma oramai se un diffusore da pavimento non è snello come una top anoressica non si vende, e, desiiiign


Quel tipo di prodotto esiste anche oggi (la serie 700 ha il sub da 25, ma penso siano anche altri prezzi).

C'è chi punta solo ed esclusivamente alla qualità (McIntosh, Martin Logan, Infinity etc etc senza salire a cose tipo le Cessaro Acoustic Omega 1 da 1.000.000 $ e simili, che di solito vengono acquistate da chi ha una stanza dedicata), chi cerca di bilanciare estetica e suono, chi punta al rapporto qualità prezzo, chi si si accontenta di cose decenti (io) ...

E poi questa testata, specie per argomenti "paralleli" all'elettronica come può essere il settore audio(filo), è per forza di cose generalista.

EDIT...e per quanto credo che la B&W di oggi non sia quella del passato, parliamo pur sempre del marchio che presentò le Nautilus, una leggenda di design ai tempi: indimenticabili poi gli 8 amplificatori mono necessari per pilotarle, uno per ogni cono.
Penso che B&W oggi strizzi di più l'occhio alla fascia medio/alta, ma le Nautilus, e altre serie prestigiose sono ancora oggi a catologo.
Ale55andr010 Settembre 2018, 20:31 #3
Originariamente inviato da: kliffoth
Quel tipo di prodotto esiste anche oggi (la serie 700 ha il sub da 25, ma penso siano anche altri prezzi).

C'è chi punta solo ed esclusivamente alla qualità (McIntosh, Martin Logan, Infinity etc etc senza salire a cose tipo le Cessaro Acoustic Omega 1 da 1.000.000 $ e simili, che di solito vengono acquistate da chi ha una stanza dedicata), chi cerca di bilanciare estetica e suono, chi punta al rapporto qualità prezzo, chi si si accontenta di cose decenti (io) ...

E poi questa testata, specie per argomenti "paralleli" all'elettronica come può essere il settore audio(filo), è per forza di cose generalista.

EDIT...e per quanto credo che la B&W di oggi non sia quella del passato, parliamo pur sempre del marchio che presentò le Nautilus, una leggenda di design ai tempi: indimenticabili poi gli 8 amplificatori mono necessari per pilotarle, uno per ogni cono.
Penso che B&W oggi strizzi di più l'occhio alla fascia medio/alta, ma le Nautilus, e altre serie prestigiose sono ancora oggi a catologo.


no, non esiste, la serie 700 ha sempre woofer da 16cm. Cambia solo il numero a canale che ne impiegano (3, nel modello più grande), il taglio resta quello. Parli di 25cm ma quelli sono per il sub, appunto, io parlo dell'impiego di woofer di dimensioni adeguate[U] nei diffusori da pavimento[/U]. E con 25cm cmq, non ci fai un [U]vero[/U] sub, questo lo dico da appassionato di progettazione di diffusori acustici da eoni...purtroppo un conto sono le leggi di mercato ed il marketing, altro, le leggi della fisica e l'elettroacustica applicata


Questo è cio che ti portavi a casa nel 95 (woofer da 30cm...), e restano ancora attualissime nei materiali e nella costruzione....

http://www.audioheritage.org/vbulle...mp;d=1211913721

sono JBL L100 in versione "domestica", direttamente derivate dal modello usato negli studi di registrazione, con la tecnologia degli altoparlanti impiegati nelle serie professionali compresa la geometria del motore SFG (symmetric field gap) che riduce sensibilimentee la distorsione in funzione dell'escursione del cono...
Slater9110 Settembre 2018, 22:18 #4
Originariamente inviato da: kliffoth
E poi questa testata, specie per argomenti "paralleli" all'elettronica come può essere il settore audio(filo), è per forza di cose generalista.


Confermo: è una scelta editoriale per parlare di argomenti interessanti a un pubblico più vasto. Cerchiamo di tenere l'asticella su un livello accettabile anche per un pubblico interessato, ma chiaramente non c'è lo stesso grado di specificità di realtà specializzate. Come sempre, bisogna fare dei compromessi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^