In un mercato dei TV in calo i modelli OLED guadagnano spazio

In un mercato dei TV in calo i modelli OLED guadagnano spazio

La domanda di soluzioni TV OLED, nonostante il prezzo, continua a crescere con ottime prospettive complessive per gli anni a venire. I pannelli LCD rilanciano con la tecnologia Quantum dot

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:31 nel canale Audio Video
OLEDSamsungLG
 

In un mercato dei TV che è previsto in contrazione per il secondo anno consecutivo, gli schermi di diagonale più elevata basati su tecnologie innovative si muovono in controtendenza con importanti aumenti delle quote di mercato. Le stime per il 2017, elaborate da IHS Markit, prevedono una crescita nelle vendite di TV OLED pari a ben il 71% nel corso del 2017 rispetto all'anno scorso.

Questi prodotti sono tipicamente posizionati a listini molto alti, complice la diagonale scelta e in generale il livello di complessità tecnologica. Il prezzo medio di vendita di TV 4K OLED è pari a 2.247 dollari USA, un dato circa 6 volte superiori a quanto chiesto per il tipico televisore LCD. L'introduzione di altre tecnologie avanzate, come quella Quantum dot che vede Samsung principale promotore, permetterà però di incrementare il prezzo medio di vendita dei pannelli LCD.

Dove gli OLED hanno guadagnato una importante presenza di mercato è quindi nel segmento dei TV da più di 1.000 dollari di prezzo: si è passati da una quota di mercato del 2,4% del primo trimestre del 2015 sino al 13,8% del primo trimestre 2017. A limitare la diffusione di questa tipologia di schermi il costo mediamente molto più elevato di pannelli LCD di pari diagonale e risoluzione, che bilancia la qualità complessiva che queste TV permettono di ottenere.

Le stime di vendita per i pannelli OLED attese per i prossimi anni confermano l'interesse per questo tipo di soluzioni: dai circa 723.000 modelli venduti nel 2016 passeremo ai 6,6 milioni di pezzi attesi per il 2021. Nel corso dei prossimi anni aumenteranno anche le vendite di schermi TV LCD basati su tecnologia Quantum dot, passando dal 4% del totale degli schermi TV LCD ad un 15% atteso per il 2010: questo permetterà di registrare vendite superiori a quelle attese per i pannelli TV OLED nel 2021.

Il debutto del nuovo standard 8K è però alle porte: sarà dal 2020 che vedremo in commercio i primi TV di questo tipo con diagonali attese tra i 65 e i 75 pollici a salire. Per questi schermi, a parità di diagonale, si attende un costo incrementale pari al 35% rispetto a quello dei TV con tecnologia OLED e risoluzione 4K, con il divario che tenderà ad assottigliarsi con l'aumento della produzione in volumi.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^