Sony presenta un nuovo lettore Blu-Ray Ultra HD e il sintoamplificatore AV per audio

Sony presenta un nuovo lettore Blu-Ray Ultra HD e il sintoamplificatore AV per audio

Al CES 2017 di Las Vegas Sony presenta un nuovo lettore Blu-Ray 4K Ultra HD che permetterà di visionare ogni tipo di contenuto in alta definizione senza alcun compromesso. Presente anche una nuova esperienza di intrattenimento grazie al sintoamplificatore AV Dolby Atmos e DTS:X.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 09:01 nel canale Audio Video
Sony
 

Nuovi prodotti dedicati completamente all'intrattenimento domestico quelli che Sony ha presentato direttamente al CES 2017 di Las Vegas. Parliamo del lettore Blu-Ray 4K Ultra HD UBP-X800 nonché del sintoamplificatore AV STR-DN1080 che permetterà la compatibilità con il formato DTS:X. Prodotti pronti a portare l'utente ad un livello di fruizione dei contenuti audio e video a casa con un'esperienza totalmente nuova, coinvolgente e soprattutto di altissima qualità.

Lettore Blu-Ray 4K Ultra HD UBP-X800

Il lettore Blu-Ray 4K Ultra HD di Sony è senza dubbio un portento della tecnologia di ultimissima generazione presente al momento. La presenza della compatibilità con il formato Ultra HD permetterà agli utenti che lo acquisteranno di godere di ogni minimo particolare dei film di nuova generazione appunto in Ultra HD. Oltretutto il lettore è stato sviluppato in collaborazione con Sony Pictures Entertainment proprio per permettere la riproduzione ottimale e fedela alle intenzioni del regista dei dischi 4K Ultra HD.

Il nuovo UBP-X800 permetterà di offrire una riproduzione anche per gli audiofili da qualsiasi fonte vista la presenza della tecnologia DSEE HX che effettuerà l'upscaling della frequenza di campionamento e della profondità dei bit del segnale originale. Tutto questo permetterà di avere una maggiore fedeltà del suono nonché una gamma dinamica più ampia raggiungendo quindi un audio ad Alta Risoluzione.

Il lettore si avvale anche della tecnologia di conversione Precision Drive HD sviluppata da Sony, per assicurare prestazioni uniformi indipendentemente dal formato dei supporti ottici: DVD-Video e DVD-Audio, CD e Super Audio CD, Blu-ray 3D, BD-ROM, oltre a quasi tutti i formati disponibili via USB. Oltretutto lo stesso integra una serie di codec in grado di riprodurre in 4K i video dei servizi di streaming come Netflix. In più, anche collegato a un TV 4K SDR, l’X800 sfrutta un esclusivo algoritmo per restituire tutta la luminosità e le gradazioni cromatiche dei contenuti 4K HDR, ottimizzando al massimo il risultato.

Da non dimenticare il Bluetooth integrato che permetterà di indossare un paio di cuffie wireless e apprezzare il sonoro dei contenuti video potendo permettere comunque agli altri di continuare ad ascoltare il sonoro dalla TV. Chiaramente possibile anche collegare al lettore degli speaker wireless per diffondere l'audio all'interno dell'abitazione.

Sintoamplificatore AV STR-DN1080

Ricreare l’atmosfera dei cinema sarà davvero possibile con il sintoamplificatore AV STR-DN1080. Oltre all’audio ad Alta Risoluzione, anche in codifica DSD nativa, Dolby Atmos e DTS:X, supportano il pass-through e l’upscaling 4K HDR e sarà in grado persino di simulare un effetto surround a 7.1.2 canali.

Nato per regalare un’esperienza di ascolto naturale in surround 3D o "object-based", questo sintoamplificatore può contare su soluzioni flessibili per "ricollocare" i suoni e simulare la posizione e l’angolo ottimali per la migliore esperienza d’ascolto.

Completo di 6 ingressi e 2 uscite HDMI compatibili con gli standard HDCP 2.2 e 4K 60P, il sintoamplificatore STR-DN1080 supporta anche il nuovo standard di trasmissione a gamma cromatica BT.2020. Da notare anche la presenza di USB, Bluetooth, Chromecast integrato, Spotify Connect e collegamento wireless multi room. Insomma una soluzione versatile in grado di soddisfare tutte le esigenze dell’intrattenimento casalingo.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nurabsa07 Gennaio 2017, 09:31 #1
Mucciarelli simulare un effetto surround a 7.1.2 canali è una prerogativa di tutti gli avr certificati per la codifica object based.

Quindi con un 5.1 si puo godere di una virtualizzazione verticale anche se mancano fisicamente i canali.

Chiaramente l effetto è scadente rispetto ad un vero impianto ma sempre meglio di niente o di dover chiamare i muratori per modificare casa.

saluti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^