146 pollici posson bastare: è il televisore modulare The Wall di Samsung

146 pollici posson bastare: è il televisore modulare The Wall di Samsung

Display bezel-less e con tecnologia micro-LED possono essere configurati in più unità per formare schermi dalle dimensioni personalizzate: è questo il concetto alle spalle di The Wall che Samsung mostra in anteprima a Las Vegas

di , Roberto Colombo pubblicata il , alle 11:31 nel canale Audio Video
Samsung
 

La presenza di Samsung al CES 2018 non passa inosservata: l'azienda coreana mette infatti in bella mostra "The Wall" un televisore 4K da ben 146 pollici che fa uso di tecnologia MicroLED, e che Samsung definisce come "il primo televisore modulare al mondo".

Vediamo di approfondire subito questo aspetto: The Wall ha un design di tipo "bezel-less" che permette quindi all'utente di giustapporre più schermi uno accanto all'altro creando così un televisore di dimensioni personalizzate. Se vogliamo, un approccio vagamente simile a quello che gli utenti PC fanno già da molto tempo con le configurazioni multi-monitor. Samsung non ha voluto dettagliare ulteriormente questo concetto limitandosi a dire che "lo schermo modulare può essere usato per creare un display delle dimensioni di un muro o semplicemente permettere all'utente di aumentare la superficie di schermo che normalmente usa per occupare una nuova stanza nella casa".

The Wall mostrato in fiera è un esempio di quanto possibile fare con questo approccio: purtroppo però non è dato sapere quanti moduli siano stati usati per creare il display da 146 pollici messo in mostra.

I moduli di The Wall sono basati, come detto, su tecnologia Micro LED: al pari della tecnologia OLED si tratta di piccolissimi emettitori di luce - quindi non è necessaria alcuna unità di retroilluminazione - che sono in grado di restituire neri profondi, colori vividi e elevatissima luminosità.

The Wall è per ora fermo alla fase di concept, ma la società coreana ha dei piani ben precisi per la sua commercializzazione. Per ora le informazioni si fermano qui, ma Samsung ha promesso di condividere molto di più nel corso della primavera, quando è in programma il lancio sul mercato globale.

Altro elemento di interesse è il televisore Samsung Q96 da 85 pollici e risoluzione 8K che fa uso di un algoritmo proprietario di AI che viene impiegato per effettuare l'upscaling dei contenuti a risoluzione più bassa. Secondo quanto indicato dalla società, l'algoritmo è in grado di apprendere nel corso del tempo per continuare a migliorare la resa delle operazioni di upscaling. Dalle informazioni recuperate sappiamo che questo algoritmo va a correggere automaticamente luminosità, contrasto, e sfocatura dei video a bassa risoluzione, basandosi su un enorme database di milioni di contenuti. L'algoritmo effettua una serie di ottimizzazioni anche sull'audio.

Ma le novità di Samsung al CES non finiscono qui: nel video Roberto ci racconta anche di Flip, un display pensato per il lavoro collaborativo in ufficio che può essere governato tramite gesture, e tutto quello che arriverà nei prossimi mesi per l'intrattenimento da salotto, tra HDR10, il mondo videoludico e il progetto di rendere più semplice il setup "out-of-the-box" di televisori e altri dispositivi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen08 Gennaio 2018, 16:49 #1
Mi interessa soprattutto la tecnologia MicroLED. Se riesccono a mantenere la qualità dei colori della tecnologia QLed togliendo la retroilluminazione, sarà un bel passo avanti...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^